Problemi noti di Office 365

Di seguito sono riportate alcune note importanti relative a Microsoft Office 365.

Per informazioni sulla licenza, vedere il Contratto di Licenza con l'utente finale fornito con il prodotto.

Prodotti interessati

Office 365 Home

Portale di Office 365

Exchange Online

Lync Online

Project Online e Project Pro per Office 365

SharePoint Online

Visio Pro per Office 365

Power BI per Office 365

OneDrive for Business SKU di (versione autonoma)

Office 365 Home

Per problemi correlati, vedere Problemi noti di Office.

In Internet Explorer 8 verrà visualizzato un avviso di sicurezza durante l'installazione di Office 365 Home

Se durante l'installazione di Office 365 Home nella pagina Account personale si usa Windows Internet Explorer 8, verrà visualizzato un avviso di sicurezza:

Per aumentare la sicurezza, Internet Explorer ha bloccato il download di file nel computer da parte del sito. Fare clic qui per visualizzare le opzioni...

Soluzione alternativa    Per procedere con il download e scaricare i file, sarà necessario fare clic su Accetta. La pagina Account personale verrà ricaricata e sarà necessario fare nuovamente clic sul pulsante Installa.

Gli strumenti di telemetria di Office non possono passare da una lingua di visualizzazione all'altra se il Language Pack è installato con Office 365 ProPlus

Se si installa Office Single Language Pack in Office 365 ProPlus, il log di telemetria e gli strumenti del dashboard di telemetria di Office (Start> Microsoft Office 2013 > Strumenti di Office 2013) non potranno passare da una lingua di visualizzazione all'altra anche se vengono modificate le impostazioni della lingua in Preferenze lingua di Office (Start > Microsoft Office 2013 > Strumenti di Office 2013). In questo caso, il menu della barra multifunzione passerà alla lingua selezionata, ma i contenuti degli strumenti manterranno la lingua di Office 365 ProPlus.

Il problema si verifica solo per la combinazione di un Language Pack e l'installazione di Office 365 ProPlus, mentre non si verifica per Office Professional.

Soluzione alternativa    Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema.

L'iscrizione a Office 365 Home potrebbe non riuscire se Network su Windows Live non è disponibile

Durante l'iscrizione a Office 365 Home , è possibile che nella pagina dell'account Microsoft (Windows Live) non vengano visualizzate le caselle del nome utente e della password, ma un messaggio di errore in rosso in cui è indicato che non è possibile accedere a Network su Windows Live.

Soluzione alternativa   Per risolvere il problema, disconnettersi da tutti i siti Web che usano l'account Microsoft (Windows Live), ad esempio, www.live.com o www.hotmail.com, accedendo al sito e quindi selezionando Disconnetti. Dopo la disconnessione da Windows Live, provare a eseguire di nuovo l'iscrizione a Office 365 Home .

Inizio pagina Inizio pagina

Portale di Office 365

La rimozione della licenza di un utente per Exchange Online può anche determinare la rimozione del relativo elenco Contatti di Lync Online

Se un utente ha licenze sia per Exchange Online che per Lync Online e l'amministratore ne rimuove la licenza per Exchange Online, l'elenco Contatti di Lync Online di questo utente potrebbe essere eliminato. Se l'amministratore ripristina la licenza di Exchange Online entro 30 giorni, verrà ripristinato anche l'elenco Contatti.

Soluzione alternativa   Il modo migliore per impedire che l'utente perda il proprio elenco Contatti di Lync Online consiste nell'evitare di rimuovere la licenza per Exchange Online quando l'utente ha anche Lync Online.

Inizio pagina Inizio pagina

Exchange Online

Per problemi correlati, vedere Office Online o Problemi noti di Office.

È necessario configurare l'URL di condivisione della chiave per abilitare RMS online in Exchange Online

Si applica solo a Office 365 Enterprise e Office 365 Midsize Business

RMS online, ovvero la versione di Rights Management Services (RMS) fornita con Exchange Online 2013, permette di usare le funzionalità di Rights Management Services, tra cui l'abilitazione delle funzionalità di crittografia e la protezione della posta elettronica e della segreteria telefonica dal cloud. È possibile abilitare RMS online da Exchange Management Console solo dopo aver configurato l'URL di condivisione della chiave di RMS online. Questo problema verrà risolto nelle versioni future.

Soluzione alternativa    Per configurare l'URL di condivisione della chiave di RMS online, eseguire le seguenti operazioni.

  1. Connettersi al tenant Exchange Online tramite Windows PowerShell. Se ci si trova in:
  • Nord America, eseguire il seguente comando per impostare l'URL di condivisione della chiave:
  • Set-IRMConfiguration -RMSOnlineKeySharingLocation https://sp-rms.na.aadrm.com/TenantManagement/ServicePartner.svc
  • Unione Europea, eseguire il seguente comando per impostare l'URL di condivisione della chiave:
  • Set-IRMConfiguration -RMSOnlineKeySharingLocation https://sp-rms.eu.aadrm.com/TenantManagement/ServicePartner.svc
  • Area Asia-Pacifico, eseguire il seguente comando per impostare l'URL di condivisione della chiave:
  • Set-IRMConfiguration -RMSOnlineKeySharingLocation https://sp-rms.ap.aadrm.com/TenantManagement/ServicePartner.svc
  1. Testare la configurazione eseguendo il seguente comando:

È necessario un aggiornamento per la connessione di Outlook 2007 o Outlook 2010 a Exchange Online   

Sarà necessario eseguire Windows Update per installare il seguente aggiornamento per la connessione di Outlook 2007 o Outlook 2010 a Exchange Online:

Quando si usano i Servizi Web Exchange, l'operazione GetConversationItems potrebbe non funzionare correttamente in determinati casi    

L'operazione GetConversationItems in Servizi Web Exchange non funziona correttamente nei casi seguenti:

  • BaseShape viene impostato su IdOnly o AllProperties senza altre proprietà. In tal caso, viene restituito un errore interno del server in un errore SOAP (Simple Object Access Protocol).
  • BaseShape viene impostato su FirstClassProperties e vengono aggiunte altre proprietà. In tal caso, il server tenta di restituire una risposta che non supera la convalida dello schema.

Soluzione alternativa   Per risolvere il problema, usare BaseShape IdOnly e specificare una o più proprietà aggiuntive da restituire nella risposta.

Non è possibile gestire le cartelle pubbliche dall'interfaccia di amministrazione di Exchange

È possibile creare e gestire le cassette postali delle cartelle pubbliche dall'Interfaccia di amministrazione di Exchange, ma non gestire le cartelle pubbliche stesse. La gestione delle cartelle pubbliche include la creazione, il recupero, l'aggiornamento e l'eliminazione delle cartelle pubbliche nonché la modifica delle autorizzazioni per le cartelle pubbliche.

Soluzione alternativa   Per gestire direttamente le cartelle pubbliche, usare Microsoft Outlook.

Non è possibile aggiungere regole ai criteri di prevenzione della perdita dei dati con caratteri non alfanumerici nel nome

Se si crea un criterio di prevenzione della perdita dei dati con caratteri non alfanumerici nel nome, non sarà possibile aggiungervi nuove regole. Quando si tenta di salvare il criterio dopo l'aggiunta di una nuova regola, verrà visualizzato l'errore "Impossibile trovare il criterio DLP con nome: <nome criterio DLP>".

Soluzione alternativa   Per risolvere il problema, eseguire le operazioni seguenti:

  1. Rimuovere i caratteri non alfanumerici dal nome del criterio di prevenzione della perdita dei dati e salvare il criterio. I caratteri validi includono A-Z, a-z, 0-9. I nomi dei criteri di prevenzione della perdita dei dati non possono contenere spazi.
  2. Aprire il criterio, quindi aggiungere la nuova regola.

Inizio pagina Inizio pagina

Lync Online

Per problemi correlati, vedere Problemi noti di Lync 2013.

I domini consentiti non vengono salvati dopo la modifica delle impostazioni per l'accesso esterno nell'interfaccia di amministrazione di Lync

Dopo aver modificato le impostazioni per l'accesso esterno nell'interfaccia di amministrazione di Lync da Attiva solo per i domini consentiti a Attiva eccetto i domini bloccati, l'elenco dei domini consentiti scompare e non viene recuperato se viene ripristinato lo stato originale delle impostazioni per l'accesso esterno.

Soluzione alternativa   Al momento non è disponibile una soluzione alternativa.

La funzionalità di gestione di Domande e risposte non è disponibile in Lync Online

Quando un utente di Lync Online in Office 365 tenta di avviare la funzionalità di gestione di Domande e risposte di Microsoft Lync 2013, viene visualizzato il seguente messaggio di errore:

Alcune funzionalità di presentazione non sono disponibili a causa di problemi di connettività del server.

Queste informazioni sono disponibili anche in questo articolo della Knowledge Base.

Soluzione alternativa   Al momento non è disponibile una soluzione alternativa.

Evitare ulteriori addebiti da parte del provider di servizi di audioconferenza usando correttamente le riunioni di Lync Online

Gli organizzatori di riunioni che non terminano e non abbandonano correttamente le riunioni possono incorrere in ulteriori addebiti da parte del proprio provider di servizi di audioconferenza, in quanto gli utenti collegati alla riunione tramite telefono restano connessi al servizio di bridging per conferenze per un periodo di tempo prolungato.

Soluzione alternativa    Gli organizzatori di riunioni devono terminare e uscire correttamente da ogni riunione. Per le procedure consigliate, vedere gli articoli seguenti:

Se si usa Lync Phone Edition integrato con Lync nel computer e si sta eseguendo una chiamata con un altro utente tramite Lync Mobile, non è possibile aggiungere un'altra persona alla chiamata

Non è possibile aggiungere un'altra persona alla chiamata se si usa Lync Phone Edition integrato con Lync nel computer e si sta già eseguendo una chiamata con un altro utente tramite Lync Mobile.

Soluzione alternativa   Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema.

Invio non intenzionale di emoticon nella versione finlandese

I clienti finlandesi potrebbero inviare inavvertitamente emoticon nei messaggi istantanei a causa dell'uso di posposizioni, come le seguenti, che corrispondono alle scelte rapide per gli emoticon:

  • :s
  • :o
  • :d
  • :p

Questi emoticon accidentali potrebbero risultare non intenzionalmente offensivi per i destinatari.

Soluzione alternativa    I clienti finlandesi possono disattivare la visualizzazione degli emoticon deselezionando Mostra emoticon nei messaggi in Opzioni > Generale.

Condivisione con PowerPoint: le diapositive non vengono visualizzate o appaiono di colore nero

Durante l'uso della condivisione con PowerPoint, le diapositive non vengono visualizzate o appaiono di colore nero.

Soluzione alternativa   Se le impostazioni di sicurezza di Internet Explorer sono configurate su un livello elevato, la caratteristica di condivisione con PowerPoint di Lync non funziona. Per renderla disponibile, abbassare il livello di sicurezza in Internet Explorer e/o disattivare caratteristiche come Protezione avanzata di Internet Explorer.

I nomi di oggetti che iniziano con caratteri deboli potrebbero essere visualizzati nell'ordine sbagliato nell'interfaccia di amministrazione di Lync

Nelle lingue da destra a sinistra i nomi di oggetti immessi dall'utente (ad esempio nomi utente, indirizzi di posta elettronica, nomi di file, e così via) potrebbero essere visualizzati con l'ordine di lettura errato se iniziano con caratteri che l'applicazione non è in grado di riconoscere facilmente come appartenenti all'ordine da destra a sinistra o da sinistra a destra. Esempi di questo tipo di caratteri sono numeri, punteggiatura e spazi.

L'indirizzo 001@contoso.com, ad esempio, potrebbe essere visualizzato come contoso.com@001 nella colonna Nome utente della pagina Utenti.

Soluzione alternativa   Usare nomi di oggetti che non inizino con numeri, punteggiatura o spazi.

Dopo avere caricato una nuova immagine personale in Lync, gli altri utenti visualizzeranno la nuova immagine mentre l'utente che ha caricato l'immagine continuerà a visualizzare quella precedente   

Quando si tenta di sostituire l'immagine personale in Lync, l'utente che ha caricato la nuova immagine continuerà a visualizzare l'immagine originale, sebbene gli altri utenti visualizzeranno quella nuova. Ciò è dovuto al fatto che il download delle foto HD da Exchange non è disponibile in Lync Online.   

Soluzione alternativa   Al momento non è disponibile una soluzione alternativa.

Interfaccia utente vuota o arresto anomalo del driver video

È possibile che venga visualizzata l'interfaccia utente vuota o che l'interfaccia utente sparisca al passaggio del mouse sui programmi di Office. È inoltre possibile che si verifichi un arresto anomalo o un blocco del driver video.

Soluzione alternativa   Provare ad aggiornare il driver della scheda video o fare clic su File > Opzioni > Avanzate > Display, quindi selezionare la casella di controllo Disable Video Hardware acceleration.

Inizio pagina Inizio pagina

Project Online e Project Pro per Office 365

Per problemi correlati, vedere Problemi noti di Project Server 2013.

Non è possibile visualizzare i report personalizzati preesistenti in Project Pro per Office 365

Gli eventuali report personalizzati creati per Project Pro per Office 365 non verranno visualizzati in Project Pro per Office 365 perché il formato di file per i report personalizzati è cambiato.

Soluzione alternativa    Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema.

I flussi di lavoro non aggiorneranno i campi di Project Online se il progetto non è stato archiviato   

Un flusso di lavoro esegue il writeback dei dati nei campi di Project Online solo se il progetto è stato archiviato. In caso contrario, l'attività Impostare questo campo del progetto su questo valore sospenderà l'esecuzione del flusso di lavoro in attesa che il progetto venga archiviato. Se Progettazione flussi di lavoro non ha indicato che è necessaria l'archiviazione attraverso un messaggio di stato del flusso di lavoro, l'utente non saprà con certezza come procedere.   

Soluzione alternativa    Esistono due soluzioni al problema:

  • Contrassegnare il passaggio (nelle definizioni dei passaggi) come Richiede archiviazione. Quando l'utente fa clic su Invia, il progetto verrà temporaneamente archiviato per consentire l'esecuzione dell'aggiornamento. Il progetto verrà quindi estratto dall'utente e il flusso di lavoro continuerà.
  • Impostare un messaggio di stato del flusso di lavoro per indicare che è necessaria l'archiviazione del progetto, quindi usare l'attività Attendi evento: quando un progetto viene archiviato.

I nuovi report in Project Pro per Office 365 richiedono l'aggiornamento del file global.mpt   

Nella finestra di dialogo Menu Report in Project Pro per Office 365 (Progetto > Report > Altri report) non sarà possibile visualizzare i nuovi report e le categorie.

Soluzione alternativa    Per visualizzare i nuovi report, è necessario aggiornare il file global.mpt:

  1. Chiudere Project Pro per Office 365.
  2. Eliminare il file global.mpt.

 Nota    Il file global.mpt è disponibile in C:\Users\<nomeutente>\AppData\Roaming\Microsoft\MS Project\15\1040.

  1. Avviare Project Pro per Office 365.
  2. Passare ai report e verificare che i nuovi report vengano visualizzati.

Barra multifunzione del piano risorse disabilitata in Project Pro per Office 365   

I controlli della barra multifunzione nella pagina del piano risorse per Project Pro per Office 365 sono disabilitati durante il caricamento della pagina. In Internet Explorer 8 viene visualizzato un errore di script e i controlli della barra multifunzione non possono essere abilitati.

Soluzione alternativa    È consigliabile usare Internet Explorer 9 o Chrome. In Internet Explorer 9 o Chrome fare clic nell'area della griglia per abilitare la barra multifunzione del piano risorse.

Il metodo VBA (VBA: Un linguaggio di programmazione completo che può essere usato per automatizzare alcune operazioni in Project e in molti altri programmi Microsoft.) SynchronizeWithSiteEx non funziona   

Il nuovo metodo Visual Basic, Applications Edition, SynchronizeWithSiteEx, non funziona per Office o per Office 365.

Soluzione alternativa    In alternativa, usare il metodo VBA SynchronizeWithSite.

In questa versione le relazioni grafiche possono essere visualizzate solo in inglese   

Se si seleziona una relazione grafica in una lingua diversa dall'inglese in Project Professional o Project Pro per Office 365, verrà visualizzato l'errore "Errore sconosciuto" e non sarà possibile visualizzare la relazione. Esiste un problema noto che impedisce la visualizzazione delle relazioni grafiche in una lingua diversa dall'inglese.   

Soluzione alternativa    Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema.

L'interfaccia utente di transizione tra i passaggi del flusso di lavoro potrebbe aggiornarsi prima dell'avvio del flusso di lavoro successivo   

Durante l'uso di un flusso di lavoro con più passaggi in Project Online, quando si passa da un passaggio all'altro la pagina potrebbe aggiornarsi prima che il flusso di lavoro abbia completato la transizione. In questo caso l'interfaccia utente indica che il passaggio precedente è ancora in corso.   

Soluzione alternativa    Aggiornare la pagina per visualizzare le informazioni corrette sul passaggio.

I report OData di Excel vengono visualizzati in inglese per le versioni in spagnolo e giapponese   

Se si installa la versione spagnola o giapponese di Project Server o Project Online, i report di Excel Project Overview, Resource Overview e Project Overview Dashboard verranno visualizzati in inglese anziché nella lingua scelta.

Soluzione alternativa   Per visualizzare questi report nella lingua scelta, è necessario ricreare i report OData di Excel in spagnolo o giapponese.

Non è possibile aggiornare i report di Excel con le connessioni OData in Excel Services   

Se in Project Server e Project Online si seleziona un file Excel e lo si visualizza nel browser mediante Excel Services, e il file Excel contiene connessioni al feed Project OData, l'operazione di aggiornamento delle connessioni dati tentata dall'utente non verrà eseguita correttamente.   

Soluzione alternativa   Per aggiornare i dati, aprire il file in Excel 2013, aggiornare i dati, quindi salvare nuovamente il file nella raccolta documenti di SharePoint in cui risiede. Alla successiva visualizzazione mediante Excel Services, il report conterrà i dati più recenti.

È possibile che venga visualizzato un messaggio di errore durante l'aggiornamento dei report di Excel mediante OData   

Quando si creano i report di Excel usando la connessione OData a Project Server o Project Online, è possibile che venga visualizzato il seguente messaggio quando si tenta di aggiornare i report:

Richiesta annullata: Impossibile creare un canale sicuro SSL/TLS.

Questo errore può verificarsi occasionalmente in seguito a problemi di velocità di risposta del server.

Soluzione alternativa   In genere l'aggiornamento del report di Excel viene eseguito correttamente al secondo o terzo tentativo.

L'indirizzo URL di Project Web App non può contenere spazi nel nome   

Se durante il provisioning di Project Web App l'URL di Project Web App, compresi i relativi siti padre, contiene spazi, non sarà possibile interagire con progetti o risorse e campi personalizzati.

Soluzione alternativa   Durante il provisioning di Project Web App o delle raccolte siti di Project Web App, verificare che l'URL non contenga spazi.

Verrà visualizzato un messaggio di errore durante l'aggiornamento iniziale dei report del server connessi a OData

Quando si tenta di aggiornare uno dei tre report del server connessi a OData, verrà visualizzato un messaggio di errore quando si tenta di effettuare la connessione iniziale:

Richiesta annullata: Impossibile creare un canale sicuro SSL/TLS.

Ad esempio, "Projects Overview" contiene cinque connessioni delle cartelle di lavoro e viene sempre visualizzato un errore quando si fa riferimento alla connessione Assegnazioni.

Soluzione alternativa   Chiudere il messaggio di errore e aggiornare una seconda volta. Il secondo aggiornamento verrà completato correttamente senza errori.

Inizio pagina Inizio pagina

SharePoint Online

Per problemi correlati, vedere Problemi noti di SharePoint Server 2013 o Problemi noti di SharePoint Foundation 2013.

Passare a una categoria di problemi noti di SharePoint Online:

App

I controlli SharePoint non possono essere trascinati dalla Casella degli strumenti di Visual Studio all'editor delle pagine del sito se nello stesso computer non è installato SharePoint Server

Se SharePoint Server non è installato nel computer in uso, quando si sviluppa una pagina del sito in un progetto di un'app di SharePoint, non sarà possibile trascinare i controlli SharePoint dalla Casella degli strumenti di Visual Studio all'editor delle pagine del sito.   

Soluzione alternativa   Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema. Tuttavia, per usare i controlli è possibile usare il supporto IntelliSense nell'editor delle pagine del sito.

Il debug di un flusso di lavoro in un'app per SharePoint richiede ulteriori passaggi per passare da un punto di interruzione dell'attività al successivo

Per il debug di un flusso di lavoro in un'app per SharePoint è necessario premere ripetutamente F10 o F11 per passare da un punto di interruzione dell'attività al successivo. Questo accade perché il sistema si ferma inutilmente in un'attività interrompendone le espressioni prima di raggiungere l'attività successiva.

Soluzione alternativa   Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema. Premere ripetutamente F10 o F11 finché non si raggiunge il punto di interruzione dell'attività successivo.

Gli utenti talvolta non possono accedere alla cassetta postale del sito radice di SharePoint   

Quando si prova ad accedere all'app Cassetta postale sito dal sito radice di SharePoint, è possibile che venga visualizzato un messaggio di errore di “Accesso negato” o semplicemente una pagina vuota. Questo problema si verifica in genere perché i gruppi predefiniti dei proprietari e dei membri del sito non contengono singoli utenti e con Cassetta postale sito è consentito l'accesso solo agli utenti elencati singolarmente in tali gruppi. Il problema può inoltre verificarsi in siti secondari che ereditano le autorizzazioni dal sito radice della raccolta siti.

Soluzione alternativa   Il modo migliore per risolvere questo problema consiste nell'installare l'app Cassetta postale siti in siti che non ereditano autorizzazioni dal sito radice della raccolta siti. Per creare siti con autorizzazioni univoche, passare alla scheda Siti e fare clic su Nuovo sito.

È anche possibile risolvere questo problema che ereditano le autorizzazioni, ma solo se per tali siti non è stata già creata una cassetta postale siti. Sarà quindi necessario aggiungere utenti ai gruppi di proprietari o membri del sito radice della raccolta siti. A tale scopo, passare al sito radice, scegliere Impostazioni sito facendo clic sull'icona dell'ingranaggio in alto a destra nella pagina di SharePoint e quindi fare clic su Utenti e gruppi. In questa pagina aggiungere singolarmente il proprio nome e quello di altri utenti pertinenti ai gruppi dei proprietari o dei membri facendo clic su Nuovo e quindi su Aggiungi utenti a questo gruppo. Tenere presente che l'accesso alle cassette postali sito sarà limitato ai singoli utenti inclusi nei gruppi dei proprietari o dei membri del sito. Con le cassette postali sito non sono supportati gruppi di sicurezza o liste di distribuzione.

Collaborazione

Una web part Visualizzazione elenco per un elenco Attività non filtra i valori per una web part connessa

Si configura una colonna di ricerca per un elenco attività di SharePoint Online allo scopo di recuperare i dati da un elenco personalizzato che contiene valori e quindi si crea una web part Visualizzazione elenco per i due elenchi all'interno di una pagina. Si configura una connessione tra le due web part, quindi si configura l'elenco attività su Recupera Valori filtro da e si specifica l'elenco personalizzato. Quando si tenta di filtrare i valori nell'elenco, i risultati non vengono filtrati come previsto.

Soluzione alternativa    Abilitare Rendering server nella web part Visualizzazione elenco per l'elenco attività interessato. L'impostazione Rendering server è disponibile nella sezione Varie del menu Modifica web part. Per la procedura dettagliata, vedere la sezione relativa alla soluzione alternativa in questo articolo della Knowledge Base.

Viene visualizzato un messaggio di errore quando si tenta di salvare un sito di SharePoint Online come modello e l'approvazione del contenuto per gli elementi inviati è impostata su Sì per la raccolta soluzioni

Dopo aver configurato l'opzione Approvazione del contenuto obbligatoria per gli elementi inviati su per la raccolta soluzioni di un sito di SharePoint Online, quando si tenta di salvare il sito come modello viene visualizzato un errore simile al seguente:

C'è stato un problema.

Si è verificato un errore imprevisto.

Soluzione alternativa    Configurare l'opzione Approvazione del contenuto obbligatoria per gli elementi inviati per la raccolta soluzioni su No e quindi salvare il sito come modello. Queste informazioni sono disponibili anche in questo articolo della Knowledge Base.

Un elenco di SharePoint Online che usa la visualizzazione Calendario apre gli elementi nella finestra di dialogo dei moduli quando si aggiungono o modificano elementi

In un elenco di SharePoint Online che usa la visualizzazione Calendario si è specificato No per l'opzione Aprire i moduli in una finestra di dialogo? in Impostazioni elenco, Impostazioni avanzate. Quando si apre un elemento dell'elenco o si crea un nuovo elemento, tale elemento viene comunque aperto nella finestra di dialogo dei moduli.

Soluzione alternativa    Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema. Queste informazioni sono disponibili anche in questo articolo della Knowledge Base.

La colonna "Assegnata a" non presenta l'ordine corretto per un elenco attività di SharePoint Online

Quando si tenta di ordinare la colonna Assegnata a per un elenco di SharePoint Online non basato sul modello Elenco attività, la colonna non presenta l'ordine corretto per l'elenco.

 Nota    In questo scenario l'opzione Consenti selezioni multiple della colonna Assegnata a è impostata su No.

Soluzione alternativa    Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema. Queste informazioni sono disponibili anche in questo articolo della Knowledge Base.

Viene visualizzato un messaggio di errore quando si tenta di creare un nuovo collegamento di spostamento o di salvare il sito come modello

In una raccolta siti di SharePoint Online creata usando il modello Centro ricerche di base quando si fa clic su Nuovo collegamento di spostamento nel menu della barra dei collegamenti superiore o si tenta di usare l'opzione Salva sito come modello in Impostazioni sito, viene visualizzato il messaggio di errore seguente:

C'è stato un problema.

Si è verificato un errore imprevisto.

Soluzione alternativa    Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema. Queste informazioni sono disponibili anche in questo articolo della Knowledge Base.

Non è presente il collegamento ipertestuale a un file aggiunto a un elenco di SharePoint Online mediante l'opzione RTF avanzato

In un elenco di SharePoint Online contenente una colonna personalizzata che usa il tipo di colonna RTF avanzato, quando si usa il pulsante Carica file per aggiungere un file e selezionare un altro elenco come Raccolta di destinazione, il collegamento ipertestuale al file non è presente quando l'elenco viene visualizzato con il tipo di colonna RTF avanzato.

Soluzione alternativa    Per risolvere il problema, passare alla Raccolta di destinazione che contiene la voce di elenco per visualizzare l'elemento. Queste informazioni sono disponibili anche in questo articolo della Knowledge Base.

Viene visualizzato il messaggio "C'è stato un problema" quando si aggiunge un elenco correlato in una web part Modulo in SharePoint Online

Quando si tenta di inserire un Elenco correlato a una Web part Modulo per un elenco di SharePoint Online che rappresenta l'origine di una colonna di ricerca, viene visualizzato il messaggio di errore seguente:

C'è stato un problema.

L'elenco non esiste.

La pagina selezionata contiene un elenco che non esiste. Potrebbe essere stato eliminato da un altro utente.

 Nota    In questo scenario, l'elenco di origine della colonna di ricerca si trova nella raccolta siti e l'elenco che usa il contenuto della colonna di ricerca si trova in un sito secondario della raccolta siti.

Soluzione alternativa    Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema. Queste informazioni sono disponibili anche in questo articolo della Knowledge Base.

Non è possibile modificare l'impostazione Lingua predefinita per un Host siti personali di SharePoint Online o per le raccolte siti del Centro ricerche

Non è possibile modificare l'impostazione Lingua predefinita per un Host siti personali di SharePoint Online o per le raccolte siti del Centro ricerche da Impostazioni sito > Impostazioni lingua.

Soluzione alternativa    Per risolvere questo problema, contattare il supporto tecnico di Microsoft Office 365. Queste informazioni sono disponibili anche in questo articolo della Knowledge Base.

I messaggi personali non possono contenere più di 256 caratteri quando si condivide una risorsa di SharePoint Online con un utente esterno

Quando si condivide una risorsa di SharePoint Online con un utente esterno e si seleziona l'opzione Invia invito per posta elettronica e si compila il campo Includere un messaggio personale con questo invito (facoltativo), viene visualizzato il messaggio di errore seguente:

C'è stato un problema.

Valore di testo non valido.

Un campo di testo contiene dati non validi. Verificare il valore e riprovare.

Soluzione alternativa        Per risolvere il problema, nel messaggio personale associato all'invito non includere più di 256 caratteri. Queste informazioni sono disponibili anche in questo articolo della Knowledge Base.

Viene visualizzato un errore quando si tenta di creare un sito secondario di SharePoint Online da un modello di sito creato da un sito secondario

Quando si salva un sito come modello in SharePoint Online, se il sito secondario da cui è stato creato il modello include un elenco con una cartella contenente una cartella vuota, quando si crea un sito usando il modello salvato viene visualizzato il messaggio di errore seguente:

Errore(null) "<nome del modello>/<nome dell'elenco con la cartella vuota>/<nome della cartella>/<nome della cartella vuota>" non trovato.

 Nota    In questo scenario, gli elementi racchiusi tra <> rappresentano i nomi specifici usati nel sito.

Questo errore si verifica quando si usa Microsoft SharePoint 2010 nel sito di SharePoint Online. Questo errore non si verifica quando si usa Microsoft SharePoint 2013.

Soluzione alternativa    Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema. Queste informazioni sono disponibili anche in questo articolo della Knowledge Base.

Un utente di SharePoint Online non riesce a richiedere l'accesso a una risorsa

Quando un utente di SharePoint Online tenta di aprire una risorsa di SharePoint Online per la quale non possiede autorizzazioni di accesso, viene visualizzato un messaggio che indica che l'accesso è negato e che non è possibile richiedere l'accesso alla risorsa. In questo scenario, per il sito sono state configurate le impostazioni Consenti richieste di accesso o Consenti richieste di accesso (a seconda della versione di SharePoint Online), ma all'utente non viene presentata l'opzione per compilare il modulo di richiesta di accesso.

Questo problema interessa sia SharePoint 2010 sia SharePoint 2013.

Soluzione alternativa   Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema.

Viene visualizzato un messaggio di errore durante la visualizzazione di una categoria nella community di un sito di SharePoint Online creata da un modello

Quando si crea una categoria in una community per un sito secondario di SharePoint Online creato da un sito salvato come modello e il modello, a sua volta, è stato creato da un sito del team con la caratteristica Sito community attiva o da un modello Sito community, quando si fa clic sul riquadro associato alla categoria viene visualizzato il messaggio di errore seguente:

"Impossibile completare l'azione. Riprovare."

Soluzione alternativa    Per risolvere il problema, creare i siti da un modello di SharePoint Online standard quando si prevede di usare le categorie della community. Le categorie funzioneranno correttamente nei siti non creati da un sito salvato come modello. Queste informazioni sono disponibili anche in questo articolo della Knowledge Base.

Non è possibile effettuare la sottoscrizione a un feed RSS dal blog di un sito pubblico di SharePoint Online o da Outlook 2013

Quando si visualizza un feed RSS dal blog di un sito pubblico di SharePoint Online, vengono visualizzati alcuni contenuti XML e l'opzione per effettuare la sottoscrizione al feed non è presente. Se si tenta di effettuare la sottoscrizione al feed in Outlook 2013, viene richiesto di immettere le credenziali e non è possibile aggiungere il feed a Outlook 2013.

Soluzione alternativa   Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema.

App Yammer per SharePoint: il rendering dell'app part non viene eseguito e in Internet Explorer viene visualizzato un errore iFrame

Poiché il componente Service Manager nelle applicazioni di Office aggiunge automaticamente i domini tenant di SharePoint all'area di sicurezza Siti attendibili di Internet Explorer ogni volta che si apre un documento da un sito di SharePoint, viene visualizzato un errore IFrame. L'endpoint di accesso non viene aggiunto ai siti attendibili. L'autenticazione dell'utente in SharePoint ha esito positivo, ma il rendering dell'iFrame non viene eseguito, in quanto viene bloccato dalla protezione contro il clickjacking.

Soluzione alternativa   Aggiungere i seguenti siti all'elenco Siti attendibili e riavviare la sessione.

  • https://login.microsoftonline.com
  • https://*.sharepoint.com

Se l'aggiunta di questi siti on consente di risolvere il problema, attivare la Modalità protetta per i Siti attendibili.

App Yammer per SharePoint: quando si usa Internet Explorer, al momento dell'accesso viene visualizzata finestra di dialogo vuota

La presenza di *.yammer.com e *.sharepoint.com (come dominio di SharePoint) nell'impostazione Area Intranet di Internet Explorer impedisce di accedere a Yammer dall'app Yammer per SharePoint. Dopo aver effettuato l'accesso a Yammer dall'app, verrà visualizzata una finestra di dialogo vuota.

Soluzione alternativa   Aggiungere i seguenti siti all'elenco Siti attendibili e riavviare la sessione.

  • https://*.yammer.com
  • https://*.assets-yammer.com

Le modifiche di profilo non vengono visualizzate nel newsfeed

Le notifiche seguenti non verranno visualizzate nel newsfeed:

  • Viene seguito un documento o un sito
  • Viene seguito un tag
  • Tagging di un elemento
  • Festa di compleanno
  • Modifica posizione
  • Anniversario luogo di lavoro
  • Aggiornamento di "Fammi domande su"
  • Inserimento in un'area note

Soluzione alternativa   Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema.

La modifica del tema nei siti personali causa la scomparsa dei collegamenti nella barra di avvio veloce

La sostituzione della pagina master del sito personale mysite15.master con un'altra pagina master causa la scomparsa dei collegamenti nella barra di avvio veloce a sinistra.

 Nota    In SharePoint 2013 non esiste più il punto di ingresso in Impostazioni sito che nelle versioni precedenti consente agli utenti di cambiare la pagina master nei siti personali.

Soluzione alternativa   

Per risolvere il problema con i collegamenti della barra di avvio veloce:

  1. Aprire SharePoint Designer.
  2. Dalla pagina Siti iniziale fare clic sull'opzione Apri sito e immettere l'URL del sito personale nel campo Nome sito (ad esempio, <URLHostSitoPersonale>/personal/<nome>) tramite SharePoint Designer.
  3. Nell'elenco Oggetti sito a sinistra selezionare Pagina master.
  4. Nell'elenco di pagine master risultante fare clic con il pulsante destro del mouse su mysite15.master e scegliere Imposta come pagina master predefinita.
  5. Nell'elenco di pagine master risultante fare di nuovo clic con il pulsante destro del mouse su mysite15.master e scegliere Imposta come pagina master personalizzata.
  6. Fare clic sul pulsante Aggiorna o premere F5 per aggiornare. L'operazione è completata in SharePoint Designer.
  7. Tornare al browser e premere F5 per aggiornare. I collegamenti nella barra di avvio veloce mancanti dovrebbero ricomparire.

Alcune attività utente non vengono visualizzate nei newsfeed in SharePoint Online

Le seguenti attività non verranno visualizzate nei newsfeed in SharePoint Online:

  • Viene seguito un tag
  • Tagging di un elemento
  • Festa di compleanno
  • Modifica posizione
  • Anniversario luogo di lavoro
  • Aggiornamento di "Fammi domande su"
  • Inserimento in un'area note

Soluzione alternativa    Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema.

Per i post con tag potrebbe essere visualizzato un tag con il nome dell'autore o un tag errato   

La descrizione che precede i post con tag nel newsfeed in SharePoint Online o SharePoint Server 2013 dovrebbe riferirsi al tag che si segue, ma potrebbe invece indicare che alla conversazione è stato applicato un tag con il nome dell'autore o un tag errato.   

Soluzione alternativa    Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema.

L'apertura dalla cartella MySite o il salvataggio nella stessa dalle applicazioni desktop potrebbe non funzionare

Sebbene la raccolta documenti Sito personale venga visualizzata come cartella in cui è possibile salvare file nel computer desktop, potrebbe non essere possibile eseguire il salvataggio in Sito personale poiché non ne è stato ancora eseguito il provisioning. Se non è stata creata un'istanza di Sito personale e si tenta di salvare un documento da una delle applicazioni desktop nella raccolta documenti Sito personale, il documento verrà salvato nella cartella locale o nell'ultimo percorso in cui è stato salvato un file.

Soluzione alternativa    Passare alla home page del sito personale, che si trova generalmente in https://cliente-my.sharepoint.com/default.aspx. Non appena è possibile accedere alla pagina di OneDrive for Business sarà possibile usare il sito personale come percorso di salvataggio predefinito dalle applicazioni desktop.

Il collegamento Nuovo sito in SharePoint Online mostra un errore di autorizzazione per gli utenti non amministratori

La pagina Siti in Office 365 include un collegamento per creare un Nuovo sito. Nella configurazione predefinita di SharePoint Online viene visualizzato "Errore: non si possiedono le autorizzazioni per creare progetti in/" per gli utenti che non sono amministratori globali. Questo problema si verifica perché per usare questa caratteristica gli utenti non amministratori devono avere l'autorizzazione Creazione siti secondari nel sito padre scelto nella finestra di dialogo.

Soluzione alternativa   Per risolvere questo problema è necessario che un amministratore fornisca l'autorizzazione Creazione siti secondari agli utenti che ne hanno bisogno per usare il collegamento "Nuovo sito". Vedere questo articolo della Knowledge Base per istruzioni su come eseguire questa operazione.

Le richieste di accesso ai siti sono disabilitate per impostazione predefinita in SharePoint Online

SharePoint Server 2013 include una caratteristica per le richieste di accesso che consente agli utenti senza accesso al sito e agli utenti che possono collaborare al sito di richiedere l'accesso per se stessi o per conto di altri utenti. Queste richieste vengono visualizzate dai proprietari del sito che possono approvarle, rifiutarle o rinviarle ai richiedenti per avere ulteriori informazioni.

Questa caratteristica è disabilitata per impostazione predefinita in SharePoint Online. In tal caso:

  • Per gli utenti senza accesso al sito verrà visualizzato l'errore "Errore: accesso negato" quando tentano di accedere al sito senza la possibilità di inviare una richiesta di accesso.
  • Per i collaboratori con accesso al sito ma senza le autorizzazioni per aggiungere nuovi utenti non verrà visualizzato il collegamento Condividi nella parte superiore dell'area di spostamento.

Soluzione alternativa   Per abilitare le richieste di accesso per un sito, seguire la procedura riportata in questo articolo della Knowledge Base.

Se si fa clic sui risultati dei newsfeed, verrà visualizzata una pagina danneggiata

Quando si fa clic sul titolo di post o risposte nel newsfeed di un altro utente nei risultati della ricerca, viene visualizzata una pagina di errore invece del post.

Soluzione alternativa    Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema.

Gli utenti esterni non possono accedere a una cartella OneDrive condivisa con loro

Se si condivide un cartella da OneDrive con un utente esterno, l'utente riceverà una notifica tramite posta elettronica. Quando l'utente fa clic sul collegamento nel messaggio di posta elettronica per accedere alla cartella, verrà visualizzata una finestra di dialogo con il messaggio "accesso negato". Questa finestra di dialogo non permette all'utente esterno di accedere al contenuto della cartella.

Questo problema non si verifica se si condivide un sito o un documento con gli utenti esterni. Riguarda solo la condivisione delle cartelle con gli utenti esterni quando la cartella si trova in OneDrive.

Soluzione alternativa   Condividere con gli utenti esterni singoli file o siti del team.

Ricerca

Il pannello di anteprima risulta vuoto quando si passa con il puntatore del mouse sui risultati della ricerca di SharePoint in Internet Explorer   

Quando si ricerca un documento di Word, Excel e PowerPoint in SharePoint Online e SharePoint Server, dovrebbe essere possibile passare il mouse sui risultati della ricerca e visualizzare un'anteprima del documento in un riquadro popup al passaggio del mouse. In Internet Explorer spesso viene visualizzata un'area vuota nel riquadro al passaggio del mouse anziché l'anteprima. Ciò vale per Internet Explorer 8, Internet Explorer 9 e Internet Explorer 10.

I browser Chrome e FireFox non sono interessati.

Soluzione alternativa   In Internet Explorer (Internet Explorer: un Web browser che interpreta file HTML, li formatta all'interno di pagine Web e li visualizza all'utente. È possibile effettuare il download di Internet Explorer dal sito Web di Microsoft all'indirizzo http://www.microsoft.com.), per visualizzare l'anteprima nel riquadro a passaggio del mouse, è necessario eseguire prima lo zoom avanti e quindi lo zoom indietro (premere Ctrl+Segno più per lo zoom avanti e Ctrl+Segno meno per lo zoom indietro). È necessario eseguire questa soluzione alternativa a ogni query di ricerca e talvolta a ogni risultato da controllare.

Errori durante l'esportazione della configurazione di ricerca   

Viene visualizzato un errore quando gli utenti provano a importare la configurazione di ricerca in un tenant, una raccolta siti o un sito.    

Soluzione alternativa   A seconda dell'errore, scegliere una delle soluzioni alternative seguenti.

Errore Soluzione alternativa
Non supportato in modalità di autenticazione di Windows
  • Assicurarsi che l'utente non sia un amministratore di sistema e che non sia incluso in criteri di applicazioni Web.
  • Assicurarsi che nel computer sia disponibile memoria sufficiente. L'errore potrebbe dipendere dal fatto che non è possibile attivare il servizio appsts.svc.
Si sono verificati degli errori. Riferimento all'oggetto non impostato su un'istanza di un oggetto sul server Usare un browser diverso da Internet Explorer 8.
Questo sito non è stato condiviso con l'utente Aggiungere un utente come amministratore della raccolta siti.

Gestione del contenuto

Un avviso di posta elettronica inviato da un calendario di SharePoint Online è vuoto o contiene informazioni non corrette

Quando si riceve un avviso di posta elettronica inviato per un calendario di SharePoint Online con una colonna personalizzata configurata per la selezione di Utente o gruppo, i valori per la colonna personalizzata Utente o gruppo nel messaggio di posta elettronica non sono popolati o non sono corretti.

Soluzione alternativa    Passare direttamente al calendario di SharePoint Online per visualizzare il contenuto della colonna personalizzata non popolata nella notifica di avviso. Queste informazioni sono disponibili anche in questo articolo della Knowledge Base.

Non è possibile creare un'istanza di elenco esterno per un tipo di contenuto esterno con il filtro PageNumber

Se si desidera aggiungere un filtro PageNumber a un tipo di contenuto esterno creato in SharePoint Online o SharePoint Server tramite Visual Studio, è necessario assicurarsi che non venga creata alcuna istanza di elenco per questo tipo di contenuto esterno. In caso contrario, verrà visualizzato un messaggio di errore in cui si informa che non è possibile installare l'app per SharePoint.

Soluzione alternativa   Rimuovere l'istanza di elenco oppure il filtro PageNumber per il tipo di contenuto esterno.

Si verificano tre problemi quando vengono create versioni HTML delle pagine master in SharePoint Online

Quando si converte una pagina master HTML o si crea una pagina master dal modello minimo di SharePoint Online, si verificheranno i tre problemi seguenti.

  • La pagina master includerà un riferimento errato a /_layouts/15/images/spmpv15gradients.png

Soluzione alternativa   Rimuovere la riga seguente dal file HTML:

<!-- SPM: < SharePoint:ImageRegistration runat ="server" ImageUrl ="/_layouts/15/images/spmpv15gradients.png" Hide="true"/>-->

  • Verrà generato un errore per i menu callout.

Soluzione alternativa   Inserire la riga seguente nella sezione <head> del file HTML:

<!< !--SPM:< SharePoint:ScriptLink language=" javascript " name="callout.js" OnDemand ="true" runat ="server" Localizable="false" />-->

  • Si verificherà un problema di minore entità con la barra multifunzione.

Soluzione alternativa   Sostituire il testo seguente indicato nella colonna Precedente con il testo indicato nella colonna Nuovo per 4-ribbonrow div.

Precedente Nuovo

<div id="s4-ribbonrow">
      <div id="
globalNavBox ">
              <div id="
ms -designer-ribbon">
                      <!--SID:02 {Ribbon}-->

                      <!--PS: Start of READ-ONLY PREVIEW (do not modify) --><div class="
DefaultContentBlock " >In true previews of your site, the SharePoint ribbon will be here.</div><!--PE: End of READ-ONLY PREVIEW -->
              </div>

              <!--MS:<
SharePoint:SPSecurityTrimmedControl runat ="server" AuthenticationRestrictions =" AnonymousUsersOnly ">-->
                    <!--SPM:<
wssucw:Welcome runat ="server" EnableViewState ="false"/>- ->
              <!--ME:</
SharePoint:SPSecurityTrimmedControl >-->

<div id="s4-ribbonrow">
<!--SID:02 {Ribbon}-->

<!--PS: Start of READ-ONLY PREVIEW (do not modify) --><div class="
DefaultContentBlock " >In true previews of your site, the SharePoint ribbon will be here.</div><!--PE: End of READ-ONLY PREVIEW -->
<!--MS:<
SharePoint:SPSecurityTrimmedControl runat ="server" AuthenticationRestrictions =" AnonymousUsersOnly ">-->
<!--SPM:<
wssucw:Welcome runat ="server" EnableViewState ="false"/>-->
<!--ME:</
SharePoint:SPSecurityTrimmedControl > -->
</div>

Soluzioni aziendali

Messaggio di errore "Errore durante la creazione di un file" quando si tenta di salvare un file di Visio in un sito di SharePoint Online

Quando si tenta di salvare un file di Microsoft Visio in un elenco di SharePoint Online e si seleziona l'opzione Salva come pagina Web viene visualizzato il messaggio "Errore durante la creazione di un file".

Soluzione alternativa    Passare all'elenco in cui si sta tentando di salvare il file, fare clic sulla scheda RACCOLTA sulla barra multifunzione e quindi fare clic su Apri con Esplora risorse. Dopo aver completato questa procedura, salvare di nuovo il file in Visio. Queste informazioni sono disponibili anche in questo articolo della Knowledge Base.

Un documento creato mediante la piattaforma del flusso di lavoro di SharePoint 2013 e basato su un modello di tipo di contenuto non si apre in SharePoint Online

Si usa il tipo di piattaforma Flusso di lavoro di SharePoint 2013 per creare un flusso di lavoro all'interno di SharePoint Designer 2013. Il flusso di lavoro è configurato per creare un documento in base a un modello di tipo di contenuto. Quando si fa clic sul documento creato dal flusso di lavoro viene visualizzato il messaggio seguente:

Errore durante l'apertura del documento in Word Online. Per visualizzare il documento, aprirlo in Microsoft Word.

Inoltre, quando si tenta di aprire il documento in Microsoft Word facendo clic su Apri in Word, il documento è vuoto.

Soluzione alternativa    Usare il tipo di piattaforma Flusso di lavoro di SharePoint 2010 per creare il flusso di lavoro in SharePoint Designer 2013. Tenere presente che il modello usato per il tipo di contenuto deve essere basato sul formato di documento docx di Word. Queste informazioni sono disponibili anche in questo articolo della Knowledge Base.

Viene visualizzato un messaggio di errore quando si crea un flusso di lavoro in tre stati associato a un tipo di contenuto basato su attività.

Quando si apre un tipo di contenuto basato su attività facendo clic sul nome dell'elemento nella pagina Tipi di contenuto del sito e quindi si associa un flusso di lavoro in tre stati al tipo di contenuto nella pagina Impostazioni flusso di lavoro, dopo aver fatto clic su OK nella pagina Aggiungi flusso di lavoro viene visualizzato il messaggio di errore seguente:

C'è stato un problema.

Soluzione alternativa    Anche se viene restituito un messaggio di errore, il flusso di lavoro viene associato al tipo di contenuto e viene eseguito correttamente, purché il tipo di contenuto contenga i campi necessari. Pertanto, questo messaggio di errore può essere ignorato. Queste informazioni sono disponibili anche in questo articolo della Knowledge Base.

Un flusso di lavoro di SharePoint Online copiato e incollato da un oggetto sito Flussi di lavoro in SharePoint Designer è collegato al flusso di lavoro di origine

Quando si copia e incolla un flusso di lavoro in SharePoint Designer 2010 o SharePoint Designer 2013 usando le scelte rapide da tastiera CTRL+C e CTRL+V, nella sezione Flussi di lavoro di Oggetti sito sono presenti due flussi di lavoro con lo stesso nome. Se se ne modifica uno, la modifica interessa entrambi i flussi di lavoro.

Soluzione alternativa    Non eseguire l'operazione di copia e incolla dei flussi di lavoro dalla sezione Flussi di lavoro di Oggetti sito usando le scelte rapide da tastiera. Se un flusso di lavoro è un Flusso di lavoro riutilizzabile, usare l'opzione della barra multifunzione Copia e modifica per copiare il flusso di lavoro. Queste informazioni sono disponibili anche in questo articolo della Knowledge Base.

Il flusso di lavoro di SharePoint genera un errore quando tenta di leggere il campo Tipo di contenuto

Il flusso di lavoro di SharePoint si arresta quando tenta di leggere il campo Tipo di contenuto di una voce di elenco o un documento.

Soluzione alternativa   Usare l'azione Avvia flusso di lavoro dell'elenco/del sito per avviare il flusso di lavoro di SharePoint 2010 in grado di leggere il campo Tipo di contenuto. In alternativa, è possibile usare l'azione Chiama servizio Web HTTP con ContentTypeID per recuperare il nome del tipo di contenuto e il relativo valore.

Non è possibile selezionare le forme nella web part di Visio tramite il browser Chrome

Quando si visualizza un diagramma di Visio in una Web Part (web part: Unità di informazioni modulare che include una barra del titolo, un frame e contenuto. Le web part sono gli elementi fondamentali di una pagina web part.) tramite il browser Chrome, non è possibile selezionare le forme nel diagramma.   

Soluzione alternativa   Non è disponibile alcuna soluzione alternativa per il browser Chrome, ma è possibile usare altri browser per visualizzare e selezionare le forme.

Le colonne di stato del flusso di lavoro non vengono aggiornate automaticamente

Le colonne di stato del flusso di lavoro dovrebbero essere aggiornate automaticamente con l'esecuzione dei flussi di lavoro ma non vengono aggiornate correttamente in SharePoint Online. La colonna di stato rimane vuota.

Soluzione alternativa   È possibile aggiungere manualmente gli aggiornamenti all'elenco di SharePoint Online come parte del flusso di lavoro.

I clienti di server in locale possono risolvere manualmente il problema impostando su false la proprietà read-only.

Al prompt dei comandi PowerShell di SharePoint eseguire il comando seguente:

$web = get-spweb<URL sito>

$list = $web.Lists[<nome dell'elenco o della raccolta documenti>]

$statusField = $list.Fields[<nome del campo di stato del flusso di lavoro>]

$statusField.ReadOnlyField=$false

$statusField.Update()"

La soluzione di SharePoint con un'attività personalizzata visualizza un errore in Progettazione flussi di lavoro e nella finestra di output   

La soluzione di SharePoint con un'attività personalizzata visualizza un errore in Progettazione flussi di lavoro e nella finestra di output sebbene la distribuzione e l'esecuzione vengano completate correttamente.

Soluzione alternativa   Per evitare questo problema, aprire le attività personalizzate in Progettazione flussi di lavoro prima di aprire il file workflow.xaml. Se ad esempio un progetto contiene 3 file XAML per:

  • MyActivity
  • MyActivity2 che usa MyActivity
  • MyWorkflow che usa MyActivity2

Eseguire le operazioni seguenti:

  1. Chiudere tutte le finestre di progettazione dei flussi di lavoro.
  2. Aprire i file XAML nell'ordine seguente: MyActivity, MyActivity2, quindi MyWorkflow.

Questa soluzione alternativa durerà fino alla successiva compilazione del progetto. Se l'errore si verifica di nuovo, ripetere la soluzione alternativa.

Due attività personalizzate non possono avere lo stesso nome in un flusso di lavoro di SharePoint

Se a due attività personalizzate si assegna lo stesso nome quando si configura il flusso di lavoro in SharePoint, la creazione del flusso di lavoro non riuscirà anche se le due attività personalizzate sono di due progetti diversi.

Soluzione alternativa   Assegnare alle attività personalizzate del flusso di lavoro nomi univoci.

Il flusso di lavoro di SharePoint avrà esito negativo se i nomi di colonna includono alcuni caratteri speciali

Un flusso di lavoro di SharePoint avrà esito negativo a causa di un'eccezione di formattazione se un nome di colonna include uno dei caratteri speciali seguenti:

""'{}<>/.!@#$%)*(&

Messaggio di errore di esempio:

System.IO.InvalidDataException: Unable to deserialize HTTP response content. Expected ContentType : 'application/json', Received ContentType : 'application/json'. Content (truncated) : ''. Deserialization exception : 'The input source is not correctly formatted.'. ResponseStatusCode : 'BadRequest' at Microsoft.Activities.Messaging.SendHttpRequest.ProcessResponseMessage(HttpResponseMessage responseMessage, NativeActivityContext context) at Microsoft.Activities.Messaging.SendHttpRequest.OnReceiveResponse(NativeActivityContext context, Bookmark bookmark, Object value) at System.Activities.Runtime.BookmarkCallbackWrapper.Invoke(NativeActivityContext context, Bookmark bookmark, Object value) at System.Activities.Runtime.BookmarkWorkItem.Execute(ActivityExecutor executor, BookmarkManager bookmarkManager)

Soluzione alternativa   Non usare i caratteri speciali elencati in questa sezione per la ridenominazione di una colonna di SharePoint. Se una colonna è stata già creata con caratteri speciali non supportati nel titolo, aggiornare il nome della colonna escludendo questi caratteri speciali. In tal modo il problema verrà risolto.

L'attività del flusso di lavoro di SharePoint non elenca le proprietà WaitForTask e SendReminderEmail come obbligatorie mentre lo sono

In Visual Studio, l'attività del flusso di lavoro di SharePoint contiene le proprietà obbligatorie WaitForTask e SendReminderEmail. Tuttavia, queste proprietà non sono contrassegnate come obbligatorie, consentendo pertanto intenzionalmente a un flusso di lavoro con queste proprietà mancanti di essere compilato e distribuito correttamente in SharePoint. Di conseguenza, si verificherà un errore di convalida durante il runtime del flusso di lavoro a causa di questi valori obbligatori mancanti.

Soluzione alternativa   Nel riquadro delle proprietà di un'attività del flusso di lavoro di SharePoint fornire i valori appropriati per le proprietà "WaitForTask" e "SendReminderEmail".

Un flusso di lavoro di SharePoint non può essere combinato con altri elementi di progetto di SharePoint all'interno di una soluzione in modalità sandbox

Un flusso di lavoro non può essere combinato con altri elementi di progetto di SharePoint all'interno di una soluzione in modalità sandbox distribuita in SharePoint Online.

Soluzione alternativa   Per aggiungere un progetto di flusso di lavoro a una soluzione in modalità sandbox per la distribuzione in SharePoint Online, è necessario escludere la DLL dal pacchetto impostando la proprietà Includi assembly in pacchetto su False. Se la soluzione in modalità sandbox contiene altri elementi di progetto che richiedono l'inserimento dell'assembly nel pacchetto, ad esempio ricevitori di eventi o web part, usare una soluzione separata per il flusso di lavoro.

I diagrammi di Visio non vengono visualizzati in SharePoint quando si usa un browser per dispositivi mobili

Quando si cerca un diagramma di Visio in una raccolta di SharePoint usando un browser per dispositivi mobili, viene richiesto se si vuole scaricare il file anziché visualizzarlo in Visio Services. Tale problema riguarda soprattutto i browser per telefoni cellulari e l'iPad.

Soluzione alternativa   Per questo problema ci sono due possibili soluzioni alternative:

  • Aggiornare l'URL del file che si vuole visualizzare in modo da terminare con ""Mobile=0"" anziché con ""Mobile=1""
  • Disattivare la caratteristica "Reindirizzamento automatico browser per dispositivi mobili" per il sito di SharePoint. Questa impostazione influisce su tutti i documenti di Office visualizzati nel browser, non solo sui documenti di Visio.

Il flusso di lavoro di SharePoint non può contenere un argomento con un valore predefinito

Se il flusso di lavoro di SharePoint contiene un argomento con un valore predefinito genererà errori di progettazione, non verrà distribuito né verrà caricato.   

Soluzione alternativa   Non impostare direttamente il valore predefinito di un argomento del flusso di lavoro. Usare invece l'attività "Assegna" per assegnare un valore a un argomento.

Altro

La Guida personalizzata non verrà più visualizzata in SharePoint Online

Il contenuto della Guida aggiunto tramite la caratteristica Guida personalizzata raccolta siti o HCINSTALL.EXE non sarà più visualizzato in SharePoint Online.

Soluzione alternativa   È possibile offrire contenuto personalizzato per l'assistenza agli utenti tramite siti, wiki o app di terze parti.

La sincronizzazione di raccolte documenti da più host di SharePoint Online nello stesso computer genera un errore in OneDrive for Business

Nell'applicazione OneDrive for Business la sincronizzazione delle raccolte documenti da più host di SharePoint Online nello stesso computer genererà lo stato di errore "Credenziali necessarie" per tutte le raccolte ad eccezione di quella configurata più di recente. I documenti con le relative modifiche non verranno caricati né scaricati.

Soluzione alternativa   La soluzione alternativa di questo problema prevede di usare Internet Explorer per accedere alla raccolta documenti di SharePoint Online da sincronizzare e nella pagina di accesso immettere il nome utente e la password di SharePoint Online. Accertarsi che le caselle di controllo Memorizza account e Mantieni connessione siano selezionate prima di eseguire l'accesso. Dopo avere eseguito questa operazione, la sincronizzazione delle raccolte dovrebbe funzionare correttamente.

Inizio pagina Inizio pagina

Visio Pro per Office 365

Per problemi correlati, vedere Problemi noti di Office.

Dopo l'aggiunta di una legenda per gli elementi grafici dati, le forme vengono aggiunte alla legenda anziché alla pagina

Se si aggiunge una legenda per gli elementi grafici dati in Visio Pro for Office 365 usando l'opzione Dati > Elementi grafici dati > Inserisci legenda, tutte le forme inserite successivamente verranno aggiunte alla legenda anziché al diagramma principale.

Soluzione alternativa    Evitare le legende per gli elementi grafici dati oppure effettuare l'inserimento solo al termine di tutte le modifiche nel diagramma.

La creazione condivisa non è completamente supportata da alcuni modelli di Visio Pro per Office 365

Non tutti i modelli di Visio Pro per Office 365 supportano correttamente la creazione condivisa, che potrebbe produrre risultati imprevisti. Soprattutto i modelli Diagramma di flusso interfunzionale, Indicatore cronologico e Calendario presentano una serie di errori significativi. Ad esempio, nel modello Indicatore cronologico possono essere presenti attività cardine duplicate o attività cardine sovrapposte, mentre nel modello Diagramma di flusso interfunzionale possono essere presenti forme nella posizione o nella corsia errata. I problemi si verificano in genere quando più utenti modificano la stessa forma oppure quando un utente modifica un contenitore mentre un altro modifica una forma in esso contenuta.

Soluzione alternativa    Evitare la creazione condivisa nei modelli Diagramma di flusso interfunzionale, Indicatore cronologico e Calendario. Tenere presente che la creazione condivisa potrebbe generare risultati imprevisti. È consigliabile usare una copia dei diagrammi importanti per la creazione condivisa.

L'input penna non funziona correttamente in Windows 8 Release Preview

Se si usa l'input penna in un diagramma di Visio su un computer che esegue Windows 8 Release Preview, l'input penna non sarà visibile fino al termine dell'operazione. L'input penna verrà visualizzato al completamento del tratto, ma non sarà visibile mentre si disegna.

Soluzione alternativa   Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema.

L'aggiunta di nuove forme durante la creazione condivisa in server con latenza elevata potrebbe causare un arresto anomalo durante il salvataggio

Se più autori aggiungono nuove forme a un diagramma, potrebbe verificarsi l'arresto anomalo di Visio quando si tenta di salvare il file. Ciò si verifica solo quando un autore ha apportato le modifiche prima che il programma abbia ricevuto le informazioni di tutti gli autori. In genere, il processo di aggiornamento degli autori avviene molto rapidamente dopo l'apertura del documento, ma può anche impiegare alcuni minuti in server con latenza elevata. Tale problema è spesso accompagnato dalla visualizzazione delle icone di creazione condivisa sulle forme subito dopo averle aggiunte.

Soluzione alternativa   È possibile adottare diverse precauzioni per evitare questo problema:

  • Se non si vuole creare un diagramma in modo condiviso, estrarre il file o limitare le autorizzazioni per evitare che altri utenti aprano il file.
  • Quando si crea un file in modo condiviso, attendere che tutti gli autori vengano visualizzati nell'elenco di autori nella barra di stato prima di apportare modifiche.
  • Esegui frequenti salvataggi per ridurre al minimo la perdita di dati in caso di arresto anomalo.
  • In caso di arresto anomalo, non copiare il documento recuperato nel server. Per recuperare le modifiche desiderate, salvare il file di recupero nel disco rigido del computer, aprire il file del server e copiare e incollare le modifiche nel file del server manualmente.

I diagrammi di Selezione colori che usano "Nessun tema" non forniscono il set di colori corretto

Quando un diagramma di Visio usa "Nessun tema" come tema, la Selezione colori non fornisce il set di colori corretto. Quando questo problema verrà risolto, i colori potrebbero cambiare quando si apre il diagramma usando la versione finale di Visio 2013.

Soluzione alternativa   La soluzione alternativa migliore è usare un tema anziché "Nessun tema". Tale problema non riguarda gli altri temi.

La cartella Documenti di OneDrive potrebbe essere visualizzata come ^.Documenti in Apri file e Salva con nome

Quando si usa OneDrive, si può notare che la cartella Documenti di OneDrive viene visualizzata come ^.Documenti in Apri file o Salva con nome. Si tratta solo di un problema visivo che non ha alcuna influenza sulle funzionalità per salvare o aprire i documenti.

Soluzione alternativa   Non è richiesta alcuna soluzione alternativa. Questo problema riguarda solo la visualizzazione del percorso. In alcuni casi, la voce ^.Documenti potrebbe essere duplicata. Per rimuovere la voce duplicata, fare clic con il pulsante desto del mouse sulla voce e scegliere "Rimuovi dall'elenco".

Inizio pagina Inizio pagina

Power BI per Office 365

Il provisioning dei siti di Power BI può richiedere del tempo

Al termine del provisioning di SharePoint Online, viene automaticamente eseguito il provisioning dei siti di Power BI nell'ambiente di SharePoint Online. Il processo di provisioning potrebbe richiedere alcuni minuti.

Soluzione alternativa   Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema.

La ridenominazione di un sito di SharePoint Online che include contenuto di Power BI può provocare errori

Quando si modifica il nome di un sito di SharePoint Online, i percorsi corrispondenti dei documenti presenti nel sito non vengono aggiornati. Ciò provoca errori nei collegamenti a contenuto di Power BI.

Soluzione alternativa   Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema.

L'aggiunta dell'URL del sito di Power BI ai siti attendibili del browser potrebbe comprometterne il funzionamento

Se si aggiunge l'URL del sito di Power BI ai siti attendibili del browser e l'URL di SharePoint Online non è incluso nell'elenco, il sito di Power BI non verrà caricato.

Soluzione alternativa   Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema.

I domini pubblici non vengono trasferiti nei siti di Power BI

I siti di Power BI non supportano la possibilità di includere un altro dominio, anche se l'utente associa quest'altro dominio al tenant di SharePoint Online. I siti di Power BI rimangono nel dominio predefinito di sites.powerbi.com.

Soluzione alternativa   Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema.

Il nome del sito non può contenere caratteri escape

Il nome di un sito nei siti di Power BI non può contenere caratteri escape come &, +, $, <> e uno spazio vuoto. Questi caratteri rendono l'indirizzo del sito Web (URL) inutilizzabile.

Soluzione alternativa    Usare caratteri alfanumerici per i nomi dei siti

Tipi di cartelle di lavoro non supportati

Le cartelle di lavoro salvate come file con estensione xls, xlsm e xlsb non sono supportate nei siti di Power BI.

Soluzione alternativa    Per i siti di Power BI usare solo file con estensione xlsx.

I browser Internet Explorer 8 e Internet Explorer 9 non sono supportati

L'applicazione Siti di Power BI for Office 365 supporta Internet Explorer 10 e Internet Explorer 11.

Soluzione alternativa    Usare Internet Explorer 10 o Internet Explorer 11.

Il portale di gestione dati non è accessibile per determinati fusi orari

Non è possibile accedere al portale di gestione dati se l'impostazione del fuso orario nel computer è diversa dall'incremento di un'ora intera.

Soluzione alternativa    Modificare il fuso orario nel computer impostando l'incremento di un'ora intera più prossimo prima di accedere al portale di gestione dati.

Tornare a Siti di Power BI dal portale di gestione dati

Nel portale di gestione dati non sono disponibili opzioni per tornare a Siti di Power BI.

Soluzione alternativa    È possibile eseguire una delle operazioni seguenti:

  • Dal portale di gestione dati usare il pulsante Indietro del browser per tornare a Siti di Power BI.
  • Durante l'accesso al portale di gestione dati da Siti di Power BI, fare clic con il pulsante destro del mouse sul collegamento Gestione dati nel sito di Power BI e scegliere Apri in una nuova scheda per aprire il portale di gestione dati in una nuova scheda.
  • Aggiungere gli URL dei siti di Power BI, del portale di gestione dati e dell'Interfaccia di amministrazione ai preferiti del browser o all'elenco dei segnalibri per accedervi più rapidamente.

Ritardi nella disponibilità delle query condivise tramite la ricerca online in Power Query

Quando si condivide una query in Power Query, potrebbero essere necessari fino a cinque minuti prima che la query condivisa sia disponibile nella ricerca online. La query condivisa sarà immediatamente disponibile per l'autore nel riquadro Condivisa in Power Query, ma non verrà visualizzata nei risultati di ricerca fino a quando l'aggiornamento dell'indice di ricerca non sarà completato e questa operazione potrebbe richiedere fino a cinque minuti. Per altre informazioni sulla condivisione delle query, vedere Condividere le query.

Soluzione alternativa   Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema.

Limitazione per i dati di analisi dell'uso visualizzati per le query condivise nel portale di gestione dei dati

Il grafico nel portale di gestione dei dati non visualizza i dati di analisi dell'uso per il giorno corrente quando si sceglie l'intervallo di dati relativo agli ultimi 30 giorni e per l'ora corrente quando si sceglie l'intervallo di dati relativo all'ultimo giorno. Si registra inoltre una latenza di 30 minuti prima che le analisi di uso per le query condivise vengano aggregate e visualizzate nel portale. Per informazioni dettagliate sulle implicazioni relative alle analisi di uso per le query condivise nel portale di gestione dati a causa di tali limitazioni, vedere Visualizzare e confrontare le analisi di uso relative alle query condivise nel portale di gestione dei dati.

Soluzione alternativa   Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema.

Non è possibile indicizzare i dati del feed OData tramite l'Interfaccia di amministrazione

L'abilitazione della caratteristica di indicizzazione non è ancora completamente supportata ed è disabilitata per impostazione predefinita. I controlli utente relativi a questa caratteristica saranno disabilitati fino a quando la caratteristica di indicizzazione dei dati non sarà supportata.

Soluzione alternativa   Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema.

App Power BI di Windows Store: Il gesto di scorrimento sulla legenda di un grafico non consente di passare da una diapositiva all'altra

È possibile scorrere da destra o da sinistra per passare da una diapositiva all'altra nell'app Power BI di Windows Store. Il gesto di scorrimento sulla legenda di un grafico non consente tuttavia di passare da una diapositiva all'altra ma permette solo di scorrere le voci della legenda.

Soluzione alternativa    Per passare da una diapositiva all'altra, scorrere in qualsiasi punto della pagina all'esterno dell'area della legenda.

App Power BI di Windows Store: Nel riquadro Filtri non viene visualizzato alcun filtro dopo aver perso la connettività Internet

Se si perde la connettività Internet o si disattiva e riattiva la modalità Wi-Fi, è possibile che nel riquadro Filtri non sia più visualizzato alcun filtro.

Soluzione alternativa    Nella pagina dei report scorrere rapidamente verso l'alto per visualizzare la barra dell'app Ripristina originale.

Se il report è un preferito, nella home page dell'app Power BI di Windows Store toccare l'icona Sincronizza sopra il report oppure toccare Sincronizza tutto per sincronizzare tutti i report.

App Power BI di Windows Store: Per i grafici con lo stesso nome in Excel potrebbero essere presenti filtri dei dati aggiuntivi nell'app di Windows Store.

Nell'app Power BI di Windows Store sono visualizzati filtri dei dati associati a un grafico nella cartella di lavoro di Excel. Se a più grafici è assegnato lo stesso nome nella cartella di lavoro di Excel, per ogni grafico Power BI visualizza tutti i filtri dei dati associati a tutti i grafici.

Soluzione alternativa    Se si sta progettando una cartella di lavoro di Excel per l'app Power BI di Windows Store, assicurarsi che a tutti i grafici nella cartella di lavoro siano associati nomi univoci. Per controllare i nomi dei grafici e altri oggetti nella cartella di lavoro, fare clic sulla freccia accanto alla casella Nome (a sinistra della barra della formula). Verrà visualizzato un elenco con tutti gli oggetti denominati nella cartella di lavoro.

Le query non vengono aggiornate dopo che la tabella risultante è stata rinominata

Quando si rinomina una tabella nel modello di dati, ovvero usando le opzioni di ridenominazione di Power Pivot o di Power View, i successivi tentativi di aggiornamento hanno esito negativo.

Soluzione alternativa    Non rinominare le tabelle risultati nel foglio di lavoro o nel modello di dati fino a quando non sarà disponibile una correzione per questi problemi.

Quando si rinomina una query e si procede all'aggiornamento (tramite Power Query) mentre la finestra Gestisci di Power Pivot è aperta, Power Pivot ed Excel si arrestano in modo anomalo

Quando si tenta di rinominare e aggiornare una query tramite Power Query mentre la finestra Gestisci di Power Pivot è aperta, Power Pivot ed Excel si arrestano in modo anomalo.

Soluzione alternativa    Provare a rinominare e aggiornare la query tramite Power Query prima di aprire la finestra Gestisci di Power Pivot.

Se la query è già caricata nel modello di dati di Excel e se ne modifica il testo comando nelle proprietà di connessione dati ad alcune istruzioni specifiche di SQL, viene scaricata dal modello di dati

Dopo che la query è stata caricata nel modello di dati di Excel, se si modifica il relativo testo comando nelle proprietà di connessione dati ad alcune istruzioni specifiche di SQL, la query verrà scaricata dal modello di dati.

Soluzione alternativa    Non modificare le istruzioni SQL delle connessioni dati per le query di Power Query esistenti.

Quando si importa una connessione query in Power Pivot in Excel 2013 mediante il comando "Connessioni esistenti", i processi di Excel e Power Query rimangono in esecuzione quando si tenta di chiudere Excel

Se si tenta di importare una query di Power Query in Power Pivot in Excel 2013 mediante la funzionalità "Connessioni esistenti" di Power Pivot, i processi di Excel e Power Query rimarranno in esecuzione in background quando si tenta di chiudere Excel.

Soluzione alternativa    Non è disponibile una soluzione alternativa per questo problema.

Il riquadro attività Query della cartella di lavoro e la scheda della barra multifunzione Query potrebbero non essere visualizzati automaticamente dopo avere abilitato le connessioni in una cartella di lavoro in cui le connessioni erano disabilitate

Quando si apre una cartella di lavoro contenente query di Power Query, Excel potrebbe disabilitare le connessioni come misura di sicurezza e presentare un pulsante "Abilita contenuto". Dopo avere fatto clic su questo pulsante, tutte le connessioni verranno abilitate ma il riquadro Query della cartella di lavoro potrebbe non essere visualizzato automaticamente.

Soluzione alternativa    Modificare la cella attualmente selezionata dopo avere abilitato le connessioni. Se questa cella appartiene a una query di Power Query caricata nel foglio, il riquadro Query della cartella di lavoro e la scheda della barra multifunzione Query verranno visualizzati.

Il caricamento di una query per la prima volta potrebbe non riuscire se nella cartella di lavoro sono presenti fogli di lavoro protetti

Quando si tenta di caricare una nuova query in una cartella di lavoro di Excel, verrà visualizzato un errore se nella cartella di lavoro sono presenti fogli protetti.

Soluzione alternativa    Verificare che nella cartella di lavoro non siano presenti fogli di lavoro protetti prima di aggiungere una nuova query di Power Query.

Inizio pagina Inizio pagina

OneDrive for Business con SKU di Office Online (versione autonoma)

Nella barra di spostamento superiore non appare la scheda di spostamento di Yammer

L'amministratore tenant di OneDrive for Business visualizza solitamente Newsfeed o Yammer nella barra di spostamento superiore di Office 365. Tuttavia, con l'abbonamento alla versione autonoma di OneDrive for Business, queste schede non sono più visibili. La barra di spostamento superiore non viene visualizzata nemmeno quando il servizio Yammer.com è abilitato nella pagina dell'amministratore tenant.

Per impostazione predefinita, la versione autonoma di OneDrive for Business non include le schede di spostamento di Yammer o Newsfeed. Quando tuttavia si abilita il servizio Yammer.com come social network, sulla barra di spostamento superiore dovrebbe essere visibile il collegamento per l'accesso con un clic a Yammer, oltre al collegamento a OneDrive.

Soluzione alternativa    Se Yammer è stato abilitato come social network, è possibile passare direttamente a www.yammer.com e accedere con l'identità organizzativa di Office 365.

Inizio pagina Inizio pagina

 
 
Si applica a:
Amministratore di Office 365 Enterprise, Amministratore di Office 365 Small Business, Amministrazione di Office 365 Midsize Business, Office 365 Enterprise, Office 365 Midsize Business user, Office 365 Small Business, OneDrive for Business, Project Web App per Project Online