Creare o eliminare un rapporto di tabella pivot o di grafico pivot

Per analizzare in modo approfondito i dati numerici e rispondere a domande impreviste relative ai dati del foglio di lavoro o a un'origine dati esterna, è possibile creare un rapporto di tabella pivot (rapporto di tabella pivot: Rapporto interattivo a tabelle incrociate che riepiloga e analizza dati, quali record di database, provenienti da varie origini, incluse quelle esterne a Excel.) o un rapporto di grafico pivot (rapporto di grafico pivot: Grafico che fornisce un'analisi interattiva dei dati, come un rapporto di tabella pivot. È possibile modificare le visualizzazioni dei dati, mostrare livelli diversi di dettaglio o riorganizzare il layout del grafico trascinando i campi e visualizzando o nascondendo gli elementi nei campi.).

Importante    In Microsoft Excel 2010 la Creazione guidata Tabella pivot e grafico pivot disponibile nelle versioni precedenti di Excel è stata sostituita dai comandi Tabella pivot e Grafico pivot nel gruppo Tabelle della scheda Inserisci. La Creazione guidata Tabella pivot e grafico pivot è ancora disponibile e può essere utilizzata secondo le esigenze aggiungendola alla barra di accesso rapido o premendo ALT+D+P per avviarla.

Per saperne di più


Informazioni sui rapporti di tabella pivot e di grafico pivot

I rapporti di tabella pivot consentono di riepilogare, analizzare, esaminare e presentare dati di riepilogo. I rapporti di grafico pivot consentono di rappresentare visivamente i dati di riepilogo di un rapporto di tabella pivot, al fine di semplificare i confronti e identificare con facilità schemi e tendenze. Entrambi i tipi di rapporto consentono di prendere decisioni consapevoli, basandosi sui dati critici per la propria azienda.

Informazioni sui rapporti di tabella pivot

Un rapporto di tabella pivot è una soluzione interattiva che consente di riepilogare rapidamente grandi quantità di dati, nonché analizzare in modo approfondito i dati numerici e rispondere a domande impreviste relative a tali dati. Tale rapporto è stato progettato in modo specifico per eseguire le operazioni seguenti:

  • Esecuzione di query su grandi quantità di dati in diversi modi.
  • Calcolo di subtotali e aggregazioni di dati numerici, riepilogo di dati in base a categorie e sottocategorie e creazione di calcoli e formule personalizzati.
  • Espansione e compressione di livelli di dati per evidenziare i risultati e visualizzazione dei dettagli disponibili nei dati di riepilogo relativi alle aree di interesse.
  • Spostamento di righe in colonne o di colonne in righe, o "calcolo pivot", per visualizzare riepiloghi diversi dei dati di origine.
  • Applicazione di filtri, ordinamento, raggruppamento e formattazione condizionale ai sottoinsiemi di dati più utili e interessanti, per consentire di evidenziare le informazioni desiderate.
  • Presentazione di rapporti online o stampati sintetici, interessanti e con annotazioni.

Un rapporto di tabella pivot può essere utilizzato quando si desidera analizzare totali correlati, soprattutto quando è necessario sommare un lungo elenco di cifre e la disponibilità di dati aggregati o subtotali può semplificare l'analisi dei dati da prospettive diverse, nonché il confronto di cifre di dati simili. Nel seguente esempio di rapporto di tabella pivot è possibile confrontare facilmente le vendite del reparto Golf durante il terzo trimestre con le vendite relative ad altri sport o ad altri trimestri oppure alle vendite totali di tutti i reparti.


Esempio di dati di origine e relativo rapporto di tabella pivot
Callout 1 Dati di origine, in questo caso, da un foglio di lavoro
Callout 2 Valori di origine per il riepilogo Golf 3° trimestre nel rapporto di tabella pivot
Callout 3 Intero rapporto di tabella pivot
Callout 4 Riepilogo dei valori di origine in C2 e C8 dai dati di origine
Esempio di dati di origine e rapporto di tabella pivot risultante

In un rapporto di tabella pivot, ogni colonna o campo nei dati di origine diventa un campo di tabella pivot (campo: In un rapporto di tabella pivot o di grafico pivot, categoria di dati derivata da un campo nei dati di origine. I rapporti di tabella pivot contengono campi riga, colonna, pagina e dati mentre i rapporti di grafico pivot contengono campi serie, categoria, pagina e dati.) che riepiloga più righe di informazioni. Nell'esempio precedente la colonna Sport diventa il campo Sport e ogni record, ovvero un insieme di informazioni relative a un campo, per Golf viene riepilogato in un unico elemento (elemento: Sottocategoria di un campo nei rapporti di tabella pivot e grafico pivot. Ad esempio, il campo ''Mese'' potrebbe includere gli elementi ''Gennaio'', ''Febbraio'' e così via.) Golf.

I valori da riepilogare sono disponibili in un campo valore, ad esempio Totale vendite. Nel rapporto precedente il riepilogo Golf 3° trimestre include la somma del valore Vendite di ogni riga nei dati di origine per cui nella colonna Sport è specificato Golf e nella colonna Trimestre è indicato 3° trimestre. Per impostazione predefinita, i dati inclusi nell'area Valori riepilogano i dati di origine sottostanti nel rapporto di grafico pivot nel modo seguente: per i valori numerici viene utilizzata la funzione SOMMA per sommare i valori e per i valori di testo la funzione CONTA.NUMERI per contare il numero dei valori.

Per creare un rapporto di tabella pivot, è necessario definirne i dati di origine, specificare una posizione nella cartella di lavoro e stabilire il layout dei campi.

Informazioni sui rapporti di grafico pivot

In un rapporto di grafico pivot è disponibile una rappresentazione grafica dei dati inclusi in un rapporto di tabella pivot, che in questo caso è denominato rapporto di tabella pivot associato (rapporto di tabella pivot associato: Rapporto di tabella pivot che fornisce i dati di origine al rapporto di grafico pivot. Viene creato automaticamente quando si crea un nuovo rapporto di grafico pivot. Quando si modifica il layout di uno dei rapporti, viene modificato anche l'altro.). Un rapporto di grafico pivot è interattivo e ciò significa che è possibile ordinarlo e filtrarlo in modo da visualizzare sottoinsiemi dei dati della tabella pivot. Quando si crea un rapporto di grafico pivot, i filtri del rapporto di tabella pivot vengono visualizzati nell'area del grafico (area del grafico: L'intero grafico e tutti gli elementi che lo compongono.) in modo da poter ordinare e filtrare i dati sottostanti del rapporto di grafico pivot. Le modifiche apportate al layout e ai dati dei campi nel rapporto di tabella pivot associato vegnono immediatamente applicati nel rapporto di grafico pivot.

In un rapporto di grafico pivot vengono visualizzati serie di dati (serie di dati: Dati correlati tracciati in un grafico e derivati dalle righe o dalle colonne di un foglio dati. Ogni serie di dati di un grafico è visualizzata con un colore o un motivo univoco. In un grafico, è possibile tracciare una o più serie di dati. Nei grafici a torta è possibile rappresentare una sola serie di dati.), categorie, indicatori di dati (indicatore di dati: Barra, area, punto, sezione o altro simbolo di un grafico che rappresenta una singola coordinata o un singolo valore derivati da una cella di un foglio di lavoro. Gli indicatori di dati correlati in un grafico costituiscono una serie di dati.) e assi (asse: Linea di contorno dell'area del tracciato di un grafico utilizzata come riferimento per la misurazione. L'asse Y è generalmente l'asse verticale e contiene i dati, mentre l'asse X è generalmente l'asse orizzontale e contiene le categorie.) esattamente come nei grafici standard. È anche possibile modificare il tipo di grafico e altre opzioni quali titoli (titoli nei grafici: Testo descrittivo allineato automaticamente a un asse o al centro nella parte superiore di un grafico.), posizione della legenda (legenda: Riquadro per l'identificazione dei motivi o dei colori assegnati alle serie di dati o alle categorie di un grafico.), etichette dati (etichetta dati: Etichetta che fornisce informazioni aggiuntive su un indicatore di dati, che rappresenta una singola coordinata o un singolo valore derivati da una cella di un foglio di lavoro.) e posizione del grafico.


Rapporto di grafico pivot

Rapporto di grafico pivot relativo alle vendite nell'ambito di uno sport per trimestre

È possibile creare automaticamente un rapporto di grafico pivot quando si crea un rapporto di tabella pivot per la prima volta oppure creare un rapporto di grafico pivot a partire da un rapporto di tabella pivot esistente.

Torna all'inizio Torna all'inizio

Creare una tabella pivot dai dati del foglio di lavoro

Quando si crea un rapporto di tabella pivot dai dati del foglio di lavoro, tali dati diventano i dati di origine di tale rapporto.

  1. Eseguire una delle operazioni seguenti:
    • Per utilizzare i dati di un foglio di lavoro come origine dati, fare clic su una cella nell'intervallo di celle contenenti i dati.
    • Per utilizzare i dati in una tabella di Excel come origine dati, fare clic su una cella all'interno di tale tabella.

Nota    Verificare che nell'intervallo siano presenti intestazioni di colonna o che nella tabella siano visualizzate intestazioni e che nell'intervallo o nella tabella non siano presenti righe vuote.

  1. Nel gruppo Tabelle della scheda Inserisci fare clic suTabella pivot oppure fare clic sulla freccia sotto Tabella pivot e quindi su Tabella pivot.

Icona della barra multifunzione di Excel

Verrà visualizzata la finestra di dialogo Crea tabella pivot.

Suggerimento    Per creare contemporaneamente un rapporto di tabella pivot e di grafico pivot, nel gruppo Tabelle della scheda Inserisci fare clic sulla freccia sotto Tabella pivot e quindi su Grafico pivot. Verrà visualizzata la finestra di dialogo Crea tabella pivot con grafico pivot.

  1. In Specificare i dati da analizzare verificare che sia selezionata l'opzione Seleziona tabella o intervallo e quindi, nella casella Tabella/Intervallo, verificare l'intervallo di celle da utilizzare per i dati sottostanti.

L'intervallo per il rapporto di tabella pivot viene determinato automaticamente da Excel, ma è possibile sostituirlo digitando in intervallo diverso o un nome definito per tale intervallo. Per ulteriori informazioni sulla definizione dei nomi, vedere Definire e utilizzare nomi nelle formule.

Per i dati presenti in un altro foglio di lavoro o un'altra cartella di lavoro, includere il nome della cartella di lavoro e del foglio di lavoro utilizzando la seguente sintassi [nomecartella di lavoro]nomefoglio!intervallo.

Suggerimento    È inoltre possibile fare clic su Comprimi finestra Icona del pulsante per nascondere temporaneamente la finestra di dialogo, selezionare l'intervallo sul foglio di lavoro e quindi fare clic su Espandi finestra Icona del pulsante.

  1. In Specificare dove collocare il rapporto di tabella pivot specificare un percorso eseguendo le operazioni seguenti:
    • Per inserire il rapporto di tabella pivot in un nuovo foglio di lavoro a partire dalla cella A1, fare clic su Nuovo foglio di lavoro.
    • Per inserire il rapporto di tabella pivot in un foglio di lavoro esistente, selezionare Foglio di lavoro esistente e quindi nella casella Posizione specificare la prima cella dell'intervallo di celle in cui si desidera posizionare il rapporto di tabella pivot.
  2. Fare clic su OK.

Un rapporto di tabella pivot vuoto verrà aggiunto nella posizione specificata con l'Elenco campi tabella pivot visualizzato per consentire l'aggiunta di campi, la creazione di un layout e la personalizzazione del rapporto.

Nota    Se si creano contemporaneamente un rapporto di grafico pivot e un rapporto di tabella pivot, il grafico verrà automaticamente visualizzato sopra il rapporto di tabella pivot associato (rapporto di tabella pivot associato: Rapporto di tabella pivot che fornisce i dati di origine al rapporto di grafico pivot. Viene creato automaticamente quando si crea un nuovo rapporto di grafico pivot. Quando si modifica il layout di uno dei rapporti, viene modificato anche l'altro.). Un rapporto di grafico pivot e il rapporto di tabella pivot associato devono sempre trovarsi nella stessa cartella di lavoro.

  1. Per aggiungere campi al rapporto, eseguire una o più delle operazioni seguenti:
    • Per inserire un campo in un'area predefinita della sezione layout, selezionare la casella di controllo accanto al nome del campo nella sezione campo.

Per impostazione predefinita, i campi non numerici vengono aggiunti all'area Etichette di riga, i campi numerici vengono aggiunti all'area Valori e le gerarchie di data e ora OLAP (Online Analytical Processing) (OLAP: Tecnologia database ottimizzata per la creazione di query e rapporti, in alternativa all'elaborazione di transazioni. I dati OLAP sono organizzati gerarchicamente e memorizzati in cubi anziché in tabelle.) vengono aggiunte all'area Etichette di colonna.

  • Per inserire un campo in un'area specifica della sezione layout, fare con il pulsante destro del mouse sul nome del campo nella sezione campo e quindi selezionare Aggiungi a filtro rapporto, Aggiungi a etichette di colonna, Aggiungi a etichette di riga o Aggiungi a valori.
  • Per trascinare un campo nell'area desiderata, fare clic sul nome del campo nella sezione campo e quindi tenendo premuto il pulsante del mouse trascinarlo in un'area della sezione layout.

Suggerimenti

Se si lavora in modalità offline, connettersi a Office.com nella parte inferiore della finestra della Guida oppure visitare la pagina Guida e procedure su Office.com.

  • Le modifiche apportate ai dati di origine dopo la creazione del rapporto di tabella pivot vengono applicate al rapporto quando si aggiorna il rapporto di tabella pivot selezionato (Strumenti tabella pivot, scheda Opzioni, gruppo Dati, pulsante Aggiorna).
  • Se si aggiungono righe all'intervallo di dati di origine, è possibile includere tali righe nel rapporto di tabella pivot modificando i dati di origine (Strumenti tabella pivot, scheda Opzioni, gruppo Dati, pulsante di modifica dei dati di origine). Se i dati di origine si trovano in una tabella di Excel, le righe aggiuntive vengono visualizzate automaticamente quando si aggiorna il rapporto di tabella pivot.

Torna all'inizio Torna all'inizio

Creare una tabella pivot da un'origine dati esterna

Quando si crea un rapporto di tabella pivot da dati esterni (dati esterni: Dati memorizzati esternamente a Excel, ad esempio in database creati in Access, dBASE, SQL Server o in un server Web.), si crea una connessione ai dati di origine memorizzati all'esterno di Excel, ad esempio in un programma database, quale Microsoft Access o Microsoft SQL Server, o in un cubo OLAP (Online Analytical Processing) (OLAP: Tecnologia database ottimizzata per la creazione di query e rapporti, in alternativa all'elaborazione di transazioni. I dati OLAP sono organizzati gerarchicamente e memorizzati in cubi anziché in tabelle.).

  1. Fare clic su una cella nel foglio di lavoro.
  2. Nel gruppo Tabelle della scheda Inserisci fare clic suTabella pivot oppure fare clic sulla freccia sotto Tabella pivot e quindi su Tabella pivot.

Icona della barra multifunzione di Excel

Verrà visualizzata la finestra di dialogo Crea tabella pivot.

Suggerimento    Per creare contemporaneamente un rapporto di tabella pivot e di grafico pivot, nel gruppo Tabelle della scheda Inserisci fare clic sulla freccia sotto Tabella pivot e quindi su Grafico pivot. Verrà visualizzata la finestra di dialogo Crea tabella pivot con grafico pivot.

  1. In Specificare i dati da analizzare fare clic su Origine dati esterna.
  2. Fare clic su Seleziona connessione.
  3. Nella casella Mostra nella parte superiore della finestra di dialogo Connessioni esistentiselezionare la categoria di connessioni per cui si desidera specificare una connessione oppure selezionare Tutte le connessioni (impostazione predefinita).
  4. Selezionare una connessione in Selezionare una connessione e quindi fare clic su Apri.

Nota    Se si seleziona una connessione nella categoria Connessioni nella cartella di lavoro, verrà riutilizzata o condivisa una connessione esistente. Se si seleziona una connessione nella categoria File di connessione in rete o File di connessione nel computer, il file di connessione (un file ODC) verrà copiato nella cartella di lavoro come nuova connessione di cartella di lavoro e quindi utilizzato come nuova connessione per il rapporto di tabella pivot.

  1. In Specificare dove collocare il rapporto di tabella pivot specificare un percorso eseguendo le operazioni seguenti:
    • Per inserire il rapporto di tabella pivot in un nuovo foglio di lavoro a partire dalla cella A1, fare clic su Nuovo foglio di lavoro.
    • Per inserire il rapporto di tabella pivot in un foglio di lavoro esistente, selezionare Foglio di lavoro esistente e quindi nella casella Posizione specificare la prima cella dell'intervallo di celle in cui si desidera posizionare il rapporto di tabella pivot.
  2. Fare clic su OK.

Un rapporto di tabella pivot vuoto verrà aggiunto nella posizione specificata con l'Elenco campi tabella pivot visualizzato per consentire l'aggiunta di campi, la creazione di un layout e la personalizzazione del rapporto.

Nota    Se si creano contemporaneamente un rapporto di grafico pivot e un rapporto di tabella pivot, il grafico verrà automaticamente visualizzato sopra il rapporto di tabella pivot associato (rapporto di tabella pivot associato: Rapporto di tabella pivot che fornisce i dati di origine al rapporto di grafico pivot. Viene creato automaticamente quando si crea un nuovo rapporto di grafico pivot. Quando si modifica il layout di uno dei rapporti, viene modificato anche l'altro.). Un rapporto di grafico pivot e il rapporto di tabella pivot associato devono sempre trovarsi nella stessa cartella di lavoro.

  1. Per aggiungere campi al rapporto, eseguire una o più delle operazioni seguenti:
    • Selezionare la casella di controllo accanto al nome di ogni campo nella sezione campi. Il campo viene posizionato in un'area predefinita della sezione layout, ma è possibile ridisporre i campi se lo si desidera.

Per impostazione predefinita, i campi non numerici vengono aggiunti all'area Etichette di riga, i campi numerici vengono aggiunti all'area Valori e le gerarchie di data e ora OLAP (Online Analytical Processing) (OLAP: Tecnologia database ottimizzata per la creazione di query e rapporti, in alternativa all'elaborazione di transazioni. I dati OLAP sono organizzati gerarchicamente e memorizzati in cubi anziché in tabelle.) vengono aggiunte all'area Etichette di colonna.

  • Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nome del campo e quindi scegliere il comando appropriato, Aggiungi a filtro rapporto, Aggiungi a etichette di colonna, Aggiungi a etichette di riga e Aggiungi a valori, per posizionare il campo in un'area specifica della sezione layout.

Suggerimento    È inoltre possibile fare clic e tenere premuto il pulsante del mouse su un nome di campo e quindi trascinare il campo tra la sezione campo e un'area nella sezione layout.

Suggerimento    È possibile utilizzare Elenco campi tabella pivot per ridisporre i campi in qualsiasi momento facendo clic con il pulsante destro del mouse sui campi nella sezione layout e quindi scegliendo l'area desiderata oppure trascinando i campi tra le aree nella sezione layout. Per ulteriori informazioni sull'elenco campi e su come ridisporre i campi, vedere Cenni preliminari sui rapporti di tabella pivot e di grafico pivot ed Eseguire il pivot dei dati in un rapporto di tabella pivot o di grafico pivot su Office.com.

Se si lavora in modalità offline, connettersi a Office.com nella parte inferiore della finestra della Guida oppure visitare la pagina Guida e procedure su Office.com.

Torna all'inizio Torna all'inizio

Creare un rapporto di grafico pivot da un rapporto di tabella pivot esistente

  1. Fare clic sul rapporto di tabella pivot.

Verrà visualizzato Strumenti tabella pivot con le schede Opzioni e Progettazione.

  1. Nel gruppo Strumenti della scheda Opzioni fare clic su Grafico pivot.

Immagine della barra multifunzione di Excel

  1. Nella finestra di dialogo Inserisci grafico fare clic sul tipo di grafico e di sottotipo di grafico desiderati. È possibile utilizzare qualsiasi tipo di grafico ad eccezione di un grafico xy, ovvero un grafico a dispersione, un grafico azionario o un grafico a bolle.

Per ulteriori informazioni sui tipi di grafico, vedere Tipi di grafico disponibili.

  1. Fare clic su OK.

Nel rapporto di grafico pivot che verrà visualizzato sono presenti filtri che è possibile utilizzare per modificare i dati presenti nel grafico.

Note    

Torna all'inizio Torna all'inizio

Convertire un rapporto di grafico pivot in un grafico standard

È possibile convertire un rapporto di grafico pivot in un grafico standard eliminando il rapporto di tabella pivot associato (rapporto di tabella pivot associato: Rapporto di tabella pivot che fornisce i dati di origine al rapporto di grafico pivot. Viene creato automaticamente quando si crea un nuovo rapporto di grafico pivot. Quando si modifica il layout di uno dei rapporti, viene modificato anche l'altro.). Se nella cartella di lavoro sono presenti più rapporti di tabella pivot e di grafico pivot, potrebbe essere necessario individuare innanzitutto il rapporto di tabella pivot associato con lo stesso nome del rapporto di grafico pivot.

  1. Eseguire una delle operazioni seguenti:
    • Se si conosce il rapporto di tabella pivot associato al rapporto di grafico pivot che si desidera modificare, fare clic sul rapporto di tabella pivot.
    • Se non si conosce il rapporto di tabella pivot associato al rapporto di grafico pivot che si desidera modificare, eseguire le operazioni seguenti:
      1. Fare clic sul rapporto di grafico pivot che si desidera modificare.

Verrà visualizzato Strumenti grafico pivot con le schede Progettazione, Layout, Formato e Analizza.

  1. Per trovare il nome del rapporto di tabella pivot associato, eseguire una delle operazioni seguenti:
    1. Nel gruppo Dati della scheda Progettazione fare clic su Seleziona dati.

Immagine della barra multifunzione di Excel

  1. Nella finestra di dialogo Selezione origine dati, nella casella Intervallo dati grafico, prendere nota del nome della tabella pivot, ovvero il testo che segue il punto esclamativo (!), e quindi fare clic su OK.
  1. Per trovare il rapporto di tabella pivot associato, eseguire la procedura seguente:
  1. Fare clic sul rapporto di tabella pivot nella cartella di lavoro.
  2. Nel gruppo Tabella pivot della scheda Opzioni fare clic su Opzioni e quindi su Opzioni.

Immagine della barra multifunzione di Excel

  1. Nella casella Nome verificare che il nome corrisponda a quello del rapporto di tabella pivot associato.
  2. Ripetere i passaggi da 1 a 3 di questa procedura per ogni rapporto di tabella pivot nella cartella di lavoro, finché non si trova lo stesso nome nella casella Nome.
  3. Fare clic su OK e quindi selezionare il rapporto di tabella pivot associato con lo stesso nome del rapporto di grafico pivot che si desidera modificare.

Verrà visualizzata la barra multifunzione Strumenti tabella pivot, che aggiunge le schede Opzioni e Progettazione.

  1. Nel gruppo Azioni della scheda Opzioni fare clic su Seleziona e quindi su Intera tabella.

Immagine della barra multifunzione di Excel

  1. Premere CANC.

Torna all'inizio Torna all'inizio

Creare un grafico standard da alcuni o tutti i dati presenti in un rapporto di tabella pivot

  1. Selezionare nel rapporto di tabella pivot i dati da utilizzare nel grafico.

Suggerimento    Per includere i pulsanti dei campi (pulsante di campo: Pulsante che identifica un campo in un rapporto di tabella pivot o grafico pivot. È possibile trascinare i pulsanti di campo per modificare il layout del rapporto oppure fare clic sulle frecce accanto ai pulsanti per modificare il livello di dettaglio visualizzato nel rapporto.) e i dati contenuti nella prima riga e nella prima colonna del rapporto, iniziare a trascinare dall'angolo inferiore destro dei dati da selezionare.

  1. Nel gruppo Appunti della scheda Home fare clic su Copia.

Immagine della barra multifunzione di Excel

Scelta rapida da tastiera  È inoltre possibile premere CTRL+C.

  1. Fare clic su una cella vuota all'esterno del rapporto di tabella pivot.
  2. Nel gruppo Appunti della scheda Home fare clic sulla freccia sotto Incolla e quindi in Incolla valori fare clic su Valori, Formattazione valori e numeri o Formattazione valori e origine.

Immagine della barra multifunzione di Excel

  1. Nel gruppo Grafici della scheda Inserisci fare clic sul tipo di grafico desiderato e quindi su un sottotipo di grafico.

Immagine della barra multifunzione di Excel

Per ulteriori informazioni sui tipi di grafico, vedere Tipi di grafico disponibili.

Torna all'inizio Torna all'inizio

Eliminare un rapporto di tabella pivot o di grafico pivot

Eliminare un rapporto di tabella pivot

  1. Fare clic in un punto qualsiasi del rapporto di tabella pivot che si desidera eliminare.

Verrà visualizzata la barra multifunzione Strumenti tabella pivot, che aggiunge le schede Opzioni e Progettazione.

  1. Nel gruppo Azioni della scheda Opzioni fare clic sulla freccia sotto Seleziona e quindi su Intera tabella.

Immagine della barra multifunzione di Excel

  1. Premere CANC.

Nota    L'eliminazione di un rapporto di tabella pivot associato a un rapporto di grafico pivot converte quest'ultimo in un grafico standard che non sarà più possibile aggiornare o sottoporre a pivot.

Eliminare un rapporto di grafico pivot

  1. Fare clic in un punto qualsiasi grafico pivot che si desidera eliminare.
  2. Premere CANC.

Nota    L'eliminazione di un rapporto di grafico pivot non determina l'eliminazione del rapporto di tabella pivot associato.

Torna all'inizio Torna all'inizio

 
 
Si applica a:
Excel 2010