Power Pivot: potente strumento di analisi e creazione di modelli di dati in Excel

 Importante    Questa caratteristica non è disponibile in Office in un PC Windows RT. Power View e Power Pivot sono disponibili nelle edizioni Office Professional Plus e Office 365 Professional Plus e nella versione autonoma di Excel 2013. Leggere Le cartelle di lavoro di Excel 2010 con Power Pivot non funzionano in alcune versioni di Excel 2013 . Come verificare la versione di Office in uso

Power Pivot è un componente aggiuntivo di Excel 2013 che è possibile usare per eseguire analisi dei dati efficienti e creare modelli di dati sofisticati. Power Pivot consente di eseguire il mashup di volumi elevati di dati da diverse origini, di eseguire rapidamente un'analisi delle informazioni e di condividere facilmente le informazioni.

Sia in Excel sia in Power Pivot è possibile creare un modello di dati modello di dati: una raccolta di tabelle e relative relazioni che riflette le relazioni realmente esistenti tra funzioni e processi aziendali, ad esempio quelle che intercorrono tra i prodotti, le scorte di magazzino e le vendite., cioè una raccolta di tabelle con relazioni. Il modello di dati visualizzato in una cartella di lavoro in Excel è lo stesso di quello visualizzato nella finestra di Power Pivot. Tutti i dati importati in Excel sono disponibili in Power Pivot e viceversa.

In Power Pivot in Microsoft Excel 2013 sono state introdotte molte novità. Altre informazioni sulle Novità di Power Pivot in Microsoft Excel 2013.

Se non si è mai utilizzato Power Pivot prima, avviare il componente aggiuntivo e seguire questa esercitazione per un'idea di base.

Operazioni da effettuare in Power Pivot o in Excel

La differenza di base tra Power Pivot ed Excel consiste nella possibilità di creare un modello di dati molto più sofisticato se viene generato nella finestra di Power Pivot. Di seguito vengono confrontate alcune attività.

 Nota    Con Power BI per Office 365 Preview, sarà necessario valutare il modo in cui Power Query e Power Pivot lavorano insieme . Attività che si possono eseguire in Power Query e in Power Pivot

Attività In Excel In Power Pivot
Importare dati da origini diverse, ad esempio database aziendali di grandi dimensioni, feed di dati pubblici, fogli di calcolo e file di testo nel computer. Importare tutti i dati da un'origine dati.

Filtrare i dati e rinominare le colonne e le tabelle durante l'importazione.

Altre informazioni su come Recuperare i dati con il componente aggiuntivo Power Pivot

Creare tabelle Le tabelle possono trovarsi in qualsiasi foglio di lavoro della cartella di lavoro. Nei fogli di lavoro possono essere presenti più tabelle. Le tabelle sono organizzate in singole pagine a schede nella finestra di Power Pivot.
Modificare i dati in una tabella È possibile modificare i valori in singole celle di una tabella. Non è possibile modificare le singole celle.
Creare relazioni tra le tabelle Nella finestra di dialogo Relazioni.

Nella vista diagramma o nella finestra di dialogo Creare relazioni.

Per ulteriori informazioni, vedere Creare una relazione tra due tabelle

Creare calcoli Utilizzare formule di Excel. Scrivere formule avanzate con il linguaggio delle espressioni Data Analysis Expressions (DAX).
Creare gerarchie Definire le gerarchieda utilizzare in qualsiasi punto di una cartella di lavoro, incluso Power View.
Creare indicatori di prestazioni chiave (KPI indicatore di prestazioni chiave (KPI): misura predefinita utilizzata per tenere traccia delle prestazioni rispetto a un obiettivo, un piano, un'iniziativa o un processo aziendale strategico. Per comunicare le prestazioni rispetto alla misura viene spesso utilizzato un indicatore visivo.) Creare indicatori KPI da utilizzare nelle tabelle pivot e nei report Power View.
Creare prospettive prospettiva: subset di oggetti in un modello di dati (tabelle, colonne, campi calcolati e indicatori KPI) tramite cui si tiene traccia dei diversi set di dati. Definita in genere per uno scenario aziendale specifico, la prospettiva consente di semplificare lo spostamento all'interno di grandi set di dati. Creare prospettiveper limitare il numero di colonne e tabelle visualizzate dagli utenti della cartella di lavoro.
Creare tabelle e grafici pivot

Creare rapporti di tabella pivot in Excel.

Creare un grafico pivot

Fare clic sul pulsante Tabella pivot nella finestra Power Pivot. Altre informazioni sulla creazione di rapporti di tabella pivot e di grafico pivot da PowerPivotPower Pivot.
Potenziare un modello per Power View Creare un modello di dati di base.

Apportare miglioramenti come l'identificazione di campi predefiniti, immagini e valori univoci.

Per ulteriori informazioni, vedere la pagina relativa al miglioramento di un modello per Power View.

Utilizzare Visual Basic, Applications Edition (VBA) Utilizzare VBA in Excel. Non usare VBA nella finestra di Power Pivot.
Raggruppare i dati Effettuare un raggruppamento in una tabella pivot di Excel Utilizzare DAX nelle colonne e nei campi calcolati.

Modalità di archiviazione dei dati

I dati usati in Excel e nella finestra di Power Pivot vengono archiviati in un database analitico nella cartella di lavoro di Excel e tramite un motore locale potente i dati vengono caricati, aggiornati e sottoposti a query in questo database. Poiché i dati sono in Excel, risultano immediatamente disponibili per le tabelle pivot, i grafici pivot, Power View e per altre caratteristiche di Excel usate per aggregare i dati e interagire con essi. Tutte le presentazioni dei dati e la relativa interattività vengono fornite da Excel 2013; i dati e gli oggetti di presentazione di Excel sono contenuti all'interno dello stesso file della cartella di lavoro. Power Pivot supporta file con una dimensione massima di 2 GB e consente di usare fino a 4 GB di dati in memoria.

Inizio pagina Inizio pagina

Salvataggio in SharePoint

Le cartelle di lavoro che si modificano con Power Pivot possono essere condivise con altri in tutte le modalità usuali di condivisione dei file. Tuttavia, si ottengono ulteriori vantaggi pubblicando la cartella di lavoro in un ambiente SharePoint con Excel Services abilitato. Sul server di SharePoint tramite Excel Services vengono elaborati e viene eseguito il rendering dei dati in una finestra del browser in cui altri utenti possono analizzare i dati.

In SharePoint 2013 è possibile aggiungere Power Pivot per SharePoint 2013 per un'ulteriore collaborazione e supporto per la gestione dei documenti, inclusi la raccolta Power Pivot, il dashboard di gestione Power Pivot in Amministrazione centrale, l'aggiornamento dati pianificato e la possibilità di usare una cartella di lavoro pubblicata come origine dati esterna dal relativo percorso in SharePoint.

Per altre informazioni, vedere MSDN: Power Pivot per SharePoint.

Inizio pagina Inizio pagina

 
 
Si applica a:
Excel 2013, Power Pivot in Excel 2013