Contratto di Licenza Software Microsoft
SOFTWARE PER APPLICAZIONI DESKTOP MICROSOFT OFFICE 2013

Per conoscere quali delle due distinte condizioni di licenza verranno applicate, il licenziatario dovrà controllare la designazione di licenza riportata sul codice Product Key, sul Certificato di Autenticità (“Certificate of Authenticity” o “COA”), oppure sulla pagina di download nel caso il software sia stato scaricato. Qualora si tratti di un prodotto in versione confezionata (“Full Package Product” o “FPP”), Retail o PIPC verranno applicate le Condizioni di Licenza Retail che seguono. Qualora si tratti di un prodotto preinstallato (OEM) verranno applicate le Condizioni di Licenza OEM che seguono. Per individuare il tipo di licenza, il licenziatario potrà visitare la pagina microsoft.com/office/eula.

CONDIZIONI DI LICENZA RETAIL

Grazie per avere scelto Microsoft Office 2013. Il presente documento costituisce il contratto di licenza tra il licenziatario e Microsoft Corporation (o, in base al luogo di residenza del licenziatario, una delle sue consociate) in cui sono descritti i diritti di utilizzo del software Office 2013. Per comodità, il presente contratto è composto da due parti. La prima parte presenta le condizioni preliminari; la seconda, Condizioni Aggiuntive e Garanzia Limitata, contiene ulteriori informazioni. Il licenziatario è tenuto a esaminare l’intero accordo, tra cui anche eventuali condizioni collegate, poiché tutte le condizioni sono importanti e nel loro insieme costituiscono il presente contratto applicabile al licenziatario stesso. Il licenziatario può prendere visione delle condizioni collegate copiando il collegamento nella finestra del browser in uso. LE CONDIZIONI AGGIUNTIVE CONTENGONO UNA CLAUSOLA VINCOLANTE DI ARBITRATO E LA RINUNCIA ALL’AZIONE DI CLASSE. QUALORA IL LICENZIATARIO RISIEDA NEGLI STATI UNITI, TALI CONDIZIONI DISCIPLINANO I SUOI DIRITTI IN MERITO ALLA RISOLUZIONE DELLE POSSIBILI CONTROVERSIE CON MICROSOFT E IL LICENZIATARIO DOVRÀ DI CONSEGUENZA LEGGERLE CON ATTENZIONE.

ACCETTANDO IL PRESENTE CONTRATTO O UTILIZZANDO IL SOFTWARE IL LICENZIATARIO NE ACCETTA TUTTE LE CONDIZIONI E ACCONSENTE ALLA TRASMISSIONE DI ALCUNE INFORMAZIONI DURANTE L’ATTIVAZIONE E PER LE FUNZIONALITÀ DEL SOFTWARE BASATE SU INTERNET. QUALORA IL LICENZIATARIO NON ACCETTI LE PRESENTI CONDIZIONI DI LICENZA E NON VI SI CONFORMI, NON POTRÀ UTILIZZARE IL SOFTWARE NÉ LE FUNZIONALITÀ. Dovrà invece restituire prontamente il software al rivenditore o presso il luogo in cui ha acquistato la licenza al fine di ottenere il rimborso del prezzo.

In che modo si può utilizzare il software? Il software di Microsoft o la copia di esso in possesso del licenziatario non viene venduta, ma è soltanto concessa in licenza. Ai sensi della presente licenza Microsoft concede al licenziatario il diritto di installare ed eseguire su un computer (il computer con licenza) una copia specifica, che può essere utilizzata da una sola persona alla volta, ma soltanto nel caso in cui il licenziatario si conformi alle condizioni del presente contratto. La licenza software viene ceduta in modo definitivo al computer con licenza. Il licenziatario dovrà fare riferimento alle Condizioni Aggiuntive per le licenze e alle condizioni specifiche di alcuni Paesi, delle Versioni con Diritti Limitati e delle Edizioni Speciali del software. I componenti del software vengono concessi in licenza come singolo prodotto. Il licenziatario non potrà separare o virtualizzare i componenti e installarli su computer diversi. Il software può includere più di una versione, ad esempio a 32 bit e a 64 bit, e il licenziatario potrà installare e utilizzare una sola versione alla volta. Fatto salvo l’utilizzo consentito descritto nel successivo paragrafo “Accesso Remoto”, la presente licenza autorizza l’uso diretto del software solo attraverso i meccanismi di immissione del computer con licenza, ad esempio tastiera, mouse o touchscreen. Non autorizza invece l’installazione del software su un server o l’utilizzo del software su o tramite altri computer o dispositivi connessi al server su una rete interna o esterna. Inoltre, il software non è concesso in licenza per fornire hosting di servizi commerciali. Per ulteriori informazioni in merito alle opzioni multiutente e alla virtualizzazione, il licenziatario potrà fare riferimento alle Condizioni Aggiuntive.

In che modo si ottiene una copia di backup? Il licenziatario potrà ordinare o scaricare una copia di backup del software dall’indirizzo microsoft.com/office/backup. Il licenziatario non potrà distribuire la copia di backup del software. Il licenziatario potrà utilizzare tale copia esclusivamente per reinstallare il software sul computer con licenza.

È possibile trasferire il software su un altro computer o a un altro utente? Non è possibile trasferire il software su un altro computer o a un altro utente. Il licenziatario può trasferire direttamente a un terzo solo il software come installato sul computer con licenza, con l’etichetta con la scritta “Certificato di Autenticità” (“Certificate of Authenticity” o “COA”) e il presente contratto. Prima del trasferimento, tale parte dovrà accettare l’applicazione del presente contratto al trasferimento e all’utilizzo del software. Il licenziatario non potrà più trattenere alcuna copia.

In che modo funziona l’attivazione Internet? L’attivazione associa l’utilizzo del software a un computer o dispositivo specifico. Durante l’attivazione Microsoft o una sua consociata verrà contattata automaticamente e riceverà conferma che il software è originale e che la licenza è associata al computer con licenza. Tale processo si chiama “attivazione”. Dato che l’attivazione ha lo scopo di identificare le modifiche non autorizzate alla licenza o alle funzioni di attivazione del software, così come di prevenire in altro modo l’utilizzo senza licenza del software, il licenziatario non è autorizzato a utilizzare il servizio e il software una volta trascorso il tempo concesso per l’attivazione, né potrà aggirare o eludere l’attivazione. Qualora non sia stato inserito un codice Product Key durante il tempo concesso per l’attivazione, la maggior parte delle funzionalità del software cesserà di funzionare.

Tramite il software vengono raccolte informazioni personali? Qualora il licenziatario si connetta a Internet tramite il proprio computer, è possibile che alcune funzionalità del software si connettano ai sistemi informatici di Microsoft o del provider di servizi per inviare o ricevere informazioni. È possibile che il licenziatario non riceva sempre una comunicazione specifica riguardante la connessione. Qualora il licenziatario scelga di utilizzare una di tali funzionalità, accetta di inviare o ricevere le suddette informazioni. Molte di tali funzionalità possono essere disattivate oppure il licenziatario può decidere di non utilizzarle.

In che modo Microsoft utilizza le informazioni raccolte? Microsoft utilizza le informazioni raccolte attraverso le funzionalità del software per aggiornare o correggere il software e in altro modo per migliorare i prodotti e i servizi offerti. In alcune circostanze Microsoft le condivide con terzi. Ad esempio, Microsoft condivide le segnalazioni errori con importanti fornitori di hardware e software, in modo che possano utilizzarle per migliorare il funzionamento dei loro prodotti con i prodotti Microsoft. Il licenziatario accetta che Microsoft possa utilizzare e divulgare tali informazioni, come descritto nell’Informativa sulla Privacy disponibile all’indirizzo r.office.microsoft.com/r/rlidOOPrivacyState15HighLight?clid=1040.

A cosa si applica il presente contratto? Il presente contratto si applica al software e ai supporti di memorizzazione su cui il licenziatario ha ricevuto il software, così come a qualsiasi aggiornamento, supplemento e servizio relativo al software, a meno che questi non siano accompagnati da condizioni specifiche.

Esistono modalità di utilizzo del software non autorizzate? Sì. Dato che il software non viene venduto, ma è concesso in licenza, Microsoft si riserva tutti i diritti (tra cui i diritti ai sensi delle leggi che disciplinano la proprietà intellettuale) non espressamente concessi nel presente contratto. In particolare, questa licenza non concede al licenziatario alcun diritto in merito a quanto segue, pertanto il licenziatario non potrà: utilizzare né virtualizzare le funzionalità del software separatamente, pubblicare, duplicare (a eccezione della copia di backup autorizzata), noleggiare, concedere in locazione o in prestito il software, trasferire il software (salvo nei modi previsti dal presente contratto), tentare di aggirare le precauzioni tecniche di protezione presenti nel software, decompilare né disassemblare il software, salvo nei casi in cui le leggi del Paese di residenza del licenziatario lo consentano, sebbene il contratto lo vieti. In tal caso, il licenziatario potrà effettuare unicamente quanto consentito dalla legge applicabile. In caso di utilizzo di funzionalità basate su Internet, il licenziatario non potrà in alcun modo interferire con l’uso delle stesse da parte di terzi, né tentare di ottenere senza autorizzazione l’accesso a qualsiasi servizio, dato, account o rete.

È possibile aggiornare o convertire il software? Se si installa il software coperto dal presente contratto come aggiornamento o conversione del software esistente, l’aggiornamento o la conversione sostituisce il software originale sottoposto ad aggiornamento o conversione. Al termine dell’aggiornamento il licenziatario non conserva alcun diritto in merito al software originale e non potrà continuare a utilizzarlo o a trasferirlo in alcun modo. Il presente contratto disciplina i diritti del licenziatario di utilizzo dell’aggiornamento e sostituisce il contratto del software che ha costituito la base dell’aggiornamento.

CONDIZIONI AGGIUNTIVE
  1. DIRITTI DI LICENZA E OPZIONI MULTIUTENTE
    1. Computer. Nel presente contratto, il termine “computer” indica un sistema hardware fisico o virtuale dotato di un dispositivo di archiviazione in grado di eseguire il software. Una partizione hardware o un blade è considerato un computer.
    2. Connessioni Multiple o in Pool. Il licenziatario non potrà utilizzare l’hardware o il software per eseguire il multiplexing o il pooling delle connessioni né in altro modo potrà consentire a più utenti o a più computer o dispositivi di accedere al software, o di utilizzarlo, indirettamente tramite il computer con licenza.
    3. Utilizzo in un Ambiente Virtualizzato. Qualora il licenziatario utilizzi un software di virtualizzazione, incluso Client Hyper-V, per creare uno o più computer virtuali su un unico computer fisico, ciascun computer virtuale e il computer fisico saranno considerati computer distinti ai fini dell’interpretazione del presente contratto. La presente licenza consente al licenziatario di installare una sola copia del software da utilizzare su un computer, sia che si tratti di un computer fisico che virtuale. Qualora il licenziatario intenda utilizzare il software su più di un computer, dovrà ottenere copie separate del software e una licenza specifica per ciascuna copia. Il contenuto protetto dalla tecnologia DRM (Digital Rights Management) o da un’altra tecnologia di crittografia del volume completa dell’unità disco potrà essere meno sicuro in un ambiente virtualizzato.
    4. Accesso remoto. L’utente che utilizza principalmente il computer con licenza è “l’utente principale”. L’utente principale potrà accedere al software installato sul dispositivo con licenza in remoto da un qualsiasi altro dispositivo e utilizzarlo, a condizione che il software installato sul dispositivo con licenza non venga contemporaneamente utilizzato in locale da un altro utente. In via eccezionale, il licenziatario potrà consentire ad altri utenti di accedere contemporaneamente al software per fornire servizi di supporto tecnico.
  2. ARBITRATO VINCOLANTE E RINUNCIA ALL’AZIONE DI CLASSE
    1. Applicazione. Il presente Articolo B si applica a qualsiasi controversia, A MENO CHE NON SI TRATTI DI UNA CONTROVERSIA RELATIVA AL RISPETTO O ALLA VALIDITÀ DEI DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE DEL LICENZIANTE, DI MICROSOFT O DI QUALSIASI ALTRO LICENZIANTE DI MICROSOFT. Per controversia si intende qualsiasi controversia, azione legale o altra vertenza tra il licenziatario e Microsoft riguardo al software (incluso il prezzo) o al presente contratto, sia essa risultante dall’adempimento del contratto, dalla garanzia, da illecito civile, statuto, normativa, ordinanza o da qualsiasi altra base legale o di equità. Al termine “controversia” si attribuirà il significato più ampio possibile ammesso per legge.
    2. Comunicazione di Controversia. Nell’eventualità di una controversia il licenziatario o Microsoft dovrà inoltrare all’altra parte una Comunicazione di Controversia, vale a dire una dichiarazione scritta in cui si indicano il nome, l’indirizzo e le informazioni di contatto della parte che la inoltra, i fatti che hanno originato la controversia e la riparazione richiesta. Il licenziatario dovrà inoltrare un’eventuale Comunicazione di Controversia mediante servizio postale statunitense a Microsoft Corporation, ATTN: LCA ARBITRATION, One Microsoft Way, Redmond, WA 98052-6399. Un modulo è disponibile all’indirizzo go.microsoft.com/fwlink/?linkid=245499. Microsoft inoltrerà al licenziatario un’eventuale Comunicazione di Controversia mediante servizio postale statunitense all’indirizzo del licenziatario, se è disponibile, altrimenti al suo indirizzo e-mail. Il licenziatario e Microsoft cercheranno di risolvere eventuali controversie per vie informali entro 60 giorni dalla data di invio della Comunicazione di Controversia. Trascorsi i 60 giorni, il licenziatario o Microsoft potrà avviare l’arbitrato.
    3. Tribunale per le Cause Minori. Il licenziatario potrà anche promuovere eventuali controversie presso il tribunale per le cause minori nel proprio Paese di residenza o in King County, Washington, qualora la controversia presentasse tutti i requisiti necessari per essere ascoltata in tale tribunale. Il licenziatario potrà promuovere una controversia presso il tribunale per le cause minori sia che questa sia stata previamente trattata per vie informali, sia che non lo sia stata.
    4. ARBITRATO VINCOLANTE. NEL CASO IN CUI IL LICENZIATARIO E MICROSOFT NON RISOLVANO EVENTUALI CONTROVERSIE PER VIE INFORMALI O DAVANTI AL TRIBUNALE PER LE CAUSE MINORI, QUALSIASI ALTRA AZIONE INTESA A RISOLVERE LA CONTROVERSIA SARÀ CONDOTTA ESCLUSIVAMENTE MEDIANTE ARBITRATO VINCOLANTE. IL LICENZIATARIO RINUNCIA AL DIRITTO DI PROMUOVERE QUALSIASI CONTROVERSIA (O DI PARTECIPARE AD ESSA IN QUALITÀ DI PARTE O MEMBRO DI CLASSE) IN TRIBUNALE DAVANTI A UN GIUDICE O A UNA GIURIA. Le controversie, invece, saranno risolte davanti a un arbitro neutrale, la cui decisione sarà definitiva, eccetto che per un limitato diritto di appello ai sensi del Federal Arbitration Act. Qualsiasi tribunale con giurisdizione sulle parti potrà applicare il lodo arbitrale.
    5. RINUNCIA ALL’AZIONE DI CLASSE. QUALSIASI PROCEDIMENTO LEGALE INTESO A RISOLVERE O PROMUOVERE UNA CONTROVERSIA IN QUALSIVOGLIA TRIBUNALE SARÀ CONDOTTO UNICAMENTE SU BASE INDIVIDUALE. NÉ IL LICENZIATARIO, NÉ MICROSOFT CERCHERANNO DI OTTENERE L’UDIENZA RELATIVA A UNA CONTROVERSIA IN FORMA DI AZIONE DI CLASSE, AZIONE LEGALE PORTATA AVANTI DALL’ATTORNEY GENERAL O IN QUALSIASI ALTRO PROCEDIMENTO LEGALE, IN CUI UNA DELLE PARTI AGISCA O SI PROPONGA DI AGIRE IN VESTE RAPPRESENTATIVA. NON SI PROMUOVERANNO ARBITRATI O PROCEDIMENTI GIUDIZIARI CONGIUNTI SENZA IL PREVIO CONSENSO SCRITTO DI TUTTE LE PARTI INTERESSATE NEGLI ARBITRATI O NEI PROCEDIMENTI GIUDIZIARI IN QUESTIONE.
    6. Procedura di Arbitrato, Costi, Spese e Incentivi. Qualsiasi arbitrato sarà condotto dall’American Arbitration Association (la “AAA”) in conformità alle proprie Regole di Arbitrato Commerciale e in molti casi alle proprie Procedure Supplementari per le Controversie relative ai Consumatori. Per ulteriori informazioni, il licenziatario potrà visitare la pagina adr.org o chiamare il numero 1-800-778-7879. Per le controversie non superiori a 75.000 USD, Microsoft rimborserà tempestivamente le spese di notificazione, come pure i corrispettivi dell’AAA e dell’arbitro. Il licenziatario e Microsoft accettano le condizioni che disciplinano le procedure, le spese, i corrispettivi e gli incentivi di cui all’indirizzo go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=261245. Per promuovere un arbitrato, il licenziatario potrà presentare all’AAA il modulo disponibile all’indirizzo go.microsoft.com/fwlink/?linkid=245497 . Il licenziatario accetta di promuovere un arbitrato unicamente nel suo Paese di residenza o in King County, Washington. Microsoft accetta di promuovere un arbitrato unicamente nel Paese di residenza del licenziatario.
    7. I Reclami o le Controversie Devono essere Presentate Entro Un Anno. Nella misura massima consentita dalla legge, qualsiasi reclamo o controversia ai sensi del presente contratto a cui si applica l’Articolo B dovrà essere presentata entro un anno al tribunale per le cause minori (Articolo B.3) o all’arbitrato (Articolo B.4). L’anno ha inizio dalla data in cui sorge il diritto di presentare il reclamo o la controversia. Qualora il reclamo o la controversia non venga presentata entro un anno, non potrà più essere presentata successivamente.
    8. Validità delle disposizioni contrattuali. Qualora la rinuncia all’azione di classe di cui all’Articolo B.5 risulti illegale o non attuabile relativamente alla controversia nella sua interezza o a parti di essa, l’Articolo B (arbitrato) non si applicherà a tali parti. Tali parti saranno, quindi, isolate e trattate in tribunale, mentre le parti rimanenti saranno trattate mediante una procedura di arbitrato. Qualora qualsiasi altra disposizione dell’Articolo B risulti illegale o non attuabile, la stessa verrà isolata e la parte restante dell’Articolo B resterà pienamente vincolante ed efficace.
  3. LEGGE REGOLATRICE

    Tutti i reclami e le controversie sorti in merito al presente contratto, inclusi i reclami aventi ad oggetto inadempimenti contrattuali e della normativa a tutela dei consumatori, inadempimenti delle norme in materia di concorrenza sleale e delle leggi sulla garanzia implicita, l’indebito arricchimento e l’illecito civile, saranno disciplinati dalle leggi del Paese di residenza del licenziatario. Qualora il licenziatario abbia acquistato il software in qualsiasi altro Paese, il presente contratto è disciplinato dalle leggi di tale Paese. Con il presente contratto vengono concessi determinati diritti. Al licenziatario potranno essere concessi altri diritti, tra cui i diritti dei consumatori, ai sensi delle leggi del Paese di residenza. Il licenziatario potrebbe, inoltre, vantare ulteriori diritti direttamente nei confronti della parte da cui ha acquistato il software. Il presente contratto non modifica tali altri diritti qualora le leggi del Paese di residenza del licenziatario non consentano di modificarli.

  4. ATTIVAZIONE
    1. Ulteriori Informazioni Relative all’Attivazione. Durante l’attivazione Microsoft riceverà informazioni riguardanti il software e il computer del licenziatario. Tali informazioni includono la versione, la versione della licenza, la lingua e il codice Product Key del software, l’indirizzo IP del computer e le informazioni risultanti dalla configurazione hardware del computer. Per ulteriori informazioni sull’attivazione, il licenziatario potrà visitare la pagina microsoft.com/piracy/activation.mspx. Qualora il computer con licenza sia connesso a Internet, il software si connetterà automaticamente a Microsoft per l’attivazione. Il licenziatario potrà anche attivare il software manualmente tramite Internet o per telefono. In entrambi i casi potrebbero essere addebitati i costi della connessione a Internet e della telefonata.
    2. Riattivazione. Alcune modifiche apportate ai componenti del computer del licenziatario o al software potranno richiedere la riattivazione del software.
    3. Mancata Attivazione. Durante l’attivazione online, qualora le funzioni di concessione in licenza o di attivazione del software risultino contraffatte o prive di regolare licenza, l’operazione non verrà completata. Il licenziatario riceverà una comunicazione nel caso in cui la copia installata del software non sia regolarmente concessa in licenza e in seguito alcuni promemoria con cui gli viene ricordato di ottenerne una.
    4. Aggiornamenti. Il licenziatario potrà ottenere gli aggiornamenti solo per il software ricevuto da Microsoft o da fonti autorizzate. Alcuni aggiornamenti, servizi di supporto e di altro tipo potranno essere offerti solo agli utenti di software Microsoft originale. Per identificare il software Microsoft originale, il licenziatario potrà visitare la pagina howtotell.com.
  5. FUNZIONALITÀ BASATE SU INTERNET; DIRITTO ALLA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

    Le funzionalità del software che seguono utilizzano protocolli Internet che comunicano a Microsoft, ai suoi fornitori o provider di servizi, le informazioni relative al computer, quali l’indirizzo IP, il tipo di sistema operativo, il browser, il nome e la versione del software in uso, nonché il codice della lingua del computer su cui il licenziatario ha installato il software. Microsoft utilizza queste informazioni per mettere a disposizione del licenziatario le funzionalità basate su Internet in conformità all’Informativa sulla Privacy di Office 2013 che si trova all’indirizzo r.office.microsoft.com/r/rlidOOPrivacyState15HighLight?clid=1040. Alcune funzionalità basate su Internet potranno essere fornite successivamente attraverso il servizio di Aggiornamento di Microsoft.

    1. Consenso all’Utilizzo dei Servizi Basati su Internet. Le funzionalità del software descritte di seguito e nell’Informativa sulla Privacy di Office 2013 si connettono ai sistemi informatici di Microsoft o del provider di servizi tramite Internet. In alcuni casi il licenziatario non riceverà alcuna comunicazione separata riguardante la connessione. In alcuni casi il licenziatario potrà disattivare queste funzionalità oppure non utilizzarle. Per ulteriori informazioni su queste funzionalità, il licenziatario potrà fare riferimento all’Informativa sulla Privacy di Office 2013 disponibile all’indirizzo r.office.microsoft.com/r/rlidOOPrivacyState15HighLight?clid=1040. UTILIZZANDO TALI FUNZIONALITÀ IL LICENZIATARIO ACCONSENTE ALLA TRASMISSIONE DI QUESTE INFORMAZIONI. Microsoft non utilizza tali informazioni per individuare o contattare il licenziatario.
    2. Analisi Utilizzo Software (Customer Experience Improvement Program o CEIP). Questo software utilizza CEIP. CEIP consente di inviare automaticamente a Microsoft informazioni anonime sull’hardware e su come il licenziatario utilizza il software stesso. Microsoft non utilizza tali informazioni per individuare o contattare il licenziatario. Tramite Analisi Utilizzo Software verrà inoltre eseguito periodicamente il download di un piccolo file nel computer del licenziatario. Questo file aiuterà Microsoft a raccogliere informazioni sui problemi che si sono verificati durante l’utilizzo del software. Quando saranno disponibili, potranno essere scaricate automaticamente anche nuove informazioni della Guida riguardanti gli errori. Per ulteriori informazioni su Analisi Utilizzo Software, il licenziatario potrà visitare la pagina microsoft.com/products/ceip/IT-IT/privacypolicy.mspx.
    3. Funzionalità e Contenuto Online. Alcune funzionalità del software possono recuperare contenuto online da Microsoft e renderlo disponibile al licenziatario. Alcune funzionalità potranno anche consentire al licenziatario di cercare le informazioni e accedervi online. Esempi di queste funzionalità sono le immagini ClipArt, i modelli, la formazione online, il supporto e la guida online e Meteo di Outlook nel Calendario. Qualora il licenziatario salvi un modello fornito da Office.com, le informazioni verranno inviate online a Microsoft, ad esempio le informazioni che identificano il modello. Non verrà invece inviato alcun documento specifico creato dal licenziatario con il modello. Tali informazioni vengono utilizzate per fornire il contenuto richiesto dal licenziatario e per migliorare i servizi. Il licenziatario potrà scegliere di non utilizzare né le funzionalità né il contenuto online. Per ulteriori informazioni, il licenziatario potrà leggere l’Informativa sulla Privacy di Microsoft Office 2013, il cui collegamento è riportato in fondo al presente contratto.
    4. Cookie. Qualora il licenziatario scelga di utilizzare le funzionalità online del software, ad esempio il supporto e la guida online, e i modelli, è possibile che si generino cookie. Per imparare a bloccare, controllare ed eliminare i cookie, il licenziatario potrà leggere il relativo Articolo dell’Informativa sulla Privacy di Office 2013, il cui collegamento è riportato in fondo al presente contratto.
    5. Office 2013 su Windows 8. Qualora il licenziatario esegua il software su un dispositivo in cui è installato Windows 8 e siano stati attivati le funzionalità e il contenuto online del software, l’accesso a Windows 8 con un account Microsoft consentirà l’accesso automatico al software tramite lo stesso account Microsoft. In questo modo il licenziatario potrà archiviare i file online in OneDrive e accedervi, nonché usufruire del Servizio Roaming di Office senza dover inserire ogni volta il nome utente e la password dell’account Microsoft. Per ulteriori informazioni sull’accesso al software con un account Microsoft e il Servizio Roaming di Office, il licenziatario potrà leggere l’Informativa sulla Privacy di Office 2013, il cui collegamento è riportato in fondo al presente contratto.
    6. Certificati Digitali. Il software utilizza certificati digitali. Questi certificati digitali confermano l’identità degli utenti di Internet inviando informazioni crittografate in base allo standard X.509. Tali certificati possono inoltre essere utilizzati per apporre una firma digitale ai file e alle macro e per verificare l’integrità e l’origine del contenuto dei file. Il software recupera i certificati e ne aggiorna gli elenchi di revoca tramite Internet, quando sono disponibili.
    7. Aggiornamento Automatico. Il software dotato di tecnologia Click-to-Run potrà periodicamente verificare presso Microsoft la disponibilità di aggiornamenti e supplementi per il software. Nel caso siano disponibili, tali aggiornamenti e supplementi potranno essere scaricati e installati automaticamente sul computer con licenza del licenziatario.
    8. Utilizzo delle Informazioni. Microsoft potrà utilizzare le informazioni relative al computer, le segnalazioni errori e i rapporti sui malware per migliorare il software e i servizi offerti. Microsoft potrà inoltre condividere quanto sopra indicato con altri soggetti, ad esempio con i fornitori di hardware e software, che potranno utilizzare tali informazioni per migliorare il funzionamento dei loro prodotti con il software Microsoft.
    9. Utilizzo non Consentito dei Servizi Basati su Internet. Il licenziatario non potrà usare tali servizi in alcun modo che possa danneggiarli o pregiudicare il loro utilizzo da parte di altri utenti. Il licenziatario non può utilizzare i servizi per tentare di accedere in modo non autorizzato a servizi, dati, account o reti con qualsiasi mezzo.
    10. Gestione dei Diritti sulle Informazioni. Il software contiene una funzionalità che consente al licenziatario di creare contenuto che non possa essere stampato, duplicato o inviato ad altri senza il proprio consenso. È possibile che il licenziatario debba connettersi a Microsoft la prima volta che utilizzerà questa funzionalità e che debba riconnettersi a Microsoft periodicamente per aggiornarla. Per ulteriori informazioni, il licenziatario potrà visitare la pagina o15.officeredir.microsoft.com/r/rlidIRMHelp?clid=1040. Il licenziatario può scegliere di non utilizzare tale funzionalità.
    11. Servizio Roaming di Office. Qualora il licenziatario scelga di accedere al software con il proprio account Microsoft, attiva il Servizio Roaming di Office. L’attivazione del Servizio Roaming di Office invia determinate impostazioni (inclusi l’elenco dei Documenti Utilizzati di Recente, il dizionario personalizzato e i temi visivi) online ai server Microsoft e al successivo accesso al software tramite l’account Microsoft indica dove sono archiviate e scaricate nel computer. Per ulteriori informazioni sul Servizio Roaming di Office, il licenziatario potrà leggere l’Informativa sulla Privacy di Office 2013, il cui collegamento è riportato in fondo al presente contratto.
  6. PROVA DELLA LICENZA (“PROOF OF LICENSE” O “POL”)
    1. Prova della licenza originale (“Proof of License” o “POL”). Qualora il licenziatario abbia acquistato il software in un pacchetto fisico, la prova della licenza è costituita dall’etichetta Microsoft originale con la scritta “Certificato di Autenticità” (“Certificate of Authenticity” o “COA”) accompagnata dal codice Product Key autentico, nonché dalla prova di acquisto. Qualora il licenziatario abbia acquistato e scaricato il software online, la prova della licenza è costituita dal codice Product Key Microsoft autentico o dal PIN per il software ricevuto con l’acquisto, nonché dalla prova di acquisto ottenuta da un fornitore elettronico autorizzato di software Microsoft originale. La prova di acquisto potrà essere verificata in base alle registrazioni contabili del rivenditore.
    2. Licenza di Aggiornamento o Conversione. Qualora il licenziatario aggiorni o converta il software, la prova della licenza è
      • la prova della licenza originale Microsoft per la versione precedente del software che ha costituito la base dell’aggiornamento o della conversione e
      • la prova della licenza originale Microsoft per la versione successiva del software aggiornato o convertito.
      Per identificare il software Microsoft originale, il licenziatario potrà visitare la pagina howtotell.com.
  7. VERSIONI CON DIRITTI LIMITATI

    Alcune versioni del software, ad esempio dei software Not for Resale ed Edizione Education (“Academic Edition” o “AE”) o University, sono distribuite per scopi limitati. Il licenziatario non potrà vendere il software che rechi l’etichetta “Campione Dimostrativo. Vietata la vendita” (“Not for Resale” o “NFR”) e dovrà essere un Utente Qualificato Education per utilizzare il software contrassegnato come “University”, “Edizione Education” (“Academic Edition” o “AE”). Per saperne di più in merito al software “Edizione Education” o per determinare se è un Utente Qualificato Education, il licenziatario potrà visitare la pagina all’indirizzo microsoft.com/education o contattare la consociata Microsoft del proprio Paese. Il software Education o University non potrà essere utilizzato in attività commerciali, no profit o che producano reddito.

  8. SOFTWARE HOME AND STUDENT

    Il software edizione “Home and Student” non potrà essere utilizzato in attività commerciali, no profit o che producano reddito.

  9. GIAPPONE

    Qualora il licenziatario risieda in Giappone o abbia acquistato il software mentre vi risiedeva, godrà dei seguenti diritti ai sensi della licenza:

    1. PIPC. Qualora il software rechi l’etichetta “PIPC,” il licenziatario potrà installare ed eseguire una copia del software su un computer con licenza, ma soltanto nel caso in cui licenziatario si conformi a tutte le condizioni del presente contratto. La licenza software viene ceduta in modo definitivo al computer con licenza.
    2. Edizioni Diverse dall’Edizione PIPC. Il licenziatario potrà installare ed eseguire una copia del software su un computer con licenza (il primo computer con licenza), ma soltanto nel caso in cui licenziatario si conformi a tutte le condizioni del presente contratto. A condizione che il licenziatario si conformi a tutte le condizioni del presente contratto, potrà installare un’altra copia del software su un secondo computer con licenza per l’utilizzo da parte dell’utente principale del primo computer con licenza. È possibile creare una sola copia di backup del software, il cui utilizzo è descritto di seguito. Il licenziatario potrà trasferire il software su un altro computer di sua proprietà. Il licenziatario potrà anche trasferire il software (unitamente alla licenza) a un computer di proprietà di altri qualora a) sia il primo licenziatario del software e b) il nuovo utente accetti le condizioni del presente contratto. Per effettuare il trasferimento, il licenziatario dovrà trasferire i supporti di memorizzazione originali, il Certificato di Autenticità, il codice Product Key e la prova di acquisto direttamente all’altra persona senza trattenere alcuna copia del software. Per trasferire il software il licenziatario potrà utilizzare la copia di backup, la cui creazione è stata autorizzata da Microsoft, o i supporti di memorizzazione su cui è stato in origine fornito il software. Ogni volta che il licenziatario trasferisce il software su un nuovo computer, lo dovrà rimuovere dal computer precedente. Il licenziatario non potrà trasferire il software con l’intento di condividere le licenze su più computer. Le restrizioni relative all’utilizzo non commerciale per l’edizione Education (“Academic Edition” o “AE”), University o Home and Student del software non si applicano qualora il licenziatario risieda in Giappone oppure abbia acquistato il software mentre vi risiedeva.
  10. SOFTWARE MILITARY APPRECIATION

    Il licenziatario dovrà essere un “Utente Qualificato Military” per ottenere in licenza il software recante l’etichetta “Military Appreciation”. Per essere un Utente Qualificato Military, negli Stati Uniti d’America il licenziatario dovrà essere un membro autorizzato dell’Armed Services Exchanges in conformità alle leggi e alle disposizioni federali statunitensi applicabili. Il software Military Appreciation non è concesso in licenza per essere utilizzato in attività commerciali, no profit o che producano reddito.

  11. SOFTWARE CANADIAN FORCES

    Il licenziatario dovrà essere un “Membro Autorizzato CANEX” per ottenere in licenza il software recante l’etichetta “Canadian Forces”. Per essere un Membro Autorizzato CANEX, il licenziatario dovrà essere un

    • membro al servizio delle Canadian Forces (CF) o il coniuge/partner;
    • membro del Canadian Forces Reserve Force;
    • membro delle Retired Canadian Forces o un dipendente civile del Department of National Defense (DND) che percepisce una pensione DND;
    • dipendente a tempo pieno o parziale dell’NPF (Non-Public Fund) o del DND e/o il coniuge/partner;
    • Concessionario CANEX (solo titolari);
    • membro del personale militare impiegato all’estero idoneo;
    • dipendente dell’NPF che percepisce la pensione;
    • dipendente a tempo pieno di fornitori Alternative Service Delivery;
    • Vedova di un membro del personale delle CF che riceve un’indennità ai sensi del Child Family Services Act, Defence Services Pension Contribution Act, Pension Act o del War Veterans Allowance Act;
    • membro del Canadian Corps of Commissionaires se residente o impiegato in una Base/Wing oppure
    • membro del Royal Canadian Mounted Police.
    Il software Canadian Forces non è concesso in licenza per essere utilizzato in attività commerciali, no profit o che producano reddito.
  12. SOFTWARE HOME USE PROGRAM

    Il licenziatario dovrà essere un “Utente Home Use Program” per utilizzare il software recante l’etichetta “Home Use Program”. Per essere un Utente Home Use Program, il licenziatario dovrà essere sia:

    • un dipendente di un’organizzazione che ha stipulato un contratto Microsoft Volume License con Software Assurance sia
    • l’utente di una copia con licenza del software o di un prodotto che includa il software, con Software Assurance attiva.
  13. REQUISITI AGGIUNTIVI PER LE LICENZE E/O DIRITTI SULL’UTILIZZO
    • Programmi di Terzi. Il software potrà includere programmi di terzi che Microsoft, non i terzi, concede in licenza al licenziatario ai sensi del presente contratto. Eventuali comunicazioni per il programma di terzi sono incluse solo a scopo informativo.
    • Componenti dei Tipi di Carattere. Durante l’esecuzione del software il licenziatario può utilizzare i relativi tipi di carattere per visualizzare e stampare il contenuto. Il licenziatario potrà scaricare temporaneamente i tipi di carattere su una stampante o altro dispositivo di output per stampare il contenuto e potrà incorporare i tipi di carattere nel contenuto solo nella misura consentita dalle limitazioni di inserimento dei tipi di carattere.
    • Elementi Multimediali. Microsoft concede al licenziatario una licenza che lo autorizza a duplicare, distribuire, eseguire e visualizzare gli elementi multimediali (immagini ClipArt, animazioni, suoni, musica, video clip, modelli e altre forme di contenuto) inclusi con il software nei progetti e documenti. Il licenziatario non potrà invece: (i) vendere, concedere in licenza o distribuire copie di eventuali elementi multimediali singolarmente o come prodotto, qualora il valore principale del prodotto sia rappresentato dagli elementi multimediali, (ii) assegnare ai propri clienti i diritti di concedere a loro volta in licenza o distribuire gli elementi multimediali, (iii) concedere in licenza o distribuire a fini commerciali elementi multimediali che includano la dichiarazione di individui identificabili, governi, logo, marchi o emblemi oppure utilizzare tali tipi di immagini in modi che possano implicare l’approvazione o l’associazione al proprio prodotto, alla propria persona giuridica o attività né (iv) creare opere oscene o scandalose utilizzando gli elementi multimediali. Altri elementi multimediali, accessibili su Office.com o su altri siti Web tramite funzionalità del software, sono disciplinati dalle condizioni riportate su tali siti Web.
    • Language Pack e Strumenti di Correzione. Qualora il licenziatario acquisti un Language Pack, il Language Interface Pack o lo strumento di correzione che offre supporto per le versioni in lingue diverse del software potrà utilizzare le lingue aggiuntive incluse nel Pack o nello strumento. I Language Pack, i Language Interface Pack e gli strumenti di correzione sono componenti del software e non possono essere utilizzati separatamente.
    • Valutazione e Conversione. Alcuni o tutti i software potranno essere concessi in licenza per un periodo di valutazione. I diritti del licenziatario a utilizzare il software di valutazione si limitano al periodo di valutazione. Il software di valutazione e la durata del periodo di valutazione vengono stabiliti durante la procedura di attivazione. Al licenziatario verrà offerta la possibilità di convertire i diritti concessi per la valutazione in diritti di abbonamento o in diritti perpetui. Le opzioni per la conversione verranno presentate al licenziatario alla scadenza del periodo di valutazione. Dopo la scadenza di un qualsiasi periodo di valutazione senza conversione, la maggior parte delle funzionalità del software di valutazione cesserà di funzionare. IL SOFTWARE DI VALUTAZIONE È CONCESSO IN LICENZA “COM’È” E IL LICENZIATARIO LO UTILIZZERÀ A PROPRIO RISCHIO. MICROSOFT NON RICONOSCE CONDIZIONI O GARANZIE ESPRESSE. IL PRESENTE CONTRATTO NON MODIFICA GLI EVENTUALI DIRITTI DEI CONSUMATORI RICONOSCIUTI AL LICENZIATARIO DALLA LEGGE APPLICABILE. NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLE LEGGI LOCALI, MICROSOFT ESCLUDE LE GARANZIE IMPLICITE DI COMMERCIABILITÀ (QUALITÀ NON INFERIORE ALLA MEDIA), ADEGUATEZZA PER UNO SCOPO SPECIFICO E NON VIOLAZIONE DI DIRITTI DI TERZI.
    • Software in Abbonamento. Qualora il licenziatario abbia ricevuto il software in licenza sottoscrivendo un abbonamento, i diritti di utilizzo di tale software si limitano al periodo di validità dell’abbonamento. Al licenziatario verrà offerta la possibilità di estendere l’abbonamento o di convertirlo in una licenza perpetua. Qualora il licenziatario estenda l’abbonamento, potrà continuare a utilizzare il software fino alla scadenza del periodo di abbonamento stabilito. Per dettagli sull’abbonamento, il licenziatario potrà vedere le schermate relative all’attivazione del software o fare riferimento ad altro materiale fornito con il software. Dopo la scadenza dell’abbonamento la maggior parte delle funzionalità del software cesserà di funzionare.
  14. LIMITAZIONI GEOGRAFICHE E RELATIVE ALL’ESPORTAZIONE

    Qualora sulla confezione del software sia indicata un’area geografica, il licenziatario potrà attivare il software solo in quell’area. Il licenziatario dovrà anche conformarsi a tutte le leggi e a tutti i regolamenti nazionali e internazionali sull’esportazione applicabili al software, che includono limitazioni su destinazioni, utenti finali e utilizzo finale. Per ulteriori informazioni sulle limitazioni geografiche e relative all’esportazione, il licenziatario potrà visitare le pagine agli indirizzi go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=141397 e microsoft.com/exporting.

  15. PROCEDURE PER IL SUPPORTO TECNICO E IL RIMBORSO

    Microsoft fornisce servizi limitati di supporto tecnico per il software validamente concesso in licenza come descritto all’indirizzo support.microsoft.com/common/international.aspx.

    Qualora il licenziatario desideri un rimborso e non riesca a ottenerlo presso il luogo di acquisto del software, potrà ricevere informazioni in merito alle diverse condizioni di rimborso stabilite da Microsoft contattando direttamente Microsoft. Il licenziatario potrà visitare la pagina microsoft.com/worldwide. Se residente in Nord America, potrà chiamare il numero (800) MICROSOFT o visitare la pagina microsoft.com/info/nareturns.htm.

  16. INTERO ACCORDO

    Il presente contratto, unitamente alle condizioni per i supplementi, gli aggiornamenti, i servizi forniti da Microsoft e utilizzati dal licenziatario, nonché le condizioni contenute nei collegamenti Web in esso elencati, costituiscono l’intero accordo per il software e per gli eventuali supplementi, aggiornamenti e servizi (fatto salvo il caso in cui Microsoft fornisca altre condizioni con i suddetti supplementi, aggiornamenti o servizi). Il licenziatario può prendere visione del presente contratto mentre il software è in esecuzione visualizzando la Guida online del software e facendo clic sul collegamento Condizioni di Licenza Software Microsoft o visitando la pagina microsoft.com/about/legal/en/us/intellectualproperty/useterms/default.aspx. Il licenziatario può anche prendere visione delle condizioni accessibili tramite i collegamenti contenuti nel presente contratto digitando gli URL nella barra degli indirizzi del browser e accettando di procedere in tale modo. Il licenziatario accetta che, prima di utilizzare ogni servizio disciplinato dal presente contratto e da condizioni specifiche accessibili tramite i collegamenti contenuti nel contratto, ne leggerà le condizioni. Il licenziatario riconosce che utilizzando il servizio accetta il presente contratto e le condizioni collegate. Nel presente contratto sono presenti anche collegamenti informativi. I collegamenti che contengono condizioni vincolanti per il licenziatario e Microsoft sono i seguenti:

GARANZIA LIMITATA RETAIL

Microsoft fornisce una GARANZIA LIMITATA per il software? Sì, con l’esclusione del software di valutazione, che viene concesso in licenza “com’è” e senza alcun tipo di garanzia espressa e condizione. Microsoft garantisce che il software validamente concesso in licenza funzionerà in sostanziale conformità a quanto descritto nel materiale Microsoft fornito con il software. La presente garanzia limitata non copre i problemi causati dal licenziatario o che sorgono per il mancato rispetto delle istruzioni di Microsoft da parte del licenziatario oppure nel caso in cui tali problemi siano provocati da eventi al di fuori del ragionevole controllo di Microsoft. La garanzia limitata decorre da quando il primo utente della copia del software del licenziatario acquista tale copia e ha durata di un anno. La garanzia coprirà anche qualsiasi supplemento, aggiornamento o software sostitutivo che il licenziatario potrà ricevere da Microsoft durante tale anno, ma solo per il periodo di validità residuo o per 30 giorni, a seconda di quale periodo sia più lungo. Il trasferimento del software non estenderà il periodo di validità della garanzia limitata. Non vengono fornite altre garanzie o condizioni espresse. MICROSOFT ESCLUDE TUTTE LE GARANZIE IMPLICITE, INCLUSE LE GARANZIE IMPLICITE DI COMMERCIABILITÀ (QUALITÀ NON INFERIORE ALLA MEDIA), ADEGUATEZZA PER UNO SCOPO SPECIFICO E NON VIOLAZIONE DI DIRITTI DI TERZI. QUALORA LA LEGGE LOCALE DEL LICENZIATARIO NON CONSENTA L’ESCLUSIONE DI GARANZIE IMPLICITE DI MICROSOFT, EVENTUALI GARANZIE O CONDIZIONE IMPLICITE RESTERANNO IN VIGORE SOLO PER IL PERIODO DI VALIDITÀ DELLA GARANZIA LIMITATA E PREVEDERANNO LE LIMITAZIONI AUTORIZZATE DALLA LEGGE LOCALE DEL LICENZIATARIO. QUALORA LA LEGGE LOCALE DEL LICENZIATARIO RICHIEDA UN PERIODO DI VALIDITÀ DELLA GARANZIA LIMITATA MAGGIORE, NONOSTANTE IL PRESENTE CONTRATTO, SI APPLICHERÀ TALE PERIODO DI VALIDITÀ MAGGIORE. IL LICENZIATARIO TUTTAVIA PUÒ RICHIEDERE COME RISARCIMENTO SOLO I RIMEDI DESCRITTI NEL PRESENTE CONTRATTO. In un Articolo nella parte finale del presente contratto viene spiegato come proporre un reclamo ai sensi della garanzia limitata.

Solo per l’Australia. I beni Microsoft sono accompagnati da garanzie la cui esclusione ai sensi della Australian Consumer Law non è consentita. Il licenziatario è autorizzato a ottenere una sostituzione o un rimborso in caso di guasto grave e un indennizzo per qualsiasi altra perdita o danno ragionevolmente prevedibile. Il licenziatario è anche autorizzato a richiedere la riparazione o la sostituzione dei beni qualora la loro qualità non sia accettabile e il guasto non venga considerato grave.

Che cosa accade se Microsoft è inadempiente alla sua garanzia? Nel caso in cui Microsoft sia inadempiente alla sua garanzia limitata, il rimedio esclusivo per il licenziatario è la riparazione o la sostituzione del software. Microsoft può inoltre scegliere di rimborsare il prezzo che il licenziatario ha corrisposto per il software anziché provvedere alla riparazione o sostituzione. Per ottenere il rimborso, il licenziatario dovrà disinstallare il software e restituirlo a Microsoft unitamente alla prova di acquisto.

Che cosa accade se Microsoft è inadempiente a una parte del presente contratto? QUALORA IL LICENZIATARIO ABBIA FONDATE RAGIONI PER RICHIEDERE DANNI A MICROSOFT, PUÒ ESIGERE SOLO IL RISARCIMENTO PER I DANNI DIRETTI NEL LIMITE DELL’IMPORTO EFFETTIVAMENTE PAGATO PER IL SOFTWARE. IL LICENZIATARIO NON POTRÀ OTTENERE IL RISARCIMENTO PER EVENTUALI ALTRI DANNI, INCLUSI I DANNI CONSEQUENZIALI, SPECIALI, INDIRETTI, INCIDENTALI O RELATIVI ALLA PERDITA DI PROFITTI. Le esclusioni di garanzia e le limitazioni contenute nel presente contratto si applicano inoltre anche nel caso in cui la riparazione, la sostituzione o il rimborso del software non risarcisca completamente il licenziatario di eventuali perdite o nel caso in cui Microsoft fosse informata o avrebbe dovuto essere informata della possibilità del verificarsi di tali danni. POICHÉ ALCUNI STATI E PAESI NON AMMETTONO L’ESCLUSIONE O LA LIMITAZIONE DI RESPONSABILITÀ PER DANNI INCIDENTALI, CONSEQUENZIALI O DI ALTRO TIPO, LE SUDDETTE LIMITAZIONI O ESCLUSIONI POTREBBERO NON ESSERE APPLICABILI AL LICENZIATARIO. QUALORA LA LEGGE APPLICABILE CONSENTA AL LICENZIATARIO DI RICHIEDERE A MICROSOFT IL RISARCIMENTO DI ALTRI DANNI, ANCHE NEL CASO IN CUI CIÒ NON SIA PREVISTO DA MICROSOFT, TALE RISARCIMENTO NON POTRÀ SUPERARE L’IMPORTO EFFETTIVAMENTE CORRISPOSTO PER IL SOFTWARE.

PROCEDURE PER LA GARANZIA

Per ottenere l’assistenza prevista dalla garanzia limitata, il licenziatario deve presentare la prova di acquisto.

  1. Stati Uniti e Canada. Per ricevere l’assistenza prevista dalla garanzia limitata o informazioni su come ottenere un rimborso per il software acquistato negli Stati Uniti e in Canada, il licenziatario potrà contattare Microsoft telefonicamente al numero (800) MICROSOFT, per posta all’indirizzo Microsoft Customer Service and Support, One Microsoft Way, Redmond, WA 98052-6399 oppure visitando la pagina microsoft.com/info/nareturns.htm.
  2. Europa, Medio Oriente e Africa. Qualora il licenziatario abbia acquistato il software in Europa, Medio Oriente o Africa, la garanzia limitata è concessa da Microsoft Ireland Operations Limited. Per proporre un reclamo ai sensi della garanzia limitata, il licenziatario dovrà contattare Microsoft Ireland Operations Limited, Customer Care Centre, Atrium Building Block B, Carmanhall Road, Sandyford Industrial Estate, Dublin 18, Ireland o la consociata Microsoft del proprio Paese. Per informazioni, il licenziatario potrà visitare la pagina all’indirizzo microsoft.com/worldwide.
  3. Australia. Qualora il licenziatario abbia acquistato il software in Australia, potrà contattare Microsoft e proporre un reclamo al 13 20 58 o all’indirizzo Microsoft Pty Ltd, 1 Epping Road, North Ryde NSW 2113 Australia.
  4. Altri Paesi. Qualora il licenziatario abbia acquistato il software in un altro paese, dovrà contattare la consociata Microsoft del proprio Paese. Per informazioni, il licenziatario potrà visitare la pagina microsoft.com/worldwide.
CONDIZIONI DI LICENZA OEM

Grazie per avere scelto un computer in cui è preinstallato Microsoft Office 2013. Il presente documento costituisce un contratto di licenza tra il licenziatario e il produttore del computer o l’installatore del software che distribuisce il software Microsoft Office 2013 con il computer. Nel presente contratto sono descritti i diritti del licenziatario di utilizzo del software Office 2013. Per comodità, il presente contratto è composto da due parti. La prima parte presenta le condizioni preliminari; la seconda, Condizioni Aggiuntive e Garanzia Limitata, contiene ulteriori informazioni. Il licenziatario è tenuto a esaminare l’intero accordo, tra cui anche eventuali condizioni collegate, poiché tutte le condizioni sono importanti e nel loro insieme costituiscono il presente contratto applicabile al licenziatario stesso. Il licenziatario può prendere visione delle condizioni collegate copiando il collegamento nella finestra del browser in uso. LE CONDIZIONI AGGIUNTIVE CONTENGONO UNA CLAUSOLA VINCOLANTE DI ARBITRATO E LA RINUNCIA ALL’AZIONE DI CLASSE. QUALORA IL LICENZIATARIO RISIEDA NEGLI STATI UNITI, TALI CONDIZIONI DISCIPLINANO I SUOI DIRITTI IN MERITO ALLA RISOLUZIONE DI EVENTUALI CONTROVERSIE CON IL PRODUTTORE O L’INSTALLATORE OPPURE CON MICROSOFT. IL LICENZIATARIO DOVRÀ PERTANTO LEGGERLE CON ATTENZIONE.

ACCETTANDO IL PRESENTE CONTRATTO O UTILIZZANDO IL SOFTWARE IL LICENZIATARIO NE ACCETTA TUTTE LE CONDIZIONI E ACCONSENTE ALLA TRASMISSIONE DI ALCUNE INFORMAZIONI DURANTE L’ATTIVAZIONE E PER LE FUNZIONALITÀ DEL SOFTWARE BASATE SU INTERNET. QUALORA IL LICENZIATARIO NON ACCETTI LE PRESENTI CONDIZIONI DI LICENZA E NON VI SI CONFORMI, NON POTRÀ UTILIZZARE IL SOFTWARE NÉ LE FUNZIONALITÀ. Il licenziatario potrà invece contattare il produttore o l’installatore per conoscere le modalità di restituzione del software o del computer e di rimborso del prezzo. Il licenziatario dovrà attenersi a tali modalità, che potrebbero richiedere la restituzione del software unitamente al computer sul quale il software è installato per ottenere il rimborso del prezzo.

In che modo si può utilizzare il software? Il software non viene venduto, ma è concesso in licenza. Ai sensi del presente contratto Microsoft concede al licenziatario il diritto di eseguire sul computer, unitamente al quale il licenziatario ha acquistato il software (il computer con licenza), una copia specifica, che può essere utilizzata da una sola persona alla volta, ma soltanto nel caso in cui il licenziatario si conformi alle condizioni del presente contratto. La licenza software viene ceduta in modo definitivo al computer con licenza. Il licenziatario dovrà fare riferimento alle Condizioni Aggiuntive per le licenze e alle condizioni specifiche di alcuni Paesi, delle Versioni con Diritti Limitati e delle Edizioni Speciali del software. I componenti del software vengono concessi in licenza come singolo prodotto. Il licenziatario non potrà separare o virtualizzare i componenti e installarli su computer diversi. Il software può includere più di una versione, ad esempio a 32 bit e a 64 bit, e il licenziatario potrà utilizzare una sola versione alla volta. Fatto salvo l’utilizzo consentito descritto nel successivo paragrafo “Accesso Remoto”, la presente licenza autorizza l’uso diretto del software solo attraverso i meccanismi di immissione del computer con licenza, ad esempio tastiera, mouse o touchscreen. Non autorizza invece l’installazione del software su un server o l’utilizzo del software su o tramite altri computer o dispositivi connessi al server su una rete interna o esterna. Inoltre, il software non è concesso in licenza per fornire hosting di servizi commerciali. Per ulteriori informazioni in merito alle opzioni multiutente e alla virtualizzazione, il licenziatario potrà fare riferimento alle Condizioni Aggiuntive.

In che modo si ottiene una copia di backup? Il licenziatario potrà ordinare o scaricare una copia di backup del software dall’indirizzo microsoft.com/office/backup. Il licenziatario non potrà distribuire la copia di backup del software. Il licenziatario potrà utilizzare tale copia esclusivamente per reinstallare il software sul computer con licenza.

È possibile trasferire il software su un altro computer o a un altro utente? Non è possibile trasferire il software su un altro computer o a un altro utente. Il licenziatario può trasferire direttamente a un terzo solo il software come installato sul computer con licenza, con l’etichetta con la scritta “Certificato di Autenticità” (“Certificate of Authenticity” o “COA”) e il presente contratto. Prima del trasferimento, tale parte dovrà accettare l’applicazione del presente contratto al trasferimento e all’utilizzo del software. Il licenziatario non potrà più trattenere alcuna copia.

In che modo funziona l’attivazione Internet? L’attivazione associa l’utilizzo del software a un computer o dispositivo specifico. Durante l’attivazione Microsoft o una sua consociata verrà contattata automaticamente e riceverà conferma che il software è originale e che la licenza è associata al computer con licenza. Tale processo si chiama “attivazione”. Dato che l’attivazione ha lo scopo di identificare le modifiche non autorizzate alla licenza o alle funzioni di attivazione del software, così come di prevenire in altro modo l’utilizzo senza licenza del software, il licenziatario non è autorizzato a utilizzare il servizio e il software una volta trascorso il tempo concesso per l’attivazione, né potrà aggirare o eludere l’attivazione. Qualora non sia stato inserito un codice Product Key durante il tempo concesso per l’attivazione, la maggior parte delle funzionalità del software cesserà di funzionare.

Tramite il software vengono raccolte informazioni personali? Qualora il licenziatario si connetta a Internet tramite il proprio computer, è possibile che alcune funzionalità del software si connettano ai sistemi informatici di Microsoft o del provider di servizi per inviare o ricevere informazioni. È possibile che il licenziatario non riceva sempre una comunicazione specifica riguardante la connessione. Qualora il licenziatario scelga di utilizzare una di tali funzionalità, accetta di inviare o ricevere le suddette informazioni. Molte di tali funzionalità possono essere disattivate oppure il licenziatario può decidere di non utilizzarle.

In che modo Microsoft utilizza le informazioni raccolte? Microsoft utilizza le informazioni raccolte attraverso le funzionalità del software per aggiornare o correggere il software e migliorare in altro modo i prodotti e i servizi offerti. In alcune circostanze Microsoft le condivide con terzi. Ad esempio, Microsoft condivide le segnalazioni errori con importanti fornitori di hardware e software, in modo che possano utilizzarle per migliorare il funzionamento dei loro prodotti con i prodotti Microsoft. Il licenziatario accetta che Microsoft possa utilizzare e divulgare tali informazioni, come descritto nell’Informativa sulla Privacy disponibile all’indirizzo r.office.microsoft.com/r/rlidOOPrivacyState15HighLight?clid=1040.

A cosa si applica il presente contratto? Il presente contratto, incluse eventuali condizioni di licenza stampate relative al software, si applica al software, ai supporti di memorizzazione su cui il licenziatario ha ricevuto il software, se disponibili, così come a qualsiasi aggiornamento, supplemento e servizio relativo al software, a meno che questi non siano accompagnati da condizioni specifiche.

Esistono modalità di utilizzo del software non autorizzate? Sì. Poiché il software non viene venduto, ma è concesso in licenza, il produttore o l’installatore e Microsoft si riservano tutti i diritti (tra cui i diritti ai sensi delle leggi che disciplinano la proprietà intellettuale) non espressamente concessi nel presente contratto. In particolare, questa licenza non concede al licenziatario alcun diritto in merito a quanto segue, pertanto il licenziatario non potrà: pubblicare, duplicare (salvo che per ciò che attiene alla copia di backup), noleggiare, concedere in locazione o in prestito il software, trasferire il software (salvo nei modi previsti dal presente contratto), tentare di aggirare le precauzioni tecniche di protezione presenti nel software, decodificare, decompilare o disassemblare il software, salvo nei casi in cui le leggi del Paese di residenza del licenziatario lo consentano, sebbene il presente contratto lo vieti. In tal caso, il licenziatario potrà effettuare unicamente quanto consentito dalla legge applicabile. In caso di utilizzo di funzionalità basate su Internet, il licenziatario non potrà in alcun modo interferire con l’uso delle stesse da parte di terzi, né tentare di ottenere senza autorizzazione l’accesso a qualsiasi servizio, dato, account o rete.

È possibile aggiornare o convertire il software? Se si installa il software coperto dal presente contratto come aggiornamento o conversione del software esistente acquistato con il computer con licenza, l’aggiornamento o la conversione sostituisce il software originale sottoposto ad aggiornamento o conversione. Al termine dell’aggiornamento il licenziatario non conserva alcun diritto in merito al software originale e non potrà continuare a utilizzarlo o a trasferirlo in alcun modo. Il presente contratto disciplina i diritti del licenziatario di utilizzo dell’aggiornamento e sostituisce il contratto del software che ha costituito la base dell’aggiornamento.

CONDIZIONI AGGIUNTIVE
  1. DIRITTI DI LICENZA E OPZIONI MULTIUTENTE
    1. Computer. Nel presente contratto, il termine “computer” indica un sistema hardware fisico o virtuale dotato di un dispositivo di archiviazione in grado di eseguire il software. Una partizione hardware o un blade è considerato un computer.
    2. Connessioni Multiple o in Pool. Il licenziatario non potrà utilizzare l’hardware o il software per eseguire il multiplexing o il pooling delle connessioni né in altro modo potrà consentire a più utenti o a più computer o dispositivi di accedere al software, o di utilizzarlo, indirettamente tramite il computer con licenza.
    3. Utilizzo In un Ambiente Virtualizzato. Qualora il licenziatario utilizzi un software di virtualizzazione, incluso Client Hyper-V, per creare uno o più computer virtuali su un unico computer fisico, ciascun computer virtuale e il computer fisico saranno considerati computer distinti ai fini dell’interpretazione del presente contratto. La presente licenza consente al licenziatario di utilizzare una sola copia del software su un unico computer, sia che si tratti di un computer fisico che virtuale. Qualora il licenziatario intenda utilizzare il software su più di un computer, dovrà ottenere copie separate del software e una licenza specifica per ciascuna copia. Il contenuto protetto dalla tecnologia DRM (Digital Rights Management) o da un’altra tecnologia di crittografia del volume completa dell’unità disco potrà essere meno sicuro in un ambiente virtualizzato.
    4. Accesso Remoto. L’utente che utilizza principalmente il computer con licenza è “l’utente principale”. L’utente principale potrà accedere al software installato sul dispositivo con licenza in remoto da un qualsiasi altro dispositivo e utilizzarlo, a condizione che il software installato sul dispositivo con licenza non venga contemporaneamente utilizzato in locale da un altro utente. In via eccezionale, il licenziatario potrà consentire ad altri utenti di accedere contemporaneamente al software per fornire servizi di supporto tecnico.
  2. ARBITRATO VINCOLANTE E RINUNCIA ALL’AZIONE DI CLASSE
    1. Applicazione. Il presente Articolo B si applica a qualsiasi controversia, A MENO CHE NON SI TRATTI DI UNA CONTROVERSIA RELATIVA AL RISPETTO O ALLA VALIDITÀ DEI DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE DEL LICENZIATARIO, DEL PRODUTTORE O DELL’INSTALLATORE OPPURE DI ALTRI LICENZIANTI DI MICROSOFT. Per controversia si intende qualsiasi controversia, azione legale o altra vertenza tra il licenziatario e il produttore o l’installatore oppure tra il licenziatario e Microsoft riguardo al software (incluso il prezzo) o al presente contratto, sia essa risultante dall’adempimento del contratto, dalla garanzia, da illecito civile, statuto, normativa, ordinanza o da qualsiasi altra base legale o di equità. Al termine “controversia” si attribuirà il significato più ampio possibile ammesso per legge.
    2. Comunicazione di Controversia. Nell’eventualità di una controversia il licenziatario o il produttore o l’installatore dovrà inoltrare all’altra parte una Comunicazione di Controversia, vale a dire una dichiarazione scritta in cui si indicano il nome, l’indirizzo e le informazioni di contatto della parte che la inoltra, i fatti che hanno originato la controversia e il provvedimento richiesto. Il licenziatario dovrà spedirla mediante servizio postale statunitense al produttore o all’installatore, all’attenzione dell’ UFFICIO LEGALE. Il produttore o l’installatore inoltrerà al licenziatario un’eventuale Comunicazione di Controversia mediante servizio postale statunitense all’indirizzo di posta statunitense del licenziatario, se è disponibile, altrimenti al suo indirizzo e-mail. Il licenziatario e il produttore o l’installatore cercheranno di risolvere eventuali controversie per vie informali entro 60 giorni dalla data di invio della Comunicazione di Controversia. Trascorsi i 60 giorni, il licenziatario oppure il produttore o l’installatore potrà avviare l’arbitrato.
    3. Tribunale per le Cause Minori. Il licenziatario potrà anche promuovere eventuali controversie presso il tribunale per le cause minori nel proprio Paese di residenza o presso il luogo principale in cui il produttore o l’installatore svolge la propria attività, qualora la controversia presentasse tutti i requisiti necessari per essere ascoltata in tale tribunale. Il licenziatario potrà promuovere una controversia presso il tribunale per le cause minori sia che questa sia stata previamente trattata per vie informali, sia che non lo sia stata.
    4. ARBITRATO VINCOLANTE. NEL CASO IN CUI IL LICENZIATARIO E IL PRODUTTORE O L’INSTALLATORE, O MICROSOFT, NON RISOLVANO EVENTUALI CONTROVERSIE PER VIE INFORMALI O DAVANTI AL TRIBUNALE PER LE CAUSE MINORI, QUALSIASI ALTRA AZIONE INTESA A RISOLVERE LA CONTROVERSIA SARÀ CONDOTTA ESCLUSIVAMENTE MEDIANTE ARBITRATO VINCOLANTE. IL LICENZIATARIO RINUNCIA AL DIRITTO DI PROMUOVERE QUALSIASI CONTROVERSIA (O DI PARTECIPARE AD ESSA IN QUALITÀ DI PARTE O MEMBRO DI CLASSE) IN TRIBUNALE DAVANTI A UN GIUDICE O A UNA GIURIA. Le controversie, invece, saranno risolte davanti a un arbitro neutrale, la cui decisione sarà definitiva, eccetto che per un limitato diritto di appello ai sensi del Federal Arbitration Act. Qualsiasi tribunale con giurisdizione sulle parti potrà applicare il lodo arbitrale.
    5. RINUNCIA ALL’AZIONE DI CLASSE. QUALSIASI PROCEDIMENTO LEGALE INTESO A RISOLVERE O PROMUOVERE UNA CONTROVERSIA IN QUALSIVOGLIA TRIBUNALE SARÀ CONDOTTO UNICAMENTE SU BASE INDIVIDUALE. NÉ IL LICENZIATARIO, IL PRODUTTORE O L’INSTALLATORE NÉ MICROSOFT CERCHERANNO DI OTTENERE L’UDIENZA RELATIVA A UNA CONTROVERSIA IN FORMA DI AZIONE DI CLASSE, AZIONE LEGALE PORTATA AVANTI DALL’ATTORNEY GENERAL O IN QUALSIASI ALTRO PROCEDIMENTO LEGALE, IN CUI UNA DELLE PARTI AGISCA O SI PROPONGA DI AGIRE IN VESTE RAPPRESENTATIVA. NON SI PROMUOVERANNO ARBITRATI O PROCEDIMENTI GIUDIZIARI CONGIUNTI SENZA IL PREVIO CONSENSO SCRITTO DI TUTTE LE PARTI INTERESSATE NEGLI ARBITRATI O NEI PROCEDIMENTI GIUDIZIARI IN QUESTIONE.
    6. Procedura di Arbitrato. Qualsiasi arbitrato sarà condotto dall’American Arbitration Association (la “AAA”) in conformità alle proprie Regole di Arbitrato Commerciale. Qualora il licenziatario sia un individuo e utilizzi il software per uso personale o domestico oppure nel caso in cui il valore della controversia non superi i 75.000 USD, indipendentemente dal fatto che il licenziatario sia un individuo o dalla modalità di utilizzo del software, si applicheranno le Procedure Supplementari dell’AAA per le Controversie relative ai Consumatori. Per avviare un arbitrato, il licenziatario dovrà presentare all’AAA un modulo di Richiesta di Regole di Arbitrato Commerciale per l’Arbitrato. Il licenziatario potrà richiedere un’udienza telefonica o di persona seguendo le regole AAA. Per le controversie non superiori a 10.000 USD l’udienza sarà telefonica, a meno che l’arbitro non ritenga ragionevole parlare di persona. Per ulteriori informazioni, il licenziatario potrà visitare la pagina adr.org o chiamare il numero 1 800 778 7879. Il licenziatario accetta di promuovere un arbitrato unicamente nel suo Paese di residenza o presso il luogo principale in cui il produttore o l’installatore svolge la propria attività. Il produttore o l’installatore accetta di promuovere un arbitrato unicamente nel Paese di residenza del licenziatario. L’arbitro potrà liquidare al licenziatario gli stessi danni che il tribunale liquiderebbe. Ha la facoltà di concedere un provvedimento di accertamento o di ingiunzione al licenziatario esclusivamente nella misura necessaria a soddisfare il reclamo personale di quest’ultimo.
    7. Corrispettivi e Incentivi per l’Arbitrato.
      1. Per le Controversie non Superiori a 75.000 USD. Il produttore o l’installatore rimborserà tempestivamente le spese di notificazione e pagherà le spese e i corrispettivi dell’AAA e dell’arbitro. Nel caso in cui il licenziatario rifiuti l’ultima offerta scritta di accordo transattivo del produttore o dell’installatore presentata prima che l’arbitro fosse nominato (“ultima offerta scritta”), la controversia sia sottoposta direttamente alla decisione di un arbitro (“sentenza”) e l’arbitro liquidi un importo superiore all’ultima offerta scritta, il produttore o l’installatore proporrà al licenziatario tre soluzioni: (1) corrispondere l’importo maggiore della sentenza o 1.000 USD, (2) pagare due volte le eventuali spese legali esposte in misura ragionevole e (3) rimborsare le spese, inclusi i corrispettivi e i costi relativi ai periti, che il legale del licenziatario ha sostenuto per documentarsi, preparare e proporre il reclamo in arbitrato. L’arbitro stabilirà gli importi.
      2. Per le Controversie Superiori a 75.000 USD. Le regole AAA disciplineranno il pagamento delle spese di notificazione e delle spese e dei corrispettivi dell’AAA e dell’arbitro.
      3. Per le Controversie di Qualsiasi Importo. In qualsiasi arbitrato promosso il produttore o l’installatore pretenderà la restituzione dei corrispettivi e delle spese dell’AAA o dell’arbitro oppure delle spese di notificazione in precedenza rimborsate, qualora l’arbitro ritenga l’arbitrato inutile o avviato per uno scopo non appropriato. In qualsiasi arbitrato promosso dal produttore o dall’installatore, quest’ultimo pagherà tutte le spese e i corrispettivi dell’arbitro, dell’AAA e di notificazione. In nessun arbitrato pretenderà che le spese legali vengano pagate dal licenziatario. I corrispettivi e le spese non vengono presi in considerazione quando si definisce l’importo di una controversia.
    8. I Reclami o le Controversie Devono essere Presentate Entro Un Anno. Nella misura massima consentita dalla legge, qualsiasi reclamo o controversia ai sensi del presente contratto a cui si applica l’Articolo B dovrà essere presentata entro un anno al tribunale per le cause minori (Articolo B.3) o all’arbitrato (Articolo B.4). L’anno ha inizio dalla data in cui sorge il diritto di presentare il reclamo o la controversia. Qualora il reclamo o la controversia non venga presentata entro un anno, non potrà più essere presentata successivamente.
    9. Validità delle disposizioni contrattuali. Qualora la rinuncia all’azione di classe di cui all’Articolo B.5 risulti illegale o non attuabile relativamente alla controversia nella sua interezza o a parti di essa, l’Articolo B (arbitrato) non si applicherà a tali parti. Tali parti saranno, quindi, isolate e trattate in tribunale, mentre le parti rimanenti saranno trattate mediante una procedura di arbitrato. Qualora qualsiasi altra disposizione dell’Articolo B risulti illegale o non attuabile, la stessa verrà isolata e la parte restante dell’Articolo B resterà pienamente vincolante ed efficace.
    10. Beneficiario Terzo. Microsoft Corporation non è una parte del presente contratto, bensì un beneficiario terzo del contratto stipulato tra il licenziatario e il produttore o l’installatore relativo alla risoluzione di eventuali controversie per vie informali e mediante arbitrato. Qualora la controversa del licenziatario sia nei confronti di Microsoft, Microsoft accetta di sottostare alle decisioni che il produttore o l’installatore prenderà rispetto all’Articolo B e il licenziatario accetta di agire nei confronti di Microsoft attenendosi a quanto descritto nell’Articolo B con riferimento al produttore o all’installatore. Inviare per posta una Comunicazione di Controversia con Microsoft a Microsoft Corporation, ATTN: LCA ARBITRATION, One Microsoft Way, Redmond, WA 98052-6399. Il licenziatario potrà promuovere una causa arbitrale o una causa in un tribunale per le cause minori nel suo Paese di residenza o in King County, Washington.
  3. LEGGE REGOLATRICE

    Tutti i reclami e le controversie sorti in merito al presente contratto, inclusi i reclami aventi ad oggetto inadempimenti contrattuali e della normativa a tutela dei consumatori, inadempimenti delle norme in materia di concorrenza sleale e delle leggi sulla garanzia implicita, l’indebito arricchimento e l’illecito civile, saranno disciplinati dalle leggi del Paese di residenza del licenziatario. Qualora il licenziatario abbia acquistato il software in qualsiasi altro Paese, il presente contratto è disciplinato dalle leggi di tale Paese. Con il presente contratto vengono concessi determinati diritti. Al licenziatario potranno essere concessi altri diritti, tra cui i diritti dei consumatori, ai sensi delle leggi del Paese di residenza. Il licenziatario potrebbe, inoltre, vantare ulteriori diritti direttamente nei confronti della parte da cui ha acquistato il software. Il presente contratto non modifica tali altri diritti qualora le leggi del Paese di residenza del licenziatario non consentano di modificarli.

  4. ATTIVAZIONE
    1. Ulteriori Informazioni Relative all’Attivazione. Durante l’attivazione Microsoft riceverà informazioni riguardanti il software e il computer del licenziatario. Tali informazioni includono la versione, la versione della licenza, la lingua e il codice Product Key del software, l’indirizzo IP del computer e le informazioni risultanti dalla configurazione hardware del computer. Per ulteriori informazioni sull’attivazione, il licenziatario potrà visitare la pagina microsoft.com/piracy/activation.mspx. Qualora il computer con licenza sia connesso a Internet, il software si connetterà automaticamente a Microsoft per l’attivazione. Il licenziatario potrà anche attivare il software manualmente tramite Internet o per telefono. In entrambi i casi potrebbero essere addebitati i costi della connessione a Internet e della telefonata.
    2. Riattivazione. Alcune modifiche apportate ai componenti del computer del licenziatario o al software potranno richiedere la riattivazione del software.
    3. Mancata Attivazione. Durante l’attivazione online, qualora le funzioni di concessione in licenza o di attivazione del software risultino contraffatte o prive di regolare licenza, l’operazione non verrà completata. Il licenziatario riceverà una comunicazione nel caso in cui la copia installata del software non sia regolarmente concessa in licenza e in seguito alcuni promemoria con cui gli viene ricordato di ottenerne una.
    4. Aggiornamenti. Il licenziatario potrà ottenere gli aggiornamenti solo per il software ricevuto da Microsoft o da fonti autorizzate. Alcuni aggiornamenti, servizi di supporto e di altro tipo potranno essere offerti solo agli utenti di software Microsoft originale. Per identificare il software Microsoft originale, il licenziatario potrà visitare la pagina howtotell.com.
  5. FUNZIONALITÀ BASATE SU INTERNET; DIRITTO ALLA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

    Le funzionalità del software che seguono utilizzano protocolli Internet che comunicano a Microsoft, ai suoi fornitori o provider di servizi, le informazioni relative al computer, quali l’indirizzo IP, il tipo di sistema operativo, il browser, il nome e la versione del software in uso, nonché il codice della lingua del computer su cui è installato il software. Microsoft utilizza queste informazioni per mettere a disposizione del licenziatario le funzionalità basate su Internet in conformità all’Informativa sulla Privacy di Office 2013 che si trova all’indirizzo r.office.microsoft.com/r/rlidOOPrivacyState15HighLight?clid=1040. Alcune funzionalità basate su Internet potranno essere fornite successivamente attraverso il servizio di Aggiornamento di Microsoft.

    1. Consenso all’Utilizzo dei Servizi Basati su Internet. Le funzionalità del software descritte di seguito e nell’Informativa sulla Privacy di Office 2013 si connettono ai sistemi informatici di Microsoft o del provider di servizi tramite Internet. In alcuni casi il licenziatario non riceverà alcuna comunicazione separata riguardante la connessione. In alcuni casi il licenziatario potrà disattivare queste funzionalità oppure non utilizzarle. Per ulteriori informazioni su queste funzionalità, il licenziatario potrà fare riferimento all’Informativa sulla Privacy di Office 2013 disponibile all’indirizzo r.office.microsoft.com/r/rlidOOPrivacyState15HighLight?clid=1040. UTILIZZANDO TALI FUNZIONALITÀ IL LICENZIATARIO ACCONSENTE ALLA TRASMISSIONE DI QUESTE INFORMAZIONI. Microsoft non utilizza tali informazioni per individuare o contattare il licenziatario.
    2. Analisi Utilizzo Software (Customer Experience Improvement Program o CEIP). Questo software utilizza CEIP. CEIP consente di inviare automaticamente a Microsoft informazioni anonime sull’hardware e su come il licenziatario utilizza il software stesso. Microsoft non utilizza tali informazioni per individuare o contattare il licenziatario. Tramite Analisi Utilizzo Software verrà inoltre eseguito periodicamente il download di un piccolo file nel computer del licenziatario. Questo file aiuterà Microsoft a raccogliere informazioni sui problemi che si sono verificati durante l’utilizzo del software. Quando saranno disponibili, potranno essere scaricate automaticamente anche nuove informazioni della Guida riguardanti gli errori. Per ulteriori informazioni su Analisi Utilizzo Software, il licenziatario potrà visitare la pagina microsoft.com/products/ceip/IT-IT/privacypolicy.mspx.
    3. Funzionalità e Contenuto Online. Alcune funzionalità del software possono recuperare contenuto online da Microsoft e renderlo disponibile al licenziatario. Alcune funzionalità potranno anche consentire al licenziatario di cercare le informazioni e accedervi online. Esempi di queste funzionalità sono le immagini ClipArt, i modelli, la formazione online, il supporto e la guida online e Meteo di Outlook nel Calendario. Qualora il licenziatario salvi un modello fornito da Office.com, le informazioni verranno inviate online a Microsoft, ad esempio le informazioni che identificano il modello. Non verrà invece inviato alcun documento specifico creato dal licenziatario con il modello. Tali informazioni vengono utilizzate per fornire il contenuto richiesto dal licenziatario e per migliorare i servizi. Il licenziatario potrà scegliere di non utilizzare né le funzionalità né il contenuto online. Per ulteriori informazioni, il licenziatario potrà leggere l’Informativa sulla Privacy di Microsoft Office 2013, il cui collegamento è riportato in fondo al presente contratto.
    4. Cookie. Qualora il licenziatario scelga di utilizzare le funzionalità online del software, ad esempio il supporto e la guida online, e i modelli, è possibile che si generino cookie. Per imparare a bloccare, controllare ed eliminare i cookie, il licenziatario potrà leggere il relativo Articolo dell’Informativa sulla Privacy di Office 2013, il cui collegamento è riportato in fondo al presente contratto.
    5. Office 2013 su Windows 8. Qualora il licenziatario esegua il software su un dispositivo in cui è installato Windows 8 e siano stati attivati le funzionalità e il contenuto online del software, l’accesso a Windows 8 con un account Microsoft consentirà l’accesso automatico al software tramite lo stesso account Microsof. In questo modo il licenziatario potrà archiviare i file online in OneDrive e accedervi, nonché usufruire del Servizio Roaming di Office senza dover inserire ogni volta il nome utente e la password dell’account Microsoft. Per ulteriori informazioni sull’accesso al software con un account Microsoft e il Servizio Roaming di Office, il licenziatario potrà leggere l’Informativa sulla Privacy di Office 2013, il cui collegamento è riportato in fondo al presente contratto.
    6. Certificati Digitali. Il software utilizza certificati digitali. Questi certificati digitali confermano l’identità degli utenti di Internet inviando informazioni crittografate in base allo standard X.509. Tali certificati possono inoltre essere utilizzati per apporre una firma digitale ai file e alle macro e per verificare l’integrità e l’origine del contenuto dei file. Il software recupera i certificati e ne aggiorna gli elenchi di revoca tramite Internet, quando sono disponibili.
    7. Aggiornamento Automatico. Il software dotato di tecnologia Click-to-Run potrà periodicamente verificare presso Microsoft la disponibilità di aggiornamenti e supplementi per il software. Nel caso siano disponibili, tali aggiornamenti e supplementi potranno essere scaricati e installati automaticamente sul computer con licenza del licenziatario.
    8. Utilizzo delle Informazioni. Microsoft potrà utilizzare le informazioni relative al computer, le segnalazioni errori e i rapporti sui malware per migliorare il software e i servizi offerti. Microsoft potrà inoltre condividere quanto sopra indicato con altri soggetti, ad esempio con i fornitori di hardware e software, che potranno utilizzare tali informazioni per migliorare il funzionamento dei loro prodotti con il software Microsoft.
    9. Utilizzo non Consentito dei Servizi Basati su Internet. Il licenziatario non potrà usare tali servizi in alcun modo che possa danneggiarli o pregiudicare il loro utilizzo da parte di altri utenti. Il licenziatario non può utilizzare i servizi per tentare di accedere in modo non autorizzato a servizi, dati, account o reti con qualsiasi mezzo.
    10. Gestione dei Diritti sulle Informazioni. Il software contiene una funzionalità che consente al licenziatario di creare contenuto che non possa essere stampato, duplicato o inviato ad altri senza il proprio consenso. È possibile che il licenziatario debba connettersi a Microsoft la prima volta che utilizzerà questa funzionalità e che debba riconnettersi a Microsoft periodicamente per aggiornarla. Per ulteriori informazioni, il licenziatario potrà visitare la pagina o15.officeredir.microsoft.com/r/rlidIRMHelp?clid=1040. Il licenziatario può scegliere di non utilizzare tale funzionalità.
    11. Servizio Roaming di Office. Qualora il licenziatario scelga di accedere al software con il proprio account Microsoft, attiva il Servizio Roaming di Office. L’attivazione del Servizio Roaming di Office invia determinate impostazioni (inclusi l’elenco dei Documenti Utilizzati di Recente, il dizionario personalizzato e i temi visivi) online ai server Microsoft e al successivo accesso al software tramite l’account Microsoft indica dove sono archiviate e scaricate nel computer. Per ulteriori informazioni sul Servizio Roaming di Office, il licenziatario potrà leggere l’Informativa sulla Privacy di Office 2013, il cui collegamento è riportato in fondo al presente contratto.
  6. PROVA DELLA LICENZA (“PROOF OF LICENSE” O “POL”)

    Gli elementi di una licenza valida includono un codice Product Key autentico, l’attivazione del software, un’etichetta Windows originale con la scritta “Certificato di Autenticità” (“Certificate of Authenticity” o “COA”) e una prova di acquisto rilasciata da un fornitore di software Microsoft originale. Una licenza valida potrà includere anche un file di attivazione di Office installato sul computer dal produttore. L’eventuale Certificato di Autenticità o altra etichetta di Office dovrà essere affissa al computer o comparire sulla confezione del produttore o dell’installatore oppure sulle periferiche al momento dell’acquisto. Qualora il licenziatario riceva un’etichetta con la scritta “Certificato di Autenticità” separatamente dal computer, tale etichetta non può essere considerata una prova della licenza.

    Per identificare il software Microsoft originale, il licenziatario potrà visitare la pagina howtotell.com.

  7. SOFTWARE HOME AND STUDENT

    Il software edizione “Home and Student” non potrà essere utilizzato in attività commerciali, no profit o che producano reddito.

  8. GIAPPONE

    Le restrizioni relative all’utilizzo non commerciale per l’edizione Home and Student del software non si applicano qualora il licenziatario risieda in Giappone oppure abbia acquistato il software mentre vi risiedeva.

  9. REQUISITI AGGIUNTIVI PER LE LICENZE E/O DIRITTI SULL’UTILIZZO
    1. Programmi di Terzi. Il software potrà includere programmi di terzi che Microsoft, non i terzi, concede in licenza al licenziatario ai sensi del presente contratto. Eventuali comunicazioni per il programma di terzi sono incluse solo a scopo informativo.
    2. Componenti dei Tipi di Carattere. Durante l’esecuzione del software il licenziatario può utilizzare i relativi tipi di carattere per visualizzare e stampare il contenuto. Il licenziatario potrà scaricare temporaneamente i tipi di carattere su una stampante o altro dispositivo di output per stampare il contenuto e potrà incorporare i tipi di carattere nel contenuto solo nella misura consentita dalle limitazioni di inserimento dei tipi di carattere.
    3. Elementi Multimediali. Microsoft concede al licenziatario una licenza che lo autorizza a duplicare, distribuire, eseguire e visualizzare gli elementi multimediali (immagini ClipArt, animazioni, suoni, musica, video clip, modelli e altre forme di contenuto) inclusi con il software nei progetti e documenti. Il licenziatario non potrà invece: (i) vendere, concedere in licenza o distribuire copie di eventuali elementi multimediali singolarmente o come prodotto, qualora il valore principale del prodotto sia rappresentato dagli elementi multimediali, (ii) assegnare ai propri clienti i diritti di concedere a loro volta in licenza o distribuire gli elementi multimediali, (iii) concedere in licenza o distribuire a fini commerciali elementi multimediali che includano la dichiarazione di individui identificabili, governi, logo, marchi o emblemi oppure utilizzare tali tipi di immagini in modi che possano implicare l’approvazione o l’associazione al proprio prodotto, alla propria persona giuridica o attività né (iv) creare opere oscene o scandalose utilizzando gli elementi multimediali. Altri elementi multimediali, accessibili su Office.com o su altri siti Web tramite funzionalità del software, sono disciplinati dalle condizioni riportate su tali siti Web.
    4. Language Pack e Strumenti di Correzione. Qualora il licenziatario acquisti un Language Pack, il Language Interface Pack o lo strumento di correzione che offre supporto per le versioni in lingue diverse del software potrà utilizzare le lingue aggiuntive incluse nel Pack o nello strumento. I Language Pack, i Language Interface Pack e gli strumenti di correzione sono componenti del software e non possono essere utilizzati separatamente.
    5. Valutazione e Conversione. Alcuni o tutti i software potranno essere concessi in licenza per un periodo di valutazione. I diritti del licenziatario a utilizzare il software di valutazione si limitano al periodo di valutazione. Il software di valutazione e la durata del periodo di valutazione vengono stabiliti durante la procedura di attivazione. Al licenziatario verrà offerta la possibilità di convertire i diritti concessi per la valutazione in diritti di abbonamento o in diritti perpetui. Le opzioni per la conversione verranno presentate al licenziatario alla scadenza del periodo di valutazione. Dopo la scadenza di un qualsiasi periodo di valutazione senza conversione, la maggior parte delle funzionalità del software di valutazione cesserà di funzionare. IL SOFTWARE DI VALUTAZIONE È CONCESSO IN LICENZA “COM’È” E IL LICENZIATARIO LO UTILIZZERÀ A PROPRIO RISCHIO. NÉ IL PRODUTTORE O L’INSTALLATORE NÉ MICROSOFT RICONOSCONO CONDIZIONI O GARANZIE ESPRESSE. IL PRESENTE CONTRATTO NON MODIFICA GLI EVENTUALI DIRITTI DEI CONSUMATORI RICONOSCIUTI AL LICENZIATARIO DALLA LEGGE APPLICABILE. NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLE LEGGI LOCALI, IL PRODUTTORE O L’INSTALLATORE E MICROSOFT ESCLUDONO LE GARANZIE IMPLICITE DI COMMERCIABILITÀ (QUALITÀ NON INFERIORE ALLA MEDIA), ADEGUATEZZA PER UNO SCOPO SPECIFICO E NON VIOLAZIONE DI DIRITTI DI TERZI.
    6. Software in Abbonamento. Qualora il licenziatario abbia ricevuto il software in licenza sottoscrivendo un abbonamento, i diritti di utilizzo di tale software si limitano al periodo di validità dell’abbonamento. Al licenziatario verrà offerta la possibilità di estendere l’abbonamento o di convertirlo in una licenza perpetua. Qualora il licenziatario estenda l’abbonamento, potrà continuare a utilizzare il software fino alla scadenza del periodo di abbonamento stabilito. Per dettagli sull’abbonamento, il licenziatario potrà vedere le schermate relative all’attivazione del software o fare riferimento ad altro materiale fornito con il software. Dopo la scadenza dell’abbonamento la maggior parte delle funzionalità del software cesserà di funzionare.
  10. LIMITAZIONI GEOGRAFICHE E RELATIVE ALL’ESPORTAZIONE

    Qualora l’utilizzo del software sia limitato a una particolare area geografica, il licenziatario potrà attivare il software solo in quell’area. Il licenziatario dovrà anche conformarsi a tutte le leggi e a tutti i regolamenti nazionali e internazionali sull’esportazione applicabili al software, che includono limitazioni su destinazioni, utenti finali e utilizzo finale. Per ulteriori informazioni sulle limitazioni geografiche e relative all’esportazione, il licenziatario potrà visitare le pagine agli indirizzi go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=141397 e microsoft.com/exporting.

  11. PROCEDURE PER IL SUPPORTO TECNICO E IL RIMBORSO

    Per quanto riguarda il software in generale, il licenziatario potrà contattare il produttore o l’installatore per le opzioni di supporto tecnico, utilizzando il numero di telefono fornito insieme al software Per gli aggiornamenti e i supplementi ricevuti direttamente da Microsoft, Microsoft potrà fornire servizi limitati di supporto tecnico, come descritto all’indirizzo support.microsoft.com/common/international.aspx. Qualora il licenziatario utilizzi software senza una regolare licenza, non sarà autorizzato a ricevere i servizi di supporto.

    Qualora il licenziatario desideri ottenere il rimborso, dovrà contattare il produttore o l’installatore per conoscere le modalità di restituzione del software. Il licenziatario dovrà attenersi a tali modalità, che potrebbero richiedere la restituzione del software unitamente al computer sul quale il software è installato per ottenere il rimborso del prezzo.

  12. INTERO ACCORDO

    Il presente contratto, unitamente alle condizioni di licenza stampate o ad altre condizioni per i supplementi, gli aggiornamenti e i servizi relativi al software forniti dal produttore o dall’installatore oppure da Microsoft e utilizzati dal licenziatario, e le condizioni accessibili tramite i collegamenti Web contenuti nel presente contratto costituiscono l’intero accordo per il software e per gli eventuali predetti supplementi, aggiornamenti e servizi (a meno che il produttore o l’installatore oppure Microsoft non fornisca altre condizioni con tali supplementi, aggiornamenti o servizi). Il licenziatario può prendere visione del presente contratto visitando l’indirizzo microsoft.com/about/legal/en/us/intellectualproperty/useterms/default.aspx. Il licenziatario può anche prendere visione delle condizioni accessibili tramite i collegamenti contenuti nel presente contratto digitando gli URL nella barra degli indirizzi del browser e accettando di procedere in tale modo. Il licenziatario accetta che, prima di utilizzare ogni servizio disciplinato dal presente contratto e dalle condizioni specifiche accessibili tramite i collegamenti contenuti nel contratto, ne leggerà le condizioni. Il licenziatario riconosce che utilizzando il servizio accetta il presente contratto e le condizioni collegate. Nel presente contratto sono presenti anche collegamenti informativi. I collegamenti che contengono condizioni vincolanti per il licenziatario sono i seguenti:

GARANZIA LIMITATA OEM

Esiste una GARANZIA LIMITATA per il software? Sì, con l’esclusione del software di valutazione, che viene concesso in licenza “com’è” e senza alcun tipo di garanzia espressa e condizione. Il produttore o l’installatore garantisce che il software validamente concesso in licenza funzionerà in sostanziale conformità a quanto descritto nel materiale Microsoft fornito con il software. Qualora il licenziatario riceva gli aggiornamenti o i supplementi direttamente da Microsoft durante il periodo di validità di 90 giorni della presente garanzia, sarà Microsoft, e non il produttore o l’installatore, a concedere la presente garanzia limitata. Quest’ultima non copre i problemi causati dal licenziatario o che sorgono per il mancato rispetto delle istruzioni da parte del licenziatario oppure nel caso in cui tali problemi siano provocati da eventi al di fuori del ragionevole controllo del produttore o dell’installatore oppure di Microsoft. La garanzia limitata decorre da quando il primo utente della copia del software del licenziatario acquista tale copia e ha durata di 90 giorni. Coprirà anche qualsiasi supplemento, aggiornamento o software sostitutivo che il licenziatario potrà ricevere dal produttore o dall’installatore oppure da Microsoft durante i 90 giorni, ma solo per il periodo di validità residuo o per 30 giorni, a seconda di quale periodo sia più lungo. Il trasferimento del software non estenderà il periodo di validità della garanzia limitata. Dal produttore o dall’installatore e da Microsoft non vengono fornite altre garanzie o condizioni espresse. IL PRODUTTORE O L’INSTALLATORE E MICROSOFT ESCLUDONO TUTTE LE GARANZIE IMPLICITE, INCLUSE LE GARANZIE IMPLICITE DI COMMERCIABILITÀ (QUALITÀ NON INFERIORE ALLA MEDIA), ADEGUATEZZA PER UNO SCOPO SPECIFICO E NON VIOLAZIONE DI DIRITTI DI TERZI. QUALORA LA LEGGE LOCALE DEL LICENZIATARIO NON CONSENTA L’ESCLUSIONE DI GARANZIE IMPLICITE, EVENTUALI GARANZIE O CONDIZIONI IMPLICITE RESTERANNO IN VIGORE SOLO PER IL PERIODO DI VALIDITÀ DELLA GARANZIA LIMITATA E PREVEDERANNO LE LIMITAZIONI AUTORIZZATE DALLA LEGGE LOCALE DEL LICENZIATARIO. Qualora la legge locale del licenziatario richieda un periodo di validità della garanzia limitata maggiore, nonostante il presente contratto, si applicherà tale periodo di validità maggiore. Il licenziatario tuttavia può richiedere come risarcimento solo i rimedi descritti nel presente contratto.

Solo per l’Australia: Il termine “garanzia limitata” fa riferimento alla garanzia fornita dal produttore o dall’installatore. Questa garanzia viene fornita in aggiunta agli altri diritti e rimedi riconosciuti al licenziatario in base alla legge, inclusi i diritti e i rimedi previsti in conformità alle garanzie di legge stabilite ai sensi della Australian Consumer Law. I beni Microsoft sono accompagnati da garanzie la cui esclusione ai sensi della Australian Consumer Law non è consentita. Il licenziatario è autorizzato a ottenere una sostituzione o un rimborso in caso di guasto grave e un indennizzo per qualsiasi altra perdita o danno ragionevolmente prevedibile. Il licenziatario è anche autorizzato a richiedere la riparazione o la sostituzione dei beni qualora la loro qualità non sia accettabile e il guasto non venga considerato grave. I beni presentati per essere riparati potranno essere sostituiti con beni ricondizionati dello stesso tipo, invece che riparati. Per la riparazione dei beni potranno essere utilizzate parti rigenerate. Per ulteriori informazioni relative a questa garanzia e per il rimborso spese in relazione alla garanzia (se applicabile), contattare il produttore o l’installatore; vedere le informazioni di contatto riportate sulla confezione del sistema.

Che cosa accade se il produttore o l’installatore oppure Microsoft è inadempiente alla sua garanzia? NEL CASO IN CUI IL PRODUTTORE O L’INSTALLATORE SIA INADEMPIENTE ALLA SUA GARANZIA LIMITATA, A PROPRIA SCELTA, (I) RIPARERÀ O SOSTITUIRÀ IL SOFTWARE SENZA ALCUN COSTO AGGIUNTIVO OPPURE (II) ACCETTERÀ LA RESTITUZIONE DEL PRODOTTO O DEI PRODOTTI E RIMBORSERÀ L’EVENTUALE IMPORTO PAGATO DAL LICENZIATARIO. IL PRODUTTORE O L’INSTALLATORE (O MICROSOFT NEL CASO IN CUI I PRODOTTI SIANO STATI ACQUISTATI DIRETTAMENTE PRESSO MICROSOFT STESSA) POTRÀ ANCHE RIPARARE O SOSTITUIRE I SUPPLEMENTI, GLI AGGIORNAMENTI E IL SOFTWARE SOSTITUTIVO OPPURE RIMBORSARE L’EVENTUALE IMPORTO PAGATO. QUESTI SONO GLI UNICI RIMEDI DEL LICENZIATARIO RELATIVI ALL’INADEMPIMENTO DELLA PRESENTE GARANZIA LIMITATA. Il licenziatario potrà contattare il produttore o l’installatore per informazioni su come ottenere il servizio di garanzia per il software. Per ottenere il rimborso, il licenziatario dovrà fornire una copia della prova di acquisto e attenersi alle modalità di restituzione definite dal produttore o dall’installatore. Nel caso sia stata fornita con il computer, l’etichetta con la scritta “Certificato di Autenticità” (“Certificate of Authenticity” o “COA”) che include il codice Product Key dovrà rimanervi affissa.

Che cosa accade se il produttore o l’installatore oppure Microsoft è inadempiente a una parte del presente contratto? AD ECCEZIONE DI UN EVENTUALE RIMBORSO CHE IL PRODUTTORE O L’INSTALLATORE OPPURE MICROSOFT POTREBBE FORNIRE, IL LICENZIATARIO NON HA DIRITTO A OTTENERE IL RISARCIMENTO PER EVENTUALI ALTRI DANNI, INCLUSI I DANNI DIRETTI, CONSEQUENZIALI, SPECIALI, INDIRETTI, INCIDENTALI O RELATIVI ALLA PERDITA DI PROFITTI. Le esclusioni e le limitazioni relative ai danni contenute nel presente contratto si applicano anche nel caso in cui la riparazione, la sostituzione o il rimborso del software non risarcisca completamente il licenziatario di eventuali perdite o nel caso in cui il produttore o l’installatore oppure Microsoft fosse informata o avrebbe dovuto essere informata della possibilità del verificarsi di tali danni. POICHÉ ALCUNI STATI E PAESI NON AMMETTONO L’ESCLUSIONE O LA LIMITAZIONE DI RESPONSABILITÀ PER DANNI INCIDENTALI, CONSEQUENZIALI O DI ALTRO TIPO, LE SUDDETTE LIMITAZIONI O ESCLUSIONI POTREBBERO NON ESSERE APPLICABILI AL LICENZIATARIO. QUALORA LA LEGGE APPLICABILE CONSENTA AL LICENZIATARIO DI RICHIEDERE IL RISARCIMENTO DI ALTRI DANNI AL PRODUTTORE O ALL’INSTALLATORE OPPURE A MICROSOFT ANCHE NEL CASO IN CUI CIÒ NON SIA PREVISTO DAL PRESENTE CONTRATTO, TALE RISARCIMENTO NON POTRÀ SUPERARE L’IMPORTO EFFETTIVAMENTE CORRISPOSTO PER IL SOFTWARE.