Attivazione o disattivazione di collegamenti e funzionalità nella posta elettronica di phishing

Per phishing si intende una strategia dannosa di utilizzo della posta elettronica finalizzata a indurre l'utente a rivelare informazioni personali, ad esempio il numero di conto corrente bancario e la password dell'account. I messaggi di phishing utilizzano spesso collegamenti inaffidabili a siti Web fittizi in cui vengono richieste informazioni personali. Tali informazioni possono essere utilizzate a scopo criminale per il furto dell'identità e/o di denaro. Per ulteriori informazioni, vedere gli schemi di phishing.

Poiché può essere difficile distinguere un messaggio di posta elettronica di phishing da uno legittimo, il filtro per la posta indesiderata di Outlook valuta ogni messaggio in arrivo per determinare se includa caratteristiche sospette, comuni ai tentativi di phishing. Tali caratteristiche possono includere collegamenti inaffidabili o contenuto comune ai messaggi di phishing oppure l'invio di un messaggio da un indirizzo di posta elettronica oggetto di spoofing. Il rilevamento di messaggi sospetti è sempre attivato in Microsoft Outlook 2010, anche quando sono disattivate altre funzionalità del filtro per la posta indesiderata.

In questo articolo


Torna all'inizio Torna all'inizio

Gestione dei messaggi di phishing sospetti in Outlook 2010

In caso di ricezione di un messaggio di phishing sospetto, questo viene gestito nel modo seguente:

  • Se il filtro per la posta indesiderata non considera il messaggio come posta indesiderata ma come phishing, il messaggio viene lasciato nella cartella Posta in arrivo, ma tutti i collegamenti inclusi nel messaggio vengono disabilitati e non è possibile utilizzare i comandi Rispondi e Rispondi a tutti. Tutti gli allegati inclusi nel messaggio sospetto, inoltre, vengono bloccati.
  • Se il filtro per la posta indesiderata considera il messaggio sia come posta indesiderata sia come phishing, il messaggio viene automaticamente spostato nella cartella Posta indesiderata. Tutti i messaggi spostati nella cartella Posta indesiderata vengono salvati come testo normale e tutti i collegamenti vengono disabilitati. I comandi Rispondi e Rispondi a tutti, inoltre, sono disabilitati e qualsiasi allegato incluso nel messaggio è bloccato.
  • Se il filtro per la posta indesiderata considera il messaggio sia come posta indesiderata sia come phishing, ma il mittente (prova@example.com) o il dominio (example.com) è incluso nell'elenco Mittenti attendibili del destinatario, il messaggio verrà lasciato nella cartella Posta in arrivo, ma i collegamenti e gli allegati inclusi nel messaggio verranno disabilitati.

Nella barra informazioni (barra informazioni: Intestazione accanto alla parte superiore di un messaggio di posta elettronica, appuntamento, contatto o attività aperti. Indica se il messaggio è una risposta o è stato inoltrato, riporta lo stato di connessione di un contatto che utilizza Messaggistica immediata e così via.) del messaggio viene descritta l'azione adottata nel messaggio.

Barra informazioni

Spostamento dei messaggi sospetti dalla cartella Posta indesiderata

È possibile spostare nuovamente nella cartella Posta indesiderata un messaggio considerato sospetto. Nel riquadro di lettura (riquadro di lettura: Finestra di Outlook in cui è possibile visualizzare l'anteprima di un elemento senza aprirlo. Per visualizzare l'elemento nel riquadro di lettura è sufficiente fare clic su di esso.) o nel messaggio aperto fare clic sulla barra informazioni e quindi su Sposta in Posta in arrivo.

Menu Barra informazioni

  • Il formato originale del messaggio viene ripristinato, ma i collegamenti contenuti nel messaggio restano disabilitati. Le funzionalità Rispondi e Rispondi a tutti, inoltre, restano disabilitate e tutti gli allegati inclusi nel messaggio restano bloccati.
  • Se il filtro per la posta indesiderata considera il messaggio sia come posta indesiderata sia come phishing, ma si ritiene errata tale valutazione, aprire la cartella Posta indesiderata, fare clic con il pulsante destro del mouse sul messaggio e quindi scegliere Aggiungi mittente all'elenco Mittenti attendibili. Il messaggio verrà spostato nella cartella Posta in arrivo. I collegamenti disabilitati rimarranno tali, ma il formato originale del messaggio verrà ripristinato.

 Importante   Dopo l'aggiunta del mittente o del dominio all'elenco Mittenti attendibili, i nuovi messaggi provenienti da tale mittente o dominio vengono valutati dal filtro, ma non vengono spostati nella cartella Posta indesiderata. È consigliabile evitare di includere nell'elenco Mittenti attendibili banche, società di emissione di carte di credito oppure mittenti o domini di e-commerce, in quanto gli indirizzi di tali mittenti sono i più comunemente utilizzati dai truffatori.

Torna all'inizio Torna all'inizio

Attivazione dei collegamenti disabilitati

Per attivare i collegamenti in un messaggio, eseguire le operazioni seguenti:

  1. Nel riquadro di lettura o nel messaggio aperto fare clic sul testo della barra informazioni nella parte superiore del messaggio.
  2. Fare clic su Attiva collegamenti e altra funzionalità (scelta non consigliata).

Torna all'inizio Torna all'inizio

Disattivazione della disabilitazione automatica dei collegamenti

  1. Nel gruppo Elimina della scheda Home fare clic su Posta indesiderata e quindi su Opzioni posta elettronica indesiderata.
  2. Nella scheda Opzioni deselezionare la casella di controllo Disattiva collegamenti e altre funzionalità nei messaggi di phishing (scelta consigliata).

 Nota   Se in seguito si attiva questa funzionalità, i collegamenti inclusi nei precedenti messaggi valutati come sospetti dal filtro per la posta indesiderata verranno disabilitati.

Torna all'inizio Torna all'inizio

Disattivazione degli avvisi su potenziali indirizzi di posta elettronica oggetto di spoofing

  1. Nel gruppo Elimina della scheda Home fare clic su Posta indesiderata e quindi su Opzioni posta elettronica indesiderata.
  2. Nella scheda Opzioni deselezionare la casella di controllo Avvisa in caso di nomi di dominio sospetti negli indirizzi di posta elettronica (scelta consigliata).

Torna all'inizio Torna all'inizio

 
 
Si applica a:
Outlook 2010