Novità di Power Pivot in Microsoft Excel 2013

Microsoft Excel 2013 offre un'integrazione perfetta delle funzionalità di Power Pivot. Ad esempio, è ora possibile importare e correlare grandi quantità di dati da più origini direttamente in Excel con un nuovo modello di dati incorporato, senza dover usare la finestra di Power Pivot. Power Pivot offre un ambiente per la modellazione dati più avanzata e si connette allo stesso modello di dati. Per altre informazioni, vedere Operazioni da effettuare in Power Pivot.

Contenuto dell'articolo


Funzionalità di base del modello di dati incorporate in Excel

In Excel 2010 è necessario installare Power Pivot per Excel 2010 per poter importare e correlare grandi quantità di dati da più origini.

In Excel 2013 gran parte di queste funzionalità, inclusa l'infrastruttura che la supporta, è compilata direttamente nel Data Model modello di dati: una raccolta di tabelle e relative relazioni che riflette le relazioni realmente esistenti tra funzioni e processi aziendali, ad esempio quelle che intercorrono tra i prodotti, le scorte di magazzino e le vendite. di Excel. Senza installare un componente aggiuntivo separato, è possibile:

  • Importare milioni di righe da più origini dati.
  • Creare relazioni tra dati provenienti da origini diverse e tra più tabelle in una tabella pivot.
  • Creare campi calcolati impliciti (precedentemente denominati "misure"), cioè calcoli creati automaticamente quando si aggiunge un campo numerico nell'area di rilascio dei valori dell'elenco di campi.
  • Gestire connessioni dati.

Tutti gli utenti di Excel hanno ora la possibilità di creare modelli di dati che possono usare come base per tabelle pivot, grafici pivot e report Power View. Excel carica automaticamente i dati nel motore di analisi in memoria che in precedenza era disponibile solo con il componente aggiuntivo Power Pivot. Il modello di dati in Excel presenta anche altri vantaggi:

  • L'elaborazione dei dati è veloce.
  • I dati sono sottoposti a una compressione elevata, creando in questo modo un file di dimensioni gestibili.
  • I dati vengono salvati nella cartella di lavoro di Excel, pertanto sono portabili.

È anche disponibile il componente aggiuntivo Power Pivot in cui sono presenti funzionalità di modellazione più avanzate per gli sviluppatori di modelli di dati più esperti.

Power Pivot in Microsoft Excel 2013 per una modellazione dei dati più avanzata

Il componente aggiuntivo Power Pivot in Microsoft Excel 2013, che si connette allo stesso modello di dati, offre un ambiente di modellazione più avanzato che consente agli utenti più esperti di migliorare i propri modelli.

Con il componente aggiuntivo Power Pivot in Microsoft Excel 2013 è ad esempio possibile:

  • Filtrare i dati durante l'importazione. È possibile importare dati sia in Excel sia in Power Pivot, ma durante l'importazione dei dati in Power Pivot è possibile escludere i dati non necessari in modo da importarne solo un subset.
  • Rinominare le tabelle e le colonne durante l'importazione dei dati in Power Pivot.
  • Gestire il modello e creare relazioni con la funzione di trascinamento nella vista diagramma.
  • Applicare la formattazione (da utilizzare nei report Power View e nei rapporti di tabelle pivot).
  • Definire i campi calcolati personalizzati da utilizzare in una cartella di lavoro.
  • Definire gli indicatori di prestazioni chiave (KPI) da utilizzare nelle tabelle pivot.
  • Creare gerarchie definite dall'utente da utilizzare in una cartella di lavoro.
  • Definire prospettive.
  • Creare calcoli personalizzati scrivendo formule avanzate in cui viene utilizzato il linguaggio delle espressioni DAX (Data Analysis Expressions).
  • Utilizzare altre operazioni più avanzate relative ai dati e alla modellazione.

Queste caratteristiche non sono disponibili in Excel. Per usarle, è necessario abilitare il componente aggiuntivo Power Pivot in Microsoft Excel 2013. Il componente aggiuntivo è incluso nelle edizioni Office Professional Plus e Office 365 Professional Plus e nell'edizione autonoma di Excel 2013. Per altre informazioni, vedere Avviare Power Pivot in Microsoft Excel 2013.

Se si è utilizzato Power Pivot in passato, alcune delle caratteristiche disponibili nelle versioni precedenti di Power Pivot non sono disponibili in Power Pivot in Microsoft Excel 2013. Per informazioni dettagliate, vedere la tabella nella sezione "Novità dell'elenco campi" riportata di seguito. Se si dispone di cartelle di lavoro esistenti che si intende modificare e usare in Excel 2013, vedere Aggiornare i modelli di dati di Power Pivot a Excel 2013Power Pivot.

Novità dell'elenco di campi

In Excel e Power Pivot è ora disponibile un singolo e uniforme elenco di campi. Alcune caratteristiche dell'elenco di campi sono cambiate dalla versione precedente di Power Pivot (versione 2, disponibile in SQL Server 2012) a questa versione. Ad esempio, è ora possibile trascinare i campi direttamente nell'area di rilascio dei valori (per creare misure implicite) e aggiungere campi ai filtri dei dati direttamente dall'elenco di campi. Altre caratteristiche sono state spostate e sono ora disponibili in altri percorsi nella finestra di Power Pivot, altre invece non sono disponibili in Excel 2013.

Caratteristica Percorso
Creazione o formattazione dei campi calcolati nell'elenco di campi

Non è più possibile creare campi calcolati facendo clic con il pulsante destro del mouse su una tabella nell'elenco di campi. È possibile crearli, modificarli o eliminarli in una tabella pivot facendo clic sui campi calcolati nella barra multifunzione di Power Pivot in Excel.

Si possono inoltre creare campi calcolati nell'area di calcolo nella finestra di Power Pivot (nessun cambiamento rispetto alla versione precedente).

Supporto per campi calcolati impliciti

Con Excel 2010 è necessario il componente aggiuntivo Power Pivot per creare un campo calcolato implicito, cioè un campo calcolato creato semplicemente trascinando e rilasciando le colonne numeriche nell'area dei valori dell'elenco di campi di Power Pivot.

Con Excel 2013 è possibile creare campi calcolati impliciti nell'elenco di campi per le tabelle pivot create in Power Pivot e in Excel.

Visualizzazione di prospettive

Analogamente alla versione 2 del componente aggiuntivo Power Pivot, in Excel 2013 è possibile definire prospettive prospettiva: subset di oggetti in un modello di dati (tabelle, colonne, campi calcolati e indicatori KPI) tramite cui si tiene traccia dei diversi set di dati. Definita in genere per uno scenario aziendale specifico, la prospettiva consente di semplificare lo spostamento all'interno di grandi set di dati. dalla scheda Avanzate.

Nella versione 2 di Power Pivot, al termine della creazione, una prospettiva del modello può essere visualizzata nella vista diagramma. In alternativa, è possibile filtrare l'elenco di campi di Power Pivot in base alla prospettiva in questione. Non è più possibile applicare un filtro all'elenco di campi.

In Power Pivot in Microsoft Excel 2013 è possibile scegliere la prospettiva da usare nella scheda Avanzate, che consente di visualizzare una prospettiva specifica dell'intero modello nella griglia della vista dati e nella vista diagramma nella finestra di Power Pivot. In questo modo è possibile utilizzare in maniera più efficiente un subset delle tabelle di un modello di grandi dimensioni.

Creazione di indicatori di prestazioni chiave (KPI)

Nella versione precedente di Power Pivot è possibile creare un indicatore KPI solo selezionando un campo calcolato esistente nell'elenco di campi.

La creazione di indicatori KPI non è più legata all'elenco di campi. È possibile creare, modificare ed eliminare gli indicatori KPI dalla barra multifunzione di Power Pivot in Excel.

Inoltre, è possibile creare indicatori KPI nell'area di calcolo della griglia della vista dati nella finestra di Power Pivot (nessun cambiamento).

Aggiunta di descrizioni

Come nel componente aggiuntivo Power Pivot versione 2, è possibile aggiungere descrizioni per colonne, tabelle e campi calcolati facendo clic con il pulsante destro del mouse su questi elementi nella finestra di Power Pivot.

In Excel 2013 le descrizioni non sono visibili come descrizioni comandi quando si passa il mouse sui campi dell'elenco, ma sono visibili nell'elenco di campi di un foglio di Power View. Dopo aver aggiunto le descrizioni in Power Pivot, aggiornare il foglio di Power View per visualizzarle.

Ricerca di metadati nell'elenco di campi

La funzione di ricerca non è disponibile nell'elenco di campi. In alternativa, è stata aggiunta un'opzione di ricerca dei metadati nella finestra di Power Pivot. Per cercare i metadati fare clic su Trova nella scheda Home della finestra di Power Pivot sia nella vista diagramma sia nella vista dati.

Si noti che non vengono ricercati i dati in singole celle, solo i metadati della tabella, ad esempio i nomi di campi.

Aggiunta di filtri dei dati alle tabelle pivot I filtri dei dati sono disponibili facendo clic con il pulsante destro del mouse su un campo nel relativo elenco.
Layout automatico del filtro dei dati È possibile applicare il layout dei filtri dei dati in gruppi in senso orizzontale o verticale facendo clic sulle opzioni Allineamento filtro dei dati nella barra multifunzione di Power Pivot in Excel.
Rilevamento automatico delle relazioni Questa caratteristica non è disponibile in Power Pivot in Microsoft Excel 2013.

Categorizzazione e suggerimenti per i dati da DataMarket

Quando si aggiungono tabelle a Power Pivot, è possibile categorizzare automaticamente ciascuna colonna in Power Pivot. Ad esempio, in Power Pivot una colonna di nomi di città viene categorizzata come City e un elenco di nomi di società come Company. È possibile modificare le categorizzazioni automatiche, categorizzare i dati o disabilitare la caratteristica.

La categorizzazione dei dati offre due vantaggi principali. Con le colonne suddivise in categorie:

  • Microsoft Azure Marketplace può suggerire dati di DataMarket che possono essere correlati a quelli in uso, ad esempio dati relativi a un censimento o al tempo atmosferico. I dati suggeriti possono provenire da un provider di dati gratuito, ad esempio le Nazioni Unite, oppure da una società che vende dati. È possibile scegliere se accettare i suggerimenti. Ottenere suggerimenti sui dati correlati da Microsoft Azure Marketplace
  • Tramite Power View possono essere fornite le visualizzazioni appropriate per i dati. Ad esempio, se nei dati sono inclusi indirizzi URL, in Power View è possibile eseguire il rendering degli URL come collegamenti ipertestuali.

Supporto per più lingue

Power Pivot è localizzato in tutte le 40 lingue di Office. Power Pivot PowerPivot supporta ora le lingue con scrittura da destra a sinistra (arabo ed ebraico).

Supporto di file di dimensioni più grandi nella versione a 64 bit di Excel

Nelle versioni precedenti esiste un limite di dimensioni per le cartelle di lavoro di 2 gigabyte (GB) su disco e 4 GB in memoria. Questo limite garantisce che le cartelle di lavoro di Excel contenenti dati di Power Pivot rientrino sempre nelle dimensioni massime per il caricamento dei file previste da SharePoint.

Il modello di dati fa ora parte di Excel e la limitazione per le dimensioni massime dei file non esiste più. Se si usa Excel a 64 bit, le dimensioni della cartella di lavoro sono limitate solo dalle risorse di disco e memoria disponibili nel computer.

Sono ancora validi i limiti impostati da altre piattaforme. Per SharePoint Server 2013 esiste ancora un limite di 2 GB per le dimensioni massime di caricamento dei file. In modo simile, se si condivide una cartella di lavoro in SharePoint Online o Office Online, potrebbe essere richiesta l'apertura della cartella di lavoro in Excel se il file è troppo grande per essere aperto in un browser. Altre informazioni sui limiti di dimensioni dei file sono disponibili in Specifica e limiti del modello di dati.

Modalità avanzata: la nuova vista predefinita

In Excel 2013 quando si fa clic su Gestisci per passare alla finestra di Power Pivot, per impostazione predefinita nella finestra è inclusa la scheda Avanzate.

  • Per nascondere la scheda Avanzate, fare clic sul pulsante File a sinistra della scheda Home e selezionare Passa alla modalità normale.

Inizio pagina Inizio pagina

 
 
Si applica a:
Excel 2013, Power Pivot in Excel 2013