Tipi di grafico

È possibile che alcuni contenuti di questo argomento non siano pertinenti per alcune lingue.

Selezionare l'applicazione di in uso


Word

La funzionalità di creazione dei grafici di Office consente di creare con semplicità un grafico dall'aspetto professionale in Excel e di aggiungerlo al documento.

È disponibile un'ampia gamma di tipi di grafico che consentono di visualizzare i dati in modo significativo per i destinatari. I seguenti esempi rappresentano i tipi di grafico più comuni e il relativo utilizzo.

Istogramma

istogramma

I dati disposti sulle colonne o le righe di un foglio di Excel possono essere tracciati in un istogramma. Negli istogrammi, le categorie vengono in genere organizzate lungo l'Asse (Asse: Di norma, si tratta di una riga che definisce un lato dell'area del tracciato in un grafico e fornisce una cornice di riferimento per misure o comparazioni. Nella maggior parte dei grafici, le etichette di categoria vengono tracciate lungo l'asse delle categorie, che in genere è orizzontale (x), mentre i valori dei dati vengono tracciati lungo l'asse dei valori, in genere verticale (y). Se i dati che si desidera utilizzare in un grafico non comprendono etichette dati, Excel utilizza i numeri (a partire dall'1) per etichettare le righe o le colonne. Il tempo viene tracciato in termini di giorni, mesi e anni sull'asse di una scala di tempo. Quando il puntatore del mouse è posizionato sopra un asse, Excel visualizza il tipo di asse.) orizzontale e i valori lungo l'asse verticale.

Gli istogrammi sono utili per indicare come cambiano i dati nel corso del tempo o per mostrare confronti tra elementi.

Gli istogrammi prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Istogramma a colonne raggruppate     Consente di confrontare i valori tra categorie. In un istogramma a colonne raggruppate i valori vengono visualizzati in rettangoli verticali 2D. I dati di una colonna raggruppata vengono visualizzati in un grafico 3D tramite una prospettiva 3D.
  • Istogramma in pila     Consente di visualizzare la relazione tra singoli elementi e l'insieme, confrontando ogni valore rispetto a un totale tra le categorie. In un istogramma in pila i valori vengono visualizzati in rettangoli in pila verticalmente 2D. In un istogramma in pila 3D i dati vengono visualizzati tramite una prospettiva 3D. Una prospettiva 3D non è effettivamente un grafico 3D in quanto non viene utilizzato un terzo asse di valore (asse antero-posteriore).
  • Istogramma a colonne in pila 100%     Consente di confrontare la percentuale che ogni valore apporta rispetto a un totale tra le categorie. In un istogramma a colonne in pila 100% i valori vengono visualizzati in rettangoli in pila 100% verticalmente 2D. In un istogramma a colonne in pila 100% 3D i dati vengono visualizzati tramite una prospettiva 3D. Una prospettiva 3D non è effettivamente un grafico 3D in quanto non viene utilizzato un terzo asse di valore (asse antero-posteriore).
  • Istogramma 3D     In questo istogramma vengono utilizzati tre assi modificabili (asse orizzontale, asse verticale e asse antero-posteriore). Consentono di confrontare i punti dati lungo l'asse orizzontale e antero-posteriore.
  • Grafico a cilindro, cono e piramide     Disponibile negli stessi tipi di grafico dell'istogramma a colonne raggruppate, in pila, a colonne in pila 100% e 3D che sono forniti per istogrammi rettangolari. I dati vengono mostrati e confrontati nello stesso modo. L'unica differenza è che questi tipi di grafici vengono visualizzati nella forma di un cilindro, un cono o una piramide anziché un rettangolo.

Grafico a linee

grafico a linee

I dati disposti nelle colonne o nelle righe di un foglio di Excel possono essere tracciati in un grafico a linee. Nei grafici a linee è possibile visualizzare dati continui nel corso del tempo, impostati rispetto a una scala comune, pertanto tali grafici indicati per visualizzare le tendenze dei dati in intervalli regolari. In un grafico a linee i dati delle categorie vengono distribuiti in modo uniforme lungo l'asse orizzontale e tutti i dati dei valori vengono distribuiti lungo l'asse verticale.

I grafici a linee funzionano correttamente se le etichette delle categorie sono costituite da testo e rappresentano valori distanziati in modo uniforme quali i mesi, i trimestri o gli anni fiscali.

I grafici a linee prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico a linee con o senza indicatori     Consente di mostrare le tendenze nel corso del tempo o categorie ordinate, in particolare quando sono disponibili molti punti dati ed è importante l'ordine in cui vengono presentati. Se sono disponibili molte categorie e i valori sono approssimati, utilizzare un grafico a linee senza indicatori.
  • Grafico a linee in pila con o senza indicatori     Se sono disponibili molte categorie e i valori sono approssimati, utilizzare un grafico a linee in pila senza indicatori.
  • Grafico a linee in pila 100% con o senza indicatori     Consente di visualizzare la tendenza della percentuale che ogni valore apporta in un periodo di tempo o le categorie ordinate.Se sono disponibili molte categorie e i valori sono approssimati, utilizzare un grafico a linee in pila 100% senza indicatori..
  • Grafico a linee 3D     Consente di mostrare ogni riga e colonna di dati come un nastro 3D. Un grafico a linee 3D dispone di asse orizzontale, verticale e antero-posteriore modificabili.

Grafico a torta

grafico a torta

I dati disposti su una sola riga o colonna di un foglio di Excel possono essere tracciati in un grafico a torta. I grafici a torta visualizzano le dimensioni degli elementi in una Serie di dati (Serie di dati: Gruppo di punti dati correlati tracciati su un grafico che trae origine da righe o colonne in un unico foglio. Ciascuna serie di dati in un grafico è caratterizzata da un unico colore o motivo. È possibile tracciare una o più serie di dati in un grafico, mentre i grafici a torta contengono solo una serie di dati.) proporzionale alla somma degli elementi. I punti dati di un grafico a torta vengono visualizzati come una percentuale dell'intera torta.

Si consiglia di utilizzare un grafico a torta quando è presente una sola serie di dati da tracciare, nessun valore da tracciare è negativo e quasi nessuno è uguale a zero, non sono presenti più di 7 categorie e le categorie rappresentano le parti dell'intera torta.

I grafici a torta prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico a torta     Consente di visualizzare il contributo di ciascun valore rispetto a un totale in un formato 2D o 3D. È possibile estrarre le sezioni di un grafico a torta manualmente per evidenziare le sezioni.
  • Grafico a torta o a barre di un grafico a torta     Consente di visualizzare grafici a torta con valori definiti dall'utente estratti da un grafico a torta principale e combinati in un grafico a torta secondario o in un grafico a barre in pila. Questi tipi di grafico sono utili per distinguere con più semplicità piccole sezioni del grafico a torta principale.
  • Grafico a torta esplosa     Consente di visualizzare il contributo di ogni valore rispetto a un totale evidenziando i singoli valori. I grafici a torta esplosa possono essere visualizzati nel formato 3D. È possibile modificare l'impostazione di esplosione per tutte le sezioni e per sezioni singole. Le sezioni di una torta esplosa non possono essere spostate manualmente.

Grafico a barre

grafico a barre

I dati disposti sulle colonne o le righe di un foglio di Excel possono essere tracciati in un grafico a barre.

Utilizzare i grafici a barre per mostrare confronti tra singoli elementi.

I grafici a barre prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico a barre raggruppate     Consente di confrontare i valori tra categorie. In un grafico a barre raggruppate, le categorie vengono in genere organizzate lungo l'asse verticale e i valori lungo l'asse orizzontale. I rettangoli orizzontali di una barra raggruppata vengono visualizzati in un grafico 3D nel formato 3D. I dati non vengono visualizzati su tre assi.
  • Grafico a barre in pila     Consente di visualizzare la relazione di singoli elementi rispetto a un intero. I rettangoli orizzontali di una barra in pila vengono visualizzati in un grafico 3D nel formato 3D.. I dati non vengono visualizzati su tre assi.
  • Grafico a barre in pila 100% e grafico a barre in pila 100% in 3D      Consente di confrontare la percentuale che ogni valore apporta rispetto a un totale tra le categorie. I rettangoli orizzontali di una barra in pila 100% vengono visualizzati in un grafico 3D nel formato 3D. I dati non vengono visualizzati su tre assi.
  • Grafico a cilindro, cono e piramide orizzontale     Disponibile negli stessi tipi di grafico in pila 100%, , in pila e raggruppato che sono forniti per grafici a barre rettangolari. I dati vengono mostrati e confrontati nello stesso modo. L'unica differenza è che questi tipi di grafici vengono visualizzati nella forma di un cilindro, un cono o una piramide anziché un rettangolo orizzontale.

Grafico ad area

grafico ad area

I dati disposti sulle colonne o le righe di un foglio di Excel possono essere tracciati in un grafico ad area. Poiché viene visualizzata la somma dei valori tracciati, in un grafico ad area viene visualizzata inoltre la relazione delle parti rispetto all'intero.

I grafici ad area enfatizzano l'ordine di grandezza delle modifiche che intervengono nel corso del tempo e possono essere utilizzati per attirare l'attenzione sul valore totale nel corso di una tendenza. Ad esempio, è possibile tracciare in un grafico ad area i dati che rappresentano i profitti ottenuti nel corso del tempo per enfatizzare il profitto totale.

I grafici ad area prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico ad area     Consente di visualizzare la tendenza dei valori nel corso del tempo o un'altra categoria di dati. Un grafico ad area dispone di tre assi (orizzontale, verticale e antero-posteriore) modificabili. In genere si consiglia l'utilizzo di un grafico a linee anziché un grafico ad area non in pila in quanto i dati di una serie possono essere oscurati dai dati di un'altra serie.
  • Grafico ad area in pila     Consente di visualizzare la tendenza del contributo di ciascun valore nel corso del tempo o un'altra categoria di dati. Un grafico ad area in pila in 3D viene visualizzato nello stesso modo utilizzando una prospettiva 3D. Una prospettiva 3D non è effettivamente un grafico 3D in quanto non viene utilizzato un terzo asse di valore (asse antero-posteriore).
  • Grafico ad area in pila 100%     Consente di visualizzare la tendenza della percentuale del contributo di ciascun valore nel corso del tempo o un'altra categoria di dati. Un grafico ad area in pila 100% in 3D viene visualizzato nello stesso modo utilizzando una prospettiva 3D. Una prospettiva 3D non è effettivamente un grafico 3D in quanto non viene utilizzato un terzo asse di valore (asse antero-posteriore).

Grafico a dispersione (XY)

grafico a dispersione

I dati disposti sulle colonne o le righe di un foglio di Excel possono essere tracciati in un grafico a dispersione (XY). Un grafico a dispersione presenta due assi dei valori che visualizzano un insieme di dati numerici lungo l'asse orizzontale (asse x) e un altro lungo l'asse verticale (asse y). I valori vengono combinati in singoli punti dati e visualizzati in intervalli irregolari o raggruppamenti.

I grafici a dispersione mostrano la relazione tra i valori numerici in diverse serie di dati o tracciano due gruppi di numeri come una serie di coordinate xy. I grafici a dispersione vengono in genere utilizzati per visualizzare e confrontare valori numerici quali dati scientifici, statistici e ingegneristici.

I grafici a dispersione prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico a dispersione solo con indicatori     Consente di confrontare coppie di valori. Utilizzare un grafico a dispersione con indicatori di dati ma senza linee se i punti dati sono numerosi e la connessione delle linee renderebbe difficoltosa la lettura dei dati. È possibile utilizzare questo tipo di grafico anche quando non è necessario mostrare la connessione dei punti dati.
  • Grafico a dispersione con linee smussate e grafico a dispersione con linee smussate e indicatori     Consente di visualizzare una curva smussata che connette punti dati. Le linee smussate possono essere visualizzate con o senza indicatori. Utilizzare una linea smussata senza indicatori se i punti dati sono numerosi.
  • Grafico a dispersione con linee rette e grafico a dispersione con linee rette e indicatori     Consente di visualizzare linee di connessione rette tra punti dati. Le linee rette possono essere visualizzate con o senza indicatori.

Grafico a bolle

grafico a bolle

Un grafico a bolle è un tipo di grafico a dispersione (XY) in cui la dimensione delle bolle rappresenta il valore di una terza variabile.

I grafici a bolle prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico a bolle o grafico a bolle con effetto 3D     Consente di confrontare serie di tre valori anziché due. l terzo valore determina la dimensione dell'indicatore della bolla. È possibile scegliere di visualizzare le bolle in formato 2D o con un effetto 3D.

Grafico azionario

grafico azionario

I dati disposti sulle colonne o le righe di un foglio di Excel possono essere tracciati in un grafico azionario.

Come suggerisce il nome, un grafico azionario viene in genere utilizzato per mostrare la fluttuazione dei prezzi azionari. Tuttavia, questo grafico può anche essere utilizzato per dati scientifici. Ad esempio, è possibile utilizzare un grafico azionario per indicare la fluttuazione di temperature giornaliere o annuali.

I grafici azionari prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico per quotazioni azionarie (alto, basso e chiusura)     Consente di illustrare i prezzi delle azioni. Richiede tre serie di valori nell'ordine corretto: alto, basso e chiusura.
  • Grafico per quotazioni azionarie (apertura, alto, basso e chiusura)     Richiede quattro serie di valori nell'ordine corretto: apertura, alto, basso e chiusura.
  • Grafico per quotazioni azionarie (volume, alto, basso e chiusura)     Richiede quattro serie di valori nell'ordine corretto: volume, alto, basso e chiusura. Consente di misurare il volume tramite due assi di valori: uno per le colonne che misura il volume e l'altro per i prezzi delle azioni.
  • Grafico per quotazioni azionarie (volume, apertura, alto, basso e chiusura)     Richiede cinque serie di valori nell'ordine corretto: volume, apertura, alto, basso e chiusura.

Grafico a superficie

grafico a superficie

I dati disposti sulle colonne o le righe di un foglio di Excel possono essere tracciati in un grafico a superficie. In modo simile a una mappa topografica, i colori e i motivi indicano aree che rappresentano intervalli di valori omogenei.

Un grafico a superficie è utile quando si desidera trovare le combinazioni ideali tra due insiemi di dati.

I grafici a superficie prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico a superficie 3D     Consente di mostrare le tendenze dei valori tra due dimensioni in una curva continua. I bordi colorati di un grafico a superficie non rappresentano le serie di dati ma la differenza tra i valori. In questo grafico viene visualizzata una rappresentazione 3D dei dati in un formato simile a un foglio di gomma steso su un grafico a colonne 3D. Generalmente viene utilizzato per mostrare le relazioni tra grandi quantità di dati che altrimenti risulterebbero difficoltosi da vedere.
  • Grafico a superficie 3D a reticolo     Consente di mostrare solo le linee. Un grafico a superficie 3D a reticolo non è semplice da leggere, ma è utile per tracciare più velocemente set di dati di notevoli dimensioni.
  • Grafico isometrico     Grafici a superficie visti dall'alto analogamente alle mappe topografiche 2D. In un grafico isometrico, i bordi colorati rappresentano intervalli di valori specifici. Le linee di un grafico isometrico connettono punti interpolati di ugual valore.
  • Grafico isometrico a reticolo     Grafici a superficie visti dall'alto. Senza i bordi colorati sulla superficie, in un grafico a reticolo vengono visualizzate solo le linee. I grafici isometrici a reticolo non sono semplici da leggere e potrebbero essere sostituiti dai grafici a superficie 3D.

Grafico ad anello

grafico ad anello

Simile a un grafico a torta, un grafico ad anello mostra il rapporto delle parti rispetto all'intero, ma può contenere più serie di dati. Ogni anello del grafico rappresenta una serie di dati.

I grafici ad anello prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico ad anello     Consente di visualizzare i dati in anelli, dove ogni anello rappresenta una serie di dati. Se le percentuali sono visualizzate in etichette di dati, ogni anello totalizzerà il 100%.
  • Grafico ad anello esploso     Consente di visualizzare il contributo di ogni valore rispetto a un totale evidenziando i singoli valori. Può contenere più serie di dati.

Grafico radar

grafico radar

In un grafico radar, ogni categoria dispone del proprio asse dei valori che si irradia dal punto centrale. Le linee collegano tutti i valori nelle stesse serie.

Utilizzare i grafici a radar per confrontare i valori aggregati per diverse serie di dati.

I grafici radar prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico radar     Consente di visualizzare le modifiche dei valori in relazione a un punto centrale.
  • Grafico radar pieno     Consente di visualizzare le modifiche dei valori in relazione a un punto centrale colorando l'area coperta da una serie di dati.

Vedere anche

Creazione di un grafico

Modificare i dati di un grafico

Aggiungere un asse secondario a un grafico

Creare un organigramma

PowerPoint

La funzionalità di creazione dei grafici di Office consente di creare con semplicità un grafico dall'aspetto professionale in Excel e di aggiungerlo alla presentazione.

È disponibile un'ampia gamma di tipi di grafico che consentono di visualizzare i dati in modo significativo per i destinatari. I seguenti esempi rappresentano i tipi di grafico più comuni e il relativo utilizzo.

Istogramma

istogramma

I dati disposti sulle colonne o le righe di un foglio di Excel possono essere tracciati in un istogramma. Negli istogrammi, le categorie vengono in genere organizzate lungo l'Asse (Asse: Di norma, si tratta di una riga che definisce un lato dell'area del tracciato in un grafico e fornisce una cornice di riferimento per misure o comparazioni. Nella maggior parte dei grafici, le etichette di categoria vengono tracciate lungo l'asse delle categorie, che in genere è orizzontale (x), mentre i valori dei dati vengono tracciati lungo l'asse dei valori, in genere verticale (y). Se i dati che si desidera utilizzare in un grafico non comprendono etichette dati, Excel utilizza i numeri (a partire dall'1) per etichettare le righe o le colonne. Il tempo viene tracciato in termini di giorni, mesi e anni sull'asse di una scala di tempo. Quando il puntatore del mouse è posizionato sopra un asse, Excel visualizza il tipo di asse.) orizzontale e i valori lungo l'asse verticale.

Gli istogrammi sono utili per indicare come cambiano i dati nel corso del tempo o per mostrare confronti tra elementi.

Gli istogrammi prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Istogramma a colonne raggruppate     Consente di confrontare i valori tra categorie. In un istogramma a colonne raggruppate i valori vengono visualizzati in rettangoli verticali 2D. I dati di una colonna raggruppata vengono visualizzati in un grafico 3D tramite una prospettiva 3D.
  • Istogramma in pila     Consente di visualizzare la relazione tra singoli elementi e l'insieme, confrontando ogni valore rispetto a un totale tra le categorie. In un istogramma in pila i valori vengono visualizzati in rettangoli in pila verticalmente 2D. In un istogramma in pila 3D i dati vengono visualizzati tramite una prospettiva 3D. Una prospettiva 3D non è effettivamente un grafico 3D in quanto non viene utilizzato un terzo asse di valore (asse antero-posteriore).
  • Istogramma a colonne in pila 100%     Consente di confrontare la percentuale che ogni valore apporta rispetto a un totale tra le categorie. In un istogramma a colonne in pila 100% i valori vengono visualizzati in rettangoli in pila 100% verticalmente 2D. In un istogramma a colonne in pila 100% 3D i dati vengono visualizzati tramite una prospettiva 3D. Una prospettiva 3D non è effettivamente un grafico 3D in quanto non viene utilizzato un terzo asse di valore (asse antero-posteriore).
  • Istogramma 3D     In questo istogramma vengono utilizzati tre assi modificabili (asse orizzontale, asse verticale e asse antero-posteriore). Consentono di confrontare i punti dati lungo l'asse orizzontale e antero-posteriore.
  • Grafico a cilindro, cono e piramide     Disponibile negli stessi tipi di grafico dell'istogramma a colonne raggruppate, in pila, a colonne in pila 100% e 3D che sono forniti per istogrammi rettangolari. I dati vengono mostrati e confrontati nello stesso modo. L'unica differenza è che questi tipi di grafici vengono visualizzati nella forma di un cilindro, un cono o una piramide anziché un rettangolo.

Grafico a linee

grafico a linee

I dati disposti nelle colonne o nelle righe di un foglio di Excel possono essere tracciati in un grafico a linee. Nei grafici a linee è possibile visualizzare dati continui nel corso del tempo, impostati rispetto a una scala comune, pertanto tali grafici indicati per visualizzare le tendenze dei dati in intervalli regolari. In un grafico a linee i dati delle categorie vengono distribuiti in modo uniforme lungo l'asse orizzontale e tutti i dati dei valori vengono distribuiti lungo l'asse verticale.

I grafici a linee funzionano correttamente se le etichette delle categorie sono costituite da testo e rappresentano valori distanziati in modo uniforme quali i mesi, i trimestri o gli anni fiscali.

I grafici a linee prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico a linee con o senza indicatori     Consente di mostrare le tendenze nel corso del tempo o categorie ordinate, in particolare quando sono disponibili molti punti dati ed è importante l'ordine in cui vengono presentati. Se sono disponibili molte categorie e i valori sono approssimati, utilizzare un grafico a linee senza indicatori.
  • Grafico a linee in pila con o senza indicatori     Se sono disponibili molte categorie e i valori sono approssimati, utilizzare un grafico a linee in pila senza indicatori.
  • Grafico a linee in pila 100% con o senza indicatori     Consente di visualizzare la tendenza della percentuale che ogni valore apporta in un periodo di tempo o le categorie ordinate.Se sono disponibili molte categorie e i valori sono approssimati, utilizzare un grafico a linee in pila 100% senza indicatori..
  • Grafico a linee 3D     Consente di mostrare ogni riga e colonna di dati come un nastro 3D. Un grafico a linee 3D dispone di asse orizzontale, verticale e antero-posteriore modificabili.

Grafico a torta

grafico a torta

I dati disposti su una sola riga o colonna di un foglio di Excel possono essere tracciati in un grafico a torta. I grafici a torta visualizzano le dimensioni degli elementi in una Serie di dati (Serie di dati: Gruppo di punti dati correlati tracciati su un grafico che trae origine da righe o colonne in un unico foglio. Ciascuna serie di dati in un grafico è caratterizzata da un unico colore o motivo. È possibile tracciare una o più serie di dati in un grafico, mentre i grafici a torta contengono solo una serie di dati.) proporzionale alla somma degli elementi. I punti dati di un grafico a torta vengono visualizzati come una percentuale dell'intera torta.

Si consiglia di utilizzare un grafico a torta quando è presente una sola serie di dati da tracciare, nessun valore da tracciare è negativo e quasi nessuno è uguale a zero, non sono presenti più di 7 categorie e le categorie rappresentano le parti dell'intera torta.

I grafici a torta prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico a torta     Consente di visualizzare il contributo di ciascun valore rispetto a un totale in un formato 2D o 3D. È possibile estrarre le sezioni di un grafico a torta manualmente per evidenziare le sezioni.
  • Grafico a torta o a barre di un grafico a torta     Consente di visualizzare grafici a torta con valori definiti dall'utente estratti da un grafico a torta principale e combinati in un grafico a torta secondario o in un grafico a barre in pila. Questi tipi di grafico sono utili per distinguere con più semplicità piccole sezioni del grafico a torta principale.
  • Grafico a torta esplosa     Consente di visualizzare il contributo di ogni valore rispetto a un totale evidenziando i singoli valori. I grafici a torta esplosa possono essere visualizzati nel formato 3D. È possibile modificare l'impostazione di esplosione per tutte le sezioni e per sezioni singole. Le sezioni di una torta esplosa non possono essere spostate manualmente.

Grafico a barre

grafico a barre

I dati disposti sulle colonne o le righe di un foglio di Excel possono essere tracciati in un grafico a barre.

Utilizzare i grafici a barre per mostrare confronti tra singoli elementi.

I grafici a barre prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico a barre raggruppate     Consente di confrontare i valori tra categorie. In un grafico a barre raggruppate, le categorie vengono in genere organizzate lungo l'asse verticale e i valori lungo l'asse orizzontale. I rettangoli orizzontali di una barra raggruppata vengono visualizzati in un grafico 3D nel formato 3D. I dati non vengono visualizzati su tre assi.
  • Grafico a barre in pila     Consente di visualizzare la relazione di singoli elementi rispetto a un intero. I rettangoli orizzontali di una barra in pila vengono visualizzati in un grafico 3D nel formato 3D.. I dati non vengono visualizzati su tre assi.
  • Grafico a barre in pila 100% e grafico a barre in pila 100% in 3D      Consente di confrontare la percentuale che ogni valore apporta rispetto a un totale tra le categorie. I rettangoli orizzontali di una barra in pila 100% vengono visualizzati in un grafico 3D nel formato 3D. I dati non vengono visualizzati su tre assi.
  • Grafico a cilindro, cono e piramide orizzontale     Disponibile negli stessi tipi di grafico in pila 100%, , in pila e raggruppato che sono forniti per grafici a barre rettangolari. I dati vengono mostrati e confrontati nello stesso modo. L'unica differenza è che questi tipi di grafici vengono visualizzati nella forma di un cilindro, un cono o una piramide anziché un rettangolo orizzontale.

Grafico ad area

grafico ad area

I dati disposti sulle colonne o le righe di un foglio di Excel possono essere tracciati in un grafico ad area. Poiché viene visualizzata la somma dei valori tracciati, in un grafico ad area viene visualizzata inoltre la relazione delle parti rispetto all'intero.

I grafici ad area enfatizzano l'ordine di grandezza delle modifiche che intervengono nel corso del tempo e possono essere utilizzati per attirare l'attenzione sul valore totale nel corso di una tendenza. Ad esempio, è possibile tracciare in un grafico ad area i dati che rappresentano i profitti ottenuti nel corso del tempo per enfatizzare il profitto totale.

I grafici ad area prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico ad area     Consente di visualizzare la tendenza dei valori nel corso del tempo o un'altra categoria di dati. Un grafico ad area dispone di tre assi (orizzontale, verticale e antero-posteriore) modificabili. In genere si consiglia l'utilizzo di un grafico a linee anziché un grafico ad area non in pila in quanto i dati di una serie possono essere oscurati dai dati di un'altra serie.
  • Grafico ad area in pila     Consente di visualizzare la tendenza del contributo di ciascun valore nel corso del tempo o un'altra categoria di dati. Un grafico ad area in pila in 3D viene visualizzato nello stesso modo utilizzando una prospettiva 3D. Una prospettiva 3D non è effettivamente un grafico 3D in quanto non viene utilizzato un terzo asse di valore (asse antero-posteriore).
  • Grafico ad area in pila 100%     Consente di visualizzare la tendenza della percentuale del contributo di ciascun valore nel corso del tempo o un'altra categoria di dati. Un grafico ad area in pila 100% in 3D viene visualizzato nello stesso modo utilizzando una prospettiva 3D. Una prospettiva 3D non è effettivamente un grafico 3D in quanto non viene utilizzato un terzo asse di valore (asse antero-posteriore).

Grafico a dispersione (XY)

grafico a dispersione

I dati disposti sulle colonne o le righe di un foglio di Excel possono essere tracciati in un grafico a dispersione (XY). Un grafico a dispersione presenta due assi dei valori che visualizzano un insieme di dati numerici lungo l'asse orizzontale (asse x) e un altro lungo l'asse verticale (asse y). I valori vengono combinati in singoli punti dati e visualizzati in intervalli irregolari o raggruppamenti.

I grafici a dispersione mostrano la relazione tra i valori numerici in diverse serie di dati o tracciano due gruppi di numeri come una serie di coordinate xy. I grafici a dispersione vengono in genere utilizzati per visualizzare e confrontare valori numerici quali dati scientifici, statistici e ingegneristici.

I grafici a dispersione prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico a dispersione solo con indicatori     Consente di confrontare coppie di valori. Utilizzare un grafico a dispersione con indicatori di dati ma senza linee se i punti dati sono numerosi e la connessione delle linee renderebbe difficoltosa la lettura dei dati. È possibile utilizzare questo tipo di grafico anche quando non è necessario mostrare la connessione dei punti dati.
  • Grafico a dispersione con linee smussate e grafico a dispersione con linee smussate e indicatori     Consente di visualizzare una curva smussata che connette punti dati. Le linee smussate possono essere visualizzate con o senza indicatori. Utilizzare una linea smussata senza indicatori se i punti dati sono numerosi.
  • Grafico a dispersione con linee rette e grafico a dispersione con linee rette e indicatori     Consente di visualizzare linee di connessione rette tra punti dati. Le linee rette possono essere visualizzate con o senza indicatori.

Grafico a bolle

grafico a bolle

Un grafico a bolle è un tipo di grafico a dispersione (XY) in cui la dimensione delle bolle rappresenta il valore di una terza variabile.

I grafici a bolle prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico a bolle o grafico a bolle con effetto 3D     Consente di confrontare serie di tre valori anziché due. l terzo valore determina la dimensione dell'indicatore della bolla. È possibile scegliere di visualizzare le bolle in formato 2D o con un effetto 3D.

Grafico azionario

grafico azionario

I dati disposti sulle colonne o le righe di un foglio di Excel possono essere tracciati in un grafico azionario.

Come suggerisce il nome, un grafico azionario viene in genere utilizzato per mostrare la fluttuazione dei prezzi azionari. Tuttavia, questo grafico può anche essere utilizzato per dati scientifici. Ad esempio, è possibile utilizzare un grafico azionario per indicare la fluttuazione di temperature giornaliere o annuali.

I grafici azionari prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico per quotazioni azionarie (alto, basso e chiusura)     Consente di illustrare i prezzi delle azioni. Richiede tre serie di valori nell'ordine corretto: alto, basso e chiusura.
  • Grafico per quotazioni azionarie (apertura, alto, basso e chiusura)     Richiede quattro serie di valori nell'ordine corretto: apertura, alto, basso e chiusura.
  • Grafico per quotazioni azionarie (volume, alto, basso e chiusura)     Richiede quattro serie di valori nell'ordine corretto: volume, alto, basso e chiusura. Consente di misurare il volume tramite due assi di valori: uno per le colonne che misura il volume e l'altro per i prezzi delle azioni.
  • Grafico per quotazioni azionarie (volume, apertura, alto, basso e chiusura)     Richiede cinque serie di valori nell'ordine corretto: volume, apertura, alto, basso e chiusura.

Grafico a superficie

grafico a superficie

I dati disposti sulle colonne o le righe di un foglio di Excel possono essere tracciati in un grafico a superficie. In modo simile a una mappa topografica, i colori e i motivi indicano aree che rappresentano intervalli di valori omogenei.

Un grafico a superficie è utile quando si desidera trovare le combinazioni ideali tra due insiemi di dati.

I grafici a superficie prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico a superficie 3D     Consente di mostrare le tendenze dei valori tra due dimensioni in una curva continua. I bordi colorati di un grafico a superficie non rappresentano le serie di dati ma la differenza tra i valori. In questo grafico viene visualizzata una rappresentazione 3D dei dati in un formato simile a un foglio di gomma steso su un grafico a colonne 3D. Generalmente viene utilizzato per mostrare le relazioni tra grandi quantità di dati che altrimenti risulterebbero difficoltosi da vedere.
  • Grafico a superficie 3D a reticolo     Consente di mostrare solo le linee. Un grafico a superficie 3D a reticolo non è semplice da leggere, ma è utile per tracciare più velocemente set di dati di notevoli dimensioni.
  • Grafico isometrico     Grafici a superficie visti dall'alto analogamente alle mappe topografiche 2D. In un grafico isometrico, i bordi colorati rappresentano intervalli di valori specifici. Le linee di un grafico isometrico connettono punti interpolati di ugual valore.
  • Grafico isometrico a reticolo     Grafici a superficie visti dall'alto. Senza i bordi colorati sulla superficie, in un grafico a reticolo vengono visualizzate solo le linee. I grafici isometrici a reticolo non sono semplici da leggere e potrebbero essere sostituiti dai grafici a superficie 3D.

Grafico ad anello

grafico ad anello

Simile a un grafico a torta, un grafico ad anello mostra il rapporto delle parti rispetto all'intero, ma può contenere più serie di dati. Ogni anello del grafico rappresenta una serie di dati.

I grafici ad anello prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico ad anello     Consente di visualizzare i dati in anelli, dove ogni anello rappresenta una serie di dati. Se le percentuali sono visualizzate in etichette di dati, ogni anello totalizzerà il 100%.
  • Grafico ad anello esploso     Consente di visualizzare il contributo di ogni valore rispetto a un totale evidenziando i singoli valori. Può contenere più serie di dati.

Grafico radar

grafico radar

In un grafico radar, ogni categoria dispone del proprio asse dei valori che si irradia dal punto centrale. Le linee collegano tutti i valori nelle stesse serie.

Utilizzare i grafici a radar per confrontare i valori aggregati per diverse serie di dati.

I grafici radar prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico radar     Consente di visualizzare le modifiche dei valori in relazione a un punto centrale.
  • Grafico radar pieno     Consente di visualizzare le modifiche dei valori in relazione a un punto centrale colorando l'area coperta da una serie di dati.

Vedere anche

Creazione di un grafico

Modificare i dati di un grafico

Aggiungere un asse secondario a un grafico

Creare un organigramma

Excel

È disponibile un'ampia gamma di tipi di grafico che consentono di visualizzare i dati in modo significativo per i destinatari. I seguenti esempi rappresentano i tipi di grafico più comuni e il relativo utilizzo.

Istogramma

istogramma

I dati disposti sulle colonne o le righe di un foglio di Excel possono essere tracciati in un istogramma. Negli istogrammi, le categorie vengono in genere organizzate lungo l'Asse (Asse: Di norma, si tratta di una riga che definisce un lato dell'area del tracciato in un grafico e fornisce una cornice di riferimento per misure o comparazioni. Nella maggior parte dei grafici, le etichette di categoria vengono tracciate lungo l'asse delle categorie, che in genere è orizzontale (x), mentre i valori dei dati vengono tracciati lungo l'asse dei valori, in genere verticale (y). Se i dati che si desidera utilizzare in un grafico non comprendono etichette dati, Excel utilizza i numeri (a partire dall'1) per etichettare le righe o le colonne. Il tempo viene tracciato in termini di giorni, mesi e anni sull'asse di una scala di tempo. Quando il puntatore del mouse è posizionato sopra un asse, Excel visualizza il tipo di asse.) orizzontale e i valori lungo l'asse verticale.

Gli istogrammi sono utili per indicare come cambiano i dati nel corso del tempo o per mostrare confronti tra elementi.

Gli istogrammi prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Istogramma a colonne raggruppate     Consente di confrontare i valori tra categorie. In un istogramma a colonne raggruppate i valori vengono visualizzati in rettangoli verticali 2D. I dati di una colonna raggruppata vengono visualizzati in un grafico 3D tramite una prospettiva 3D.
  • Istogramma in pila     Consente di visualizzare la relazione tra singoli elementi e l'insieme, confrontando ogni valore rispetto a un totale tra le categorie. In un istogramma in pila i valori vengono visualizzati in rettangoli in pila verticalmente 2D. In un istogramma in pila 3D i dati vengono visualizzati tramite una prospettiva 3D. Una prospettiva 3D non è effettivamente un grafico 3D in quanto non viene utilizzato un terzo asse di valore (asse antero-posteriore).
  • Istogramma a colonne in pila 100%     Consente di confrontare la percentuale che ogni valore apporta rispetto a un totale tra le categorie. In un istogramma a colonne in pila 100% i valori vengono visualizzati in rettangoli in pila 100% verticalmente 2D. In un istogramma a colonne in pila 100% 3D i dati vengono visualizzati tramite una prospettiva 3D. Una prospettiva 3D non è effettivamente un grafico 3D in quanto non viene utilizzato un terzo asse di valore (asse antero-posteriore).
  • Istogramma 3D     In questo istogramma vengono utilizzati tre assi modificabili (asse orizzontale, asse verticale e asse antero-posteriore). Consentono di confrontare i punti dati lungo l'asse orizzontale e antero-posteriore.
  • Grafico a cilindro, cono e piramide     Disponibile negli stessi tipi di grafico dell'istogramma a colonne raggruppate, in pila, a colonne in pila 100% e 3D che sono forniti per istogrammi rettangolari. I dati vengono mostrati e confrontati nello stesso modo. L'unica differenza è che questi tipi di grafici vengono visualizzati nella forma di un cilindro, un cono o una piramide anziché un rettangolo.

Grafico a linee

grafico a linee

I dati disposti nelle colonne o nelle righe di un foglio di Excel possono essere tracciati in un grafico a linee. Nei grafici a linee è possibile visualizzare dati continui nel corso del tempo, impostati rispetto a una scala comune, pertanto tali grafici indicati per visualizzare le tendenze dei dati in intervalli regolari. In un grafico a linee i dati delle categorie vengono distribuiti in modo uniforme lungo l'asse orizzontale e tutti i dati dei valori vengono distribuiti lungo l'asse verticale.

I grafici a linee funzionano correttamente se le etichette delle categorie sono costituite da testo e rappresentano valori distanziati in modo uniforme quali i mesi, i trimestri o gli anni fiscali.

I grafici a linee prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico a linee con o senza indicatori     Consente di mostrare le tendenze nel corso del tempo o categorie ordinate, in particolare quando sono disponibili molti punti dati ed è importante l'ordine in cui vengono presentati. Se sono disponibili molte categorie e i valori sono approssimati, utilizzare un grafico a linee senza indicatori.
  • Grafico a linee in pila con o senza indicatori     Se sono disponibili molte categorie e i valori sono approssimati, utilizzare un grafico a linee in pila senza indicatori.
  • Grafico a linee in pila 100% con o senza indicatori     Consente di visualizzare la tendenza della percentuale che ogni valore apporta in un periodo di tempo o le categorie ordinate.Se sono disponibili molte categorie e i valori sono approssimati, utilizzare un grafico a linee in pila 100% senza indicatori..
  • Grafico a linee 3D     Consente di mostrare ogni riga e colonna di dati come un nastro 3D. Un grafico a linee 3D dispone di asse orizzontale, verticale e antero-posteriore modificabili.

Grafico a torta

grafico a torta

I dati disposti su una sola riga o colonna di un foglio di Excel possono essere tracciati in un grafico a torta. I grafici a torta visualizzano le dimensioni degli elementi in una Serie di dati (Serie di dati: Gruppo di punti dati correlati tracciati su un grafico che trae origine da righe o colonne in un unico foglio. Ciascuna serie di dati in un grafico è caratterizzata da un unico colore o motivo. È possibile tracciare una o più serie di dati in un grafico, mentre i grafici a torta contengono solo una serie di dati.) proporzionale alla somma degli elementi. I punti dati di un grafico a torta vengono visualizzati come una percentuale dell'intera torta.

Si consiglia di utilizzare un grafico a torta quando è presente una sola serie di dati da tracciare, nessun valore da tracciare è negativo e quasi nessuno è uguale a zero, non sono presenti più di 7 categorie e le categorie rappresentano le parti dell'intera torta.

I grafici a torta prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico a torta     Consente di visualizzare il contributo di ciascun valore rispetto a un totale in un formato 2D o 3D. È possibile estrarre le sezioni di un grafico a torta manualmente per evidenziare le sezioni.
  • Grafico a torta o a barre di un grafico a torta     Consente di visualizzare grafici a torta con valori definiti dall'utente estratti da un grafico a torta principale e combinati in un grafico a torta secondario o in un grafico a barre in pila. Questi tipi di grafico sono utili per distinguere con più semplicità piccole sezioni del grafico a torta principale.
  • Grafico a torta esplosa     Consente di visualizzare il contributo di ogni valore rispetto a un totale evidenziando i singoli valori. I grafici a torta esplosa possono essere visualizzati nel formato 3D. È possibile modificare l'impostazione di esplosione per tutte le sezioni e per sezioni singole. Le sezioni di una torta esplosa non possono essere spostate manualmente.

Grafico a barre

grafico a barre

I dati disposti sulle colonne o le righe di un foglio di Excel possono essere tracciati in un grafico a barre.

Utilizzare i grafici a barre per mostrare confronti tra singoli elementi.

I grafici a barre prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico a barre raggruppate     Consente di confrontare i valori tra categorie. In un grafico a barre raggruppate, le categorie vengono in genere organizzate lungo l'asse verticale e i valori lungo l'asse orizzontale. I rettangoli orizzontali di una barra raggruppata vengono visualizzati in un grafico 3D nel formato 3D. I dati non vengono visualizzati su tre assi.
  • Grafico a barre in pila     Consente di visualizzare la relazione di singoli elementi rispetto a un intero. I rettangoli orizzontali di una barra in pila vengono visualizzati in un grafico 3D nel formato 3D.. I dati non vengono visualizzati su tre assi.
  • Grafico a barre in pila 100% e grafico a barre in pila 100% in 3D      Consente di confrontare la percentuale che ogni valore apporta rispetto a un totale tra le categorie. I rettangoli orizzontali di una barra in pila 100% vengono visualizzati in un grafico 3D nel formato 3D. I dati non vengono visualizzati su tre assi.
  • Grafico a cilindro, cono e piramide orizzontale     Disponibile negli stessi tipi di grafico in pila 100%, , in pila e raggruppato che sono forniti per grafici a barre rettangolari. I dati vengono mostrati e confrontati nello stesso modo. L'unica differenza è che questi tipi di grafici vengono visualizzati nella forma di un cilindro, un cono o una piramide anziché un rettangolo orizzontale.

Grafico ad area

grafico ad area

I dati disposti sulle colonne o le righe di un foglio di Excel possono essere tracciati in un grafico ad area. Poiché viene visualizzata la somma dei valori tracciati, in un grafico ad area viene visualizzata inoltre la relazione delle parti rispetto all'intero.

I grafici ad area enfatizzano l'ordine di grandezza delle modifiche che intervengono nel corso del tempo e possono essere utilizzati per attirare l'attenzione sul valore totale nel corso di una tendenza. Ad esempio, è possibile tracciare in un grafico ad area i dati che rappresentano i profitti ottenuti nel corso del tempo per enfatizzare il profitto totale.

I grafici ad area prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico ad area     Consente di visualizzare la tendenza dei valori nel corso del tempo o un'altra categoria di dati. Un grafico ad area dispone di tre assi (orizzontale, verticale e antero-posteriore) modificabili. In genere si consiglia l'utilizzo di un grafico a linee anziché un grafico ad area non in pila in quanto i dati di una serie possono essere oscurati dai dati di un'altra serie.
  • Grafico ad area in pila     Consente di visualizzare la tendenza del contributo di ciascun valore nel corso del tempo o un'altra categoria di dati. Un grafico ad area in pila in 3D viene visualizzato nello stesso modo utilizzando una prospettiva 3D. Una prospettiva 3D non è effettivamente un grafico 3D in quanto non viene utilizzato un terzo asse di valore (asse antero-posteriore).
  • Grafico ad area in pila 100%     Consente di visualizzare la tendenza della percentuale del contributo di ciascun valore nel corso del tempo o un'altra categoria di dati. Un grafico ad area in pila 100% in 3D viene visualizzato nello stesso modo utilizzando una prospettiva 3D. Una prospettiva 3D non è effettivamente un grafico 3D in quanto non viene utilizzato un terzo asse di valore (asse antero-posteriore).

Grafico a dispersione (XY)

grafico a dispersione

I dati disposti sulle colonne o le righe di un foglio di Excel possono essere tracciati in un grafico a dispersione (XY). Un grafico a dispersione presenta due assi dei valori che visualizzano un insieme di dati numerici lungo l'asse orizzontale (asse x) e un altro lungo l'asse verticale (asse y). I valori vengono combinati in singoli punti dati e visualizzati in intervalli irregolari o raggruppamenti.

I grafici a dispersione mostrano la relazione tra i valori numerici in diverse serie di dati o tracciano due gruppi di numeri come una serie di coordinate xy. I grafici a dispersione vengono in genere utilizzati per visualizzare e confrontare valori numerici quali dati scientifici, statistici e ingegneristici.

I grafici a dispersione prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico a dispersione solo con indicatori     Consente di confrontare coppie di valori. Utilizzare un grafico a dispersione con indicatori di dati ma senza linee se i punti dati sono numerosi e la connessione delle linee renderebbe difficoltosa la lettura dei dati. È possibile utilizzare questo tipo di grafico anche quando non è necessario mostrare la connessione dei punti dati.
  • Grafico a dispersione con linee smussate e grafico a dispersione con linee smussate e indicatori     Consente di visualizzare una curva smussata che connette punti dati. Le linee smussate possono essere visualizzate con o senza indicatori. Utilizzare una linea smussata senza indicatori se i punti dati sono numerosi.
  • Grafico a dispersione con linee rette e grafico a dispersione con linee rette e indicatori     Consente di visualizzare linee di connessione rette tra punti dati. Le linee rette possono essere visualizzate con o senza indicatori.

Grafico a bolle

grafico a bolle

Un grafico a bolle è un tipo di grafico a dispersione (XY) in cui la dimensione delle bolle rappresenta il valore di una terza variabile.

I grafici a bolle prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico a bolle o grafico a bolle con effetto 3D     Consente di confrontare serie di tre valori anziché due. l terzo valore determina la dimensione dell'indicatore della bolla. È possibile scegliere di visualizzare le bolle in formato 2D o con un effetto 3D.

Grafico azionario

grafico azionario

I dati disposti sulle colonne o le righe di un foglio di Excel possono essere tracciati in un grafico azionario.

Come suggerisce il nome, un grafico azionario viene in genere utilizzato per mostrare la fluttuazione dei prezzi azionari. Tuttavia, questo grafico può anche essere utilizzato per dati scientifici. Ad esempio, è possibile utilizzare un grafico azionario per indicare la fluttuazione di temperature giornaliere o annuali.

I grafici azionari prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico per quotazioni azionarie (alto, basso e chiusura)     Consente di illustrare i prezzi delle azioni. Richiede tre serie di valori nell'ordine corretto: alto, basso e chiusura.
  • Grafico per quotazioni azionarie (apertura, alto, basso e chiusura)     Richiede quattro serie di valori nell'ordine corretto: apertura, alto, basso e chiusura.
  • Grafico per quotazioni azionarie (volume, alto, basso e chiusura)     Richiede quattro serie di valori nell'ordine corretto: volume, alto, basso e chiusura. Consente di misurare il volume tramite due assi di valori: uno per le colonne che misura il volume e l'altro per i prezzi delle azioni.
  • Grafico per quotazioni azionarie (volume, apertura, alto, basso e chiusura)     Richiede cinque serie di valori nell'ordine corretto: volume, apertura, alto, basso e chiusura.

Grafico a superficie

grafico a superficie

I dati disposti sulle colonne o le righe di un foglio di Excel possono essere tracciati in un grafico a superficie. In modo simile a una mappa topografica, i colori e i motivi indicano aree che rappresentano intervalli di valori omogenei.

Un grafico a superficie è utile quando si desidera trovare le combinazioni ideali tra due insiemi di dati.

I grafici a superficie prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico a superficie 3D     Consente di mostrare le tendenze dei valori tra due dimensioni in una curva continua. I bordi colorati di un grafico a superficie non rappresentano le serie di dati ma la differenza tra i valori. In questo grafico viene visualizzata una rappresentazione 3D dei dati in un formato simile a un foglio di gomma steso su un grafico a colonne 3D. Generalmente viene utilizzato per mostrare le relazioni tra grandi quantità di dati che altrimenti risulterebbero difficoltosi da vedere.
  • Grafico a superficie 3D a reticolo     Consente di mostrare solo le linee. Un grafico a superficie 3D a reticolo non è semplice da leggere, ma è utile per tracciare più velocemente set di dati di notevoli dimensioni.
  • Grafico isometrico     Grafici a superficie visti dall'alto analogamente alle mappe topografiche 2D. In un grafico isometrico, i bordi colorati rappresentano intervalli di valori specifici. Le linee di un grafico isometrico connettono punti interpolati di ugual valore.
  • Grafico isometrico a reticolo     Grafici a superficie visti dall'alto. Senza i bordi colorati sulla superficie, in un grafico a reticolo vengono visualizzate solo le linee. I grafici isometrici a reticolo non sono semplici da leggere e potrebbero essere sostituiti dai grafici a superficie 3D.

Grafico ad anello

grafico ad anello

Simile a un grafico a torta, un grafico ad anello mostra il rapporto delle parti rispetto all'intero, ma può contenere più serie di dati. Ogni anello del grafico rappresenta una serie di dati.

I grafici ad anello prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico ad anello     Consente di visualizzare i dati in anelli, dove ogni anello rappresenta una serie di dati. Se le percentuali sono visualizzate in etichette di dati, ogni anello totalizzerà il 100%.
  • Grafico ad anello esploso     Consente di visualizzare il contributo di ogni valore rispetto a un totale evidenziando i singoli valori. Può contenere più serie di dati.

Grafico radar

grafico radar

In un grafico radar, ogni categoria dispone del proprio asse dei valori che si irradia dal punto centrale. Le linee collegano tutti i valori nelle stesse serie.

Utilizzare i grafici a radar per confrontare i valori aggregati per diverse serie di dati.

I grafici radar prevedono i seguenti sottotipi di grafico:

  • Grafico radar     Consente di visualizzare le modifiche dei valori in relazione a un punto centrale.
  • Grafico radar pieno     Consente di visualizzare le modifiche dei valori in relazione a un punto centrale colorando l'area coperta da una serie di dati.

Vedere anche

Creazione di un grafico

Modificare i dati di un grafico

Aggiungere un asse secondario a un grafico

Creare un organigramma

 
 
Si applica a:
Excel per Mac 2011, PowerPoint per Mac 2011, Word per Mac 2011