Salvataggio di un documento di Word come modello

In Microsoft Word 2010 è possibile creare un modello salvando un documento come file con estensione dotx, dot o dotm file (un tipo di file con estensione dotm consente di attivare macro nel file).

Per saperne di più


Informazioni sui modelli

Un modello è un tipo di documento che consente di creare una copia di se stesso quando lo si apre.

Ad esempio, un piano aziendale è costituito in genere da un documento scritto in Word. Anziché creare la struttura del piano aziendale partendo da zero, è possibile utilizzare un modello con layout di pagina, tipi di carattere, margini e stili predefiniti. In questo modo sarà sufficiente aprire un modello e immettere il testo e le informazioni specifici per il documento. Quando si salva il documento come file con estensione docx o docm, il documento viene salvato separatamente dal modello sul quale è basato.

In un modello è possibile mettere a disposizione di altri utenti sezioni consigliate o testo richiesto, nonché controlli contenuto, ad esempio un elenco a discesa predefinito o un logo speciale. È possibile aggiungere la protezione a una sezione di un modello oppure applicare una password a un modello in modo da proteggere il contenuto del modello da eventuali modifiche.

Sul sito Web Office.com sono disponibili i modelli di Word per molti tipi di documenti. Se si dispone di una connessione Internet, scegliere Nuovodal menu File e quindi selezionare la categoria di modelli desiderata. È inoltre possibile creare modelli personalizzati.

 Nota   Per la creazione di modelli particolarmente strutturati e complessi, ad esempio moduli per la preparazione delle tasse, è consigliabile utilizzare un'applicazione per la creazione di moduli, ad esempio Microsoft InfoPath 2010.

Torna all'inizio Torna all'inizio

Creazione di un modello (Salva come modello)

È possibile iniziare utilizzando un documento vuoto e salvarlo come modello oppure è possibile creare un modello basato su un documento o un modello esistente.

Iniziare con un modello vuoto

  1. Fare clic sulla scheda File e quindi su Nuovo.
  2. Fare clic su Documento vuoto, quindi su Crea.
  3. Apportare le modifiche desiderate alle impostazioni relative ai margini, alle dimensioni e all'orientamento della pagina, agli stili e agli altri formati.

È inoltre possibile aggiungere controlli contenuto, ad esempio selezione data, testo informativo ed elementi grafici che si desidera visualizzare in tutti i nuovi documenti basati sul modello.

  1. Fare clic sulla scheda File e quindi su Salva con nome.
  2. Nella finestra di dialogo Salva con nome eseguire una delle operazioni seguenti:
    • In un computer che esegue Windows 7 scorrere fino all'inizio dell'elenco di cartelle e quindi in Microsoft Word fare clic su Modelli.
    • In un computer che esegue Windows Vista in Collegamenti preferiti fare clic su Modelli.
    • In un computer che esegue Windows XP in Salva in fare clic su Modelli attendibili.
  3. Assegnare un nome di file al nuovo modello, selezionare Modello di Word nell'elenco Tipo file, quindi fare clic su Salva.

 Nota   È inoltre possibile salvare il modello come Modello di Word con attivazione macro (file con estensione dotm) oppure Modello di Word 97-2003 (file con estensione dot).

  1. Chiudere il modello.

Creazione di un modello basato su un modello o un documento esistente

  1. Fare clic sulla scheda File e quindi su Nuovo.
  2. In Modelli disponibili fare clic su Nuovo da esistente.
  3. Fare clic su un modello o un documento simile a quello che si desidera creare, quindi scegliere Crea nuovo.
  4. Apportare le modifiche desiderate alle impostazioni relative ai margini, alle dimensioni e all'orientamento della pagina, agli stili e agli altri formati.

È inoltre possibile aggiungere controlli contenuto, ad esempio selezione data, testo informativo ed elementi grafici che si desidera visualizzare in tutti i nuovi documenti basati sul modello.

  1. Fare clic sulla scheda File e quindi su Salva con nome.
  2. Nella finestra di dialogo Salva con nome eseguire una delle operazioni seguenti:
    • In un computer che esegue Windows 7 scorrere fino all'inizio dell'elenco di cartelle e quindi in Microsoft Word fare clic su Modelli.
    • In un computer che esegue Windows Vista in Collegamenti preferiti fare clic su Modelli.
    • In un computer che esegue Windows XP in Salva in fare clic su Modelli attendibili.
  3. Assegnare un nome di file al nuovo modello, selezionare Modello di Word nell'elenco Tipo file, quindi fare clic su Salva.

 Nota   È inoltre possibile salvare il modello come Modello di Word con attivazione macro (file con estensione dotm) oppure Modello di Word 97-2003 (file con estensione dot).

  1. Chiudere il modello.

Torna all'inizio Torna all'inizio

Aggiunta di blocchi predefiniti a un modello

I blocchi predefiniti sono parti riutilizzabili di contenuti o di altri documenti archiviati in raccolte per essere resi accessibili e riutilizzabili in qualsiasi momento. È inoltre possibile salvare i blocchi predefiniti e distribuirli con i modelli.

È ad esempio possibile creare un modello di rapporto che consenta agli utenti del modello di disporre di due tipi di lettera di presentazione tra cui scegliere al momento della creazione del rapporto personalizzato basato sul modello.

  1. Salvare e chiudere il modello creato in base alle esigenze e al quale si desidera aggiungere blocchi predefiniti selezionabili dagli utenti del modello.
  2. Aprire il modello.

Tenere aperto il modello al quale si desidera aggiungere le opzioni relative ai blocchi predefiniti per gli utenti del modello.

  1. Creare i blocchi predefiniti che si desidera rendere disponibili agli utenti del modello.

Quando si immettono le informazioni nella finestra di dialogo Crea nuovo blocco predefinito, verificare di fare clic sul nome del modello nella casella Salva in.

Per ulteriori informazioni sulla creazione di blocchi predefiniti e la relativa aggiunta alle raccolte, vedere Aggiungere un blocco predefinito a una raccolta.

 Nota    Se si desidera rendere disponibili i blocchi predefiniti in un controllo contenuto di tipo raccolta di blocchi predefiniti, assegnare i blocchi predefiniti a un'unica categoria nella finestra di dialogo Crea nuovo blocco predefinito.

  1. Distribuire il modello.

Quando si invia o si rende disponibile il modello ad altri utenti, i blocchi predefiniti salvati con il modello verranno resi disponibili nelle raccolte specificate.

Torna all'inizio Torna all'inizio

Aggiunta di controlli contenuto a un modello

È possibile offrire flessibilità a chiunque desideri utilizzare il modello aggiungendo e configurando controlli contenuto, ad esempio controlli testo RTF, controlli immagine, controlli elenchi a discesa o controlli selezione data.

È ad esempio possibile che si metta a disposizione di un collega un modello contenente un elenco a discesa, ma che il collega desideri utilizzare una serie di opzioni diverse nell'elenco a discesa del documento che sta distribuendo basato sul modello. Poiché si è consentita la modifica dell'elenco a discesa nel momento in cui si è aggiunto il controllo contenuto al modello, il collega potrà modificare rapidamente il modello in base alle necessità.

 Nota   Se i controlli contenuto non sono disponibili, è possibile che sia stato aperto un documento o un modello creato in una versione precedente di Word. Per poter utilizzare i controlli contenuto, è necessario convertire il documento nel formato di file di Word 2010 facendo clic sulla scheda File, su Informazioni, su Converti e quindi su OK. Dopo averlo convertito, salvare il documento o il modello.

Per aggiungere controlli contenuto, è necessario visualizzare la scheda Sviluppo.

Visualizzazione della scheda Sviluppo

  1. Fare clic sulla scheda File.
  2. Fare clic su Opzioni.
  3. Fare clic su Personalizzazione barra multifunzione.
  4. In Personalizzazione della barra multifunzione fare clic su Schede principali.
  5. Selezionare la casella di controllo Sviluppo nell'elenco e quindi fare clic su OK.

Casella di controllo Sviluppo

Aggiunta di controlli contenuto

Nel gruppo Controlli della scheda Sviluppo fare clic su Modalità progettazione e quindi inserire i controlli desiderati.

Barra multifunzione di Office 2010

Inserimento di un controllo di testo in cui gli utenti possono immettere testo

In un controllo contenuto RTF gli utenti possono formattare il testo in grassetto o corsivo e digitare più paragrafi. Se si desidera limitare gli elementi che possono essere aggiunti dagli utenti, inserire il controllo contenuto testo normale.

  1. Fare clic nel punto in cui si desidera inserire il controllo.
  2. Nel gruppo Controlli della scheda Sviluppo fare clic su Controllo contenuto RTF Icona della barra multifunzione o su Controllo contenuto testo Icona della barra multifunzione.

Per impostare proprietà specifiche per il controllo, vedere Impostazione o modifica delle proprietà dei controlli contenuto.

Inserimento di un controllo immagine

  1. Fare clic nel punto in cui si desidera inserire il controllo.
  2. Nel gruppo Controlli della scheda Sviluppo fare clic su Controllo immagine.

Controllo contenuto immagine

Per impostare proprietà specifiche per il controllo, vedere Impostazione o modifica delle proprietà dei controlli contenuto.

Inserimento di una casella combinata o un elenco a discesa

In una casella combinata gli utenti possono scegliere da un elenco di opzioni disponibili oppure digitare informazioni personalizzate. In un elenco a discesa possono solo scegliere da un elenco di opzioni.

  1. Nel gruppo Controlli della scheda Sviluppo fare clic su Controllo contenuto casella combinata Icona del pulsante o Controllo contenuto casella di riepilogo a discesa Icona del pulsante.
  2. Selezionare il controllo contenuto e quindi nel gruppo Controlli della scheda Sviluppo fare clic su Proprietà.

Barra multifunzione di Office 2010

  1. Per creare un elenco di opzioni, fare clic su Aggiungi in Proprietà casella combinata o Proprietà elenco a discesa.
  2. Digitare un'opzione nella casella Nome visualizzato, ad esempio , No oppure Forse.

Ripetere questo passaggio finché nell'elenco a discesa non saranno incluse tutte le opzioni.

  1. Completare le eventuali altre proprietà desiderate.

 Nota    Se si seleziona la casella di controllo Impossibile modificare il contenuto, gli utenti non saranno in grado di fare clic su un'opzione.

Inserimento di un controllo selezione data

  1. Fare clic nel punto in cui si desidera inserire il controllo selezione data.
  2. Nel gruppo Controlli della scheda Sviluppo fare clic su Controllo contenuto Selezione data.

Controllo contenuto Selezione data

Per impostare proprietà specifiche per il controllo, vedere Impostazione o modifica delle proprietà dei controlli contenuto.

Inserimento di una casella di controllo

  1. Fare clic nel punto in cui si desidera inserire il controllo di tipo casella di controllo.
  2. Nel gruppo Controlli della scheda Sviluppo fare clic su Controllo contenuto di tipo casella di controllo.

Controllo contenuto di tipo casella di controllo

Per impostare proprietà specifiche per il controllo, vedere Impostazione o modifica delle proprietà dei controlli contenuto.

Torna all'inizio Torna all'inizio

Inserimento di un controllo di tipo raccolta blocchi predefiniti

È possibile utilizzare i controlli blocchi predefiniti quando si desidera che gli utenti scelgano un blocco di testo specifico.

I controlli blocchi predefiniti sono utili, ad esempio, quando si imposta un modello di contratto ed è necessario aggiungere testo standard diverso a seconda dei requisiti specifici del contratto. È possibile creare controlli contenuto RTF per ogni versione del testo standard e quindi utilizzare un controllo di tipo raccolta blocchi predefiniti come contenitore per i controlli contenuto RTF.

È inoltre possibile utilizzare un controllo blocchi predefiniti in un modulo.

  1. Fare clic nel punto in cui si desidera inserire il controllo.
  2. Nel gruppo Controlli della scheda Sviluppo fare clic su Controllo contenuto raccolta blocchi predefiniti.

Controllo contenuto blocchi predefiniti

  1. Fare clic sul controllo contenuto per selezionarlo.
  2. Nel gruppo Controlli della scheda Sviluppo fare clic su Proprietà.
  3. Fare clic su Raccolta quindi sulla Categoria relativa ai blocchi predefiniti che si desidera rendere disponibili nel controllo blocchi predefiniti.

Per informazioni sull'impostazione di altre proprietà del controllo, vedere Impostazione o modifica delle proprietà dei controlli contenuto.

Impostazione o modifica delle proprietà dei controlli contenuto

  1. Selezionare il controllo contenuto, quindi fare clic su Proprietà nel gruppo Controlli.
  2. Nella finestra di dialogo Proprietà controllo contenuto scegliere se il controllo contenuto può essere eliminato o modificato da chiunque utilizzi il modello.
  3. Per mantenere uniti diversi controlli contenuto o alcuni paragrafi di testo, selezionare i controlli o il testo, quindi fare clic su Raggruppa nel gruppo Controlli.

È ad esempio possibile che si disponga di una dichiarazione di non responsabilità costituita da tre paragrafi. Se si utilizza il comando Raggruppa per raggruppare i tre paragrafi, la dichiarazione di non responsabilità non potrà essere modificata e sarà possibile eliminarla solo eliminando l'intero gruppo.

Aggiunta di testo informativo a un modello

Il testo informativo può migliorare la facilità di utilizzo del modello creato. Nei controlli contenuto è possibile modificare il testo informativo predefinito.

Per personalizzare il testo informativo predefinito per gli utenti del modello, eseguire le operazioni seguenti:

  1. Nel gruppo Controlli della scheda Sviluppo fare clic su Modalità progettazione.

Barra multifunzione di Office 2010

  1. Fare clic sul controllo contenuto nel quale si desidera revisionare il testo informativo segnaposto.
  2. Modificare il testo segnaposto e formattarlo nel modo desiderato.
  3. Nel gruppo Controlli della scheda Sviluppo fare clic su Modalità progettazione per disattivare la caratteristica di progettazione e salvare il testo informativo.

Torna all'inizio Torna all'inizio

Aggiunta della protezione a un modello

È possibile aggiungere la protezione a singoli controlli contenuto inclusi nel modello per impedire a chiunque di eliminare o modificare un particolare controllo contenuto o gruppo di controlli oppure è possibile proteggere tutto il contenuto del modello con una password.

Aggiunta della protezione a parti del modello

  1. Aprire il modello al quale si desidera aggiungere la protezione.
  2. Selezionare i controlli contenuto di cui si desidera limitare le modifiche.

Per selezionare più controlli, tenere premuto CTRL mentre si selezionano i singoli controlli.

  1. Nel gruppoControlli della scheda Sviluppo fare clic su Raggruppa e quindi di nuovo clic su Raggruppa.
  2. Nel gruppo Controlli della scheda Sviluppo fare clic su Proprietà.
  1. Nella finestra di dialogo Proprietà controllo contenuto in Blocco effettuare una delle seguenti operazioni:
    • Selezionare la casella di controllo Impossibile eliminare il controllo contenuto che consente di modificare il contenuto del controllo ma non di eliminare il controllo dal modello o da un documento basato sul modello.
    • Selezionare la casella di controllo Impossibile modificare il contenuto che consente di eliminare il controllo ma non di modificare il contenuto del controllo.

Utilizzare questa impostazione quando si desidera proteggere il testo eventualmente incluso nel controllo. Ad esempio, se si include spesso una dichiarazione di non responsabilità, è possibile garantire che venga sempre utilizzato lo stesso testo, consentendo tuttavia di eliminarlo nei documenti in cui la dichiarazione di non responsabilità non è necessaria.

Assegnazione di una password a un modello

Per assegnare una password al documento in modo che solo i revisori a conoscenza della password possano rimuovere la protezione, eseguire le operazioni seguenti:

  1. Aprire il modello al quale si desidera assegnare una password.
  2. Nel gruppo Proteggi della scheda Revisione fare clic su Limita modifica.
  3. In Applica protezione fare clic su Applica protezione.
  4. Digitare una password nella casella Immissione nuova password (facoltativa), quindi confermare la password.

 Importante   Se si sceglie di non utilizzare una password, chiunque sarà in grado di modificare le restrizioni.

Utilizzare password complesse composte da lettere maiuscole e minuscole, numeri e simboli. Le password che non soddisfano questi requisiti sono considerate deboli. Un esempio di password complessa può essere Y6dh!et5. Un esempio di password debole è Casa27. La lunghezza minima delle password dovrebbe essere di 8 caratteri. È preferibile però utilizzare una passphrase contenente almeno 14 caratteri. Per ulteriori informazioni, vedere Creazione di password complesse.

È essenziale ricordare la password perché, qualora la si dimentichi, non sarà possibile recuperarla. Prendere nota delle password, quindi conservarle in un luogo sicuro, lontano dalle informazioni che si intende proteggere.

Torna all'inizio Torna all'inizio

 
 
Si applica a:
Word 2010