Formattare i dati in tabelle

In Microsoft Office Access 2007 sono disponibili diverse opzioni di formattazione avanzate che consentono di migliorare la visualizzazione delle informazioni nelle tabelle (tabella: Oggetto che memorizza dati in record (righe) e campi (colonne). I dati riguardano generalmente una particolare categoria di elementi, ad esempio dipendenti o ordini.).

In questo articolo vengono fornite informazioni complementari sulla relazione tra le opzioni di formattazione e i tipi di dati (tipo di dati: Attributo di un campo che determina il tipo di dati che può contenere: Boolean, Integer, Long, Currency, Single, Double, Date, String e Variant (predefinito).), nonché suggerimenti su come formattare i dati presenti nelle tabelle in modo più efficace e applicare un formato di visualizzazione a una maschera di input (maschera di input: Formato composto da caratteri letterali visualizzati (come parentesi, punti e trattini) e caratteri maschera che specificano la posizione di immissione dei dati, i tipi di dati consentiti e il numero di caratteri ammesso.).

Contenuto dell'articolo


Panoramica delle opzioni di formattazione delle tabelle

In Access sono disponibili diverse opzioni per visualizzare e stampare i dati nelle tabelle. Il tipo di formattazione selezionato ha effetto solo sull'aspetto dei dati e non sulla modalità di archiviazione degli stessi. Se, ad esempio, un determinato prodotto è disponibile solo in casse, è possibile applicare un formato che controlli la visualizzazione del campo, affinché la parola cassa/e venga aggiunta alla quantità immessa nel campo. La visualizzazione di un tipo di quantità, ad esempio cassa/e, consente di evitare che si crei confusione sulla quantità ordinata.

Aggiunta di una stringa di testo come formato di visualizzazione in un campo

 Nota    Quando si applica un formato a un campo di tabella, in Access viene utilizzato lo stesso formato in tutti i controlli maschera o report associati (collegati) al campo specifico.

L'insieme di opzioni di formattazione del campo RTF (campo RTF: Campo in cui oltre al testo è possibile visualizzare la formattazione e gli elementi grafici, ad esempio un oggetto incorporato.) disponibile in Access è molto simile a quello di numerose altre applicazioni di Microsoft Office System 2007, quali Word, Excel e PowerPoint. È possibile applicare la formattazione RTF a un campo impostato sul tipo di dati Memo (tipo di dati Memo: In un database di Microsoft Access, tipo di dati per i campi. I campi Memo possono contenere fino a 65.535 caratteri.).

È inoltre possibile scegliere delle proprietà formato che si applicano esclusivamente a determinati dati nella tabella, ad esempio al valore negativo, zero o null.

Le opzioni di formattazione disponibili dipendono dal tipo di dati selezionato per il campo di tabella. Se, ad esempio, si crea un campo che utilizza il tipo di dati Contatore (tipo di dati Numerazione automatica: In un database di Microsoft Access, un tipo di dati per i campi che consente di memorizzare automaticamente un numero univoco per ogni record aggiunto a una tabella. È possibile generare tre tipi di numeri: sequenziali, casuali e ID replica.), non sarà possibile aggiungere, modificare o eliminare manualmente i numeri presenti in quel campo, ma si potrà applicare un formato di visualizzazione dei numeri.

Per molti tipi di dati è possibile utilizzare le opzioni di formattazione predefinite di Access. Per i tipi di dati che invece non ammettono l'utilizzo di formati predefiniti, è possibile personalizzare il formato, inserendo nel campo insiemi di caratteri letterali e simboli segnaposto. Per ulteriori informazioni sui formati personalizzati, vedere Panoramica delle opzioni di formattazione personalizzate.

 Nota   I tipi di dati Oggetto OLE (tipo di dati OLE Object: Tipo di dati di un campo utilizzato per oggetti creati in altre applicazioni che è possibile collegare o incorporare (inserire) in un database di Access.) e Allegato non possono essere formattati, poiché consentono di archiviare e visualizzare file creati mediante altre applicazioni.

Torna all'inizio Torna all'inizio

Visualizzazione dei dati in base alle impostazioni internazionali di Windows

Le impostazioni internazionali di Microsoft Windows influenzano la modalità di visualizzazione di tipi di dati, quali data/ora, numeri e valute, quando si applicano le opzioni di formattazione. In Windows sono disponibili numerosi formati di lingua, valuta e data/ora per i paesi o le aree che utilizzano le lingue specificate.

È ad esempio possibile utilizzare la barra per immettere un valore di data in un campo data/ora (ad esempio, 29/8/2006). Tuttavia, se si applica il formato di visualizzazione Data generica, a seconda delle impostazioni internazionali di Windows selezionate, la barra potrebbe anche non essere visualizzata.

Questo criterio si applica anche ai dati di tipo numerico e finanziario. Se si imposta l'euro come simbolo di valuta per Windows, pur immettendo degli importi con valuta straniera, quale la sterlina inglese (£), i valori verranno visualizzati in euro.

Nella procedura seguente viene illustrato come modificare le impostazioni internazionali di Windows.

Modifica delle impostazioni internazionali

Per modificare le impostazioni internazionali, seguire la procedura che si adatta al sistema operativo in uso.

In Windows Vista    

  1. Fare clic sul pulsante StartIcona del pulsante e scegliere Pannello di controllo.
  2. Fare clic su Orologio, lingua e opzioni internazionali, quindi su Opzioni internazionali e della lingua.

Verrà visualizzata la finestra di dialogo Opzioni internazionali e della lingua.

  1. Nella scheda Formati in Formato attuale fare clic su Personalizza questo formato.

Verrà visualizzata la finestra di dialogo Opzioni internazionali.

  1. Fare clic sulla scheda con le impostazioni da modificare, quindi apportare le modifiche. Per modificare ad esempio un formato numero in parte o completamente, scegliere la scheda Numeri, quindi modificare le impostazioni a seconda delle proprie esigenze.

In Microsoft Windows XP    

  1. Fare clic su Start, quindi su Pannello di controllo.
  2. Scegliere Data, ora, lingua e opzioni internazionali.
  3. Fare clic su Modificare il formato di numeri, data e ora.

Verrà visualizzata la finestra di dialogo Opzioni internazionali e della lingua.

  1. Fare clic sulla scheda Opzioni internazionali. In Standard e formati, scegliere Personalizza.

Verrà visualizzata la finestra di dialogo Opzioni internazionali.

  1. Fare clic sulla scheda con le impostazioni da modificare, quindi apportare le modifiche. Ad esempio, per modificare un formato numero in parte o completamente, scegliere la scheda Numeri, quindi modificare le impostazioni a seconda delle proprie esigenze. Per ricevere assistenza in merito a un'opzione, fare clic sul pulsante della Guida (?), quindi sull'opzione.

Torna all'inizio Torna all'inizio

Panoramica delle opzioni di formattazione predefinite

Si può scegliere di applicare uno dei formati disponibili, al fine di modificare l'aspetto dei dati in un campo di tabella. Ad esempio, se un campo è impostato sul tipo di dati Data/ora e si seleziona il formato Data in cifre, le date vengono visualizzate nella forma 24/8/2007. Se, invece, si seleziona il formato Data estesa, la stessa data viene visualizzata come venerdì 24 agosto 2007.



Formati predefiniti per i tipi di dati Numerico, Contatore e Valuta

Nella seguente tabella vengono indicati e illustrati i formati predefiniti disponibili per i tipi di dati Numerico (tipo di dati Numerico: In un database di Microsoft Access, tipo di dati per i campi progettato per i dati numerici e che può essere utilizzato nei calcoli matematici. Utilizzare invece il tipo di dati Valuta per visualizzare o calcolare valori di valuta.), Contatore (tipo di dati Numerazione automatica: In un database di Microsoft Access, un tipo di dati per i campi che consente di memorizzare automaticamente un numero univoco per ogni record aggiunto a una tabella. È possibile generare tre tipi di numeri: sequenziali, casuali e ID replica.) e Valuta (tipo di dati Valuta: In un database di Microsoft Access, tipo di dati utile per calcoli monetari o per calcoli a virgola fissa in cui la precisione è estremamente importante).

Formato Descrizione Esempio
Numero generico Formato predefinito che consente di visualizzare i numeri così come vengono immessi. È possibile visualizzare fino a 11 cifre alla destra o alla sinistra dell'indicatore decimale. Se un numero è costituito da più di 11 cifre o se il controllo non è sufficientemente grande da visualizzare tutte le cifre, il numero viene arrotondato automaticamente. In caso di numeri estremamente piccoli o grandi (più di 10 cifre a destra o a sinistra della virgola decimale), viene applicata automaticamente la notazione scientifica. 123,456
Valuta Consente di applicare il simbolo e il formato della valuta specificati nelle impostazioni internazionali di Windows. € 123.456
Euro Consente di applicare il simbolo dell'euro () ai dati numerici. Se non viene specificato, il sistema applica il formato della valuta indicato nelle impostazioni internazionali di Windows. €123.456,78
Fisso Consente di visualizzare i numeri senza il separatore delle migliaia e con due posizioni decimali. Se il valore visualizzato nel campo contiene più di due posizioni decimali, il numero viene automaticamente arrotondato. 1234,56
Standard Consente di visualizzare i numeri con il separatore delle migliaia e con due posizioni decimali. Se il valore visualizzato nel campo contiene più di due posizioni decimali, il numero viene automaticamente arrotondato. 1.234,56
Percentuale Consente di visualizzare i numeri come percentuali con due posizioni decimali e il simbolo di percentuale alla fine. Se il valore specificato contiene più di due posizioni decimali, il numero viene automaticamente arrotondato. 123,50%
Scientifico Consente di visualizzare i numeri con notazione scientifica (esponenziale). 1,23E+04

Formati predefiniti per il tipo di dati Data/ora

Nella seguente tabella vengono indicati e illustrati i formati predefiniti che si applicano al tipo di dati Data/ora (tipo di dati Data/ora: Tipo di dati dei database di Access utilizzato per la memorizzazione di informazioni relative a date e ore.).

Formato Descrizione Esempio
Data generica Formato predefinito che consente di visualizzare i valori della data come numeri e i valori dell'ora come ore, minuti e secondi. Per entrambi i valori vengono utilizzati i separatori di data e ora specificati nelle impostazioni internazionali di Windows. Se il valore non dispone di un componente temporale, viene automaticamente visualizzata solo la data. Allo stesso modo, se il valore non dispone del componente della data, viene automaticamente visualizzata solo l'ora. 29/08/2006 10.10.42
Data estesa Consente di visualizzare solo i valori della data, in base alle scelte effettuate nel formato Data estesa delle impostazioni internazionali di Windows. lunedì 29 agosto 2006
Data breve Consente di visualizzare la data nel formato gg/mmm/aaaa, utilizzando il separatore specificato nelle impostazioni internazionali di Windows. 29/ago/2006
29-ago-2006
Data in cifre Consente di visualizzare i valori della data in base al formato Data in cifre specificato nelle opzioni internazionali di Windows. 29/08/2005
29-08-2006
Ora estesa Consente di visualizzare le ore, i minuti e i secondi. In Access viene utilizzato il separatore specificato nelle impostazioni relative all'ora delle opzioni internazionali di Windows. 10.10.42
Ora breve 12h Consente di visualizzare le ore e i minuti. In Access viene utilizzato il separatore specificato nelle impostazioni relative all'ora delle opzioni internazionali di Windows. 10.10
Ora breve 24h Consente di visualizzare le ore, i minuti e i secondi. In Access viene utilizzato il separatore specificato nelle impostazioni relative all'ora delle opzioni internazionali di Windows. 10.10

Formati predefiniti per il tipo di dati Sì/No

Per la visualizzazione del tipo di dati Sì/No (tipo di dati Sì/No: Tipo di dati utilizzato per i campi che possono contenere uno solo di due valori, ad esempio Sì o No e Vero o Falso. Non sono consentiti valori Null.), in Access è disponibile un numero limitato di formati predefiniti, ma nessun formato personalizzato. Potrebbe risultare più semplice utilizzare caselle di controllo o pulsanti di opzione, anziché i valori Sì o No in una casella di testo.

Formato Descrizione
Sì/No Formato predefinito che consente di visualizzare il valore 0 per indicare No ed eventuali valori diversi da zero per indicare Sì.
Vero/Falso Consente di visualizzare il valore 0 per indicare Falso ed eventuali valori diversi da zero per indicare Vero.
Attivato/Disattivato Consente di visualizzare il valore 0 per indicare Disattivato ed eventuali valori diversi da zero per indicare Attivato.

Applicazione di un formato predefinito

È opportuno ricordare che i formati hanno un effetto solo sull'aspetto visivo dei dati e che le impostazioni internazionali di Windows consentono di controllare completamente o in parte la visualizzazione di un formato predefinito.

Per selezionare e applicare un formato predefinito, effettuare le seguenti operazioni:

  1. Nel riquadro di spostamento fare clic con il pulsante destro del mouse sulla tabella da modificare, quindi scegliere Visualizzazione Struttura dal menu di scelta rapida.
  2. Fare clic nel campo da formattare, quindi nella scheda Generale fare clic nella cella accanto alla casella Formato.
  3. Fare clic sulla freccia, quindi selezionare un formato dall'elenco. Se l'elenco è vuoto, significa che il tipo di dati non dispone di alcuna formattazione predefinita.

Verrà visualizzato lo smart tag Opzioni aggiornamento proprietà.Icona del pulsante

  1. È possibile fare clic sullo smart tag Opzioni aggiornamento proprietà e scegliere di aggiornare il formato in ogni occorrenza del campo nel database (ad esempio, in un controllo di una maschera) oppure di applicare la modifica solo alla tabella.
  2. Salvare le modifiche e aprire la tabella in visualizzazione Foglio dati. Se al passaggio 3 non è stato selezionato il formato desiderato, ritornare alla visualizzazione Struttura e selezionare un'altra opzione.

Applicazione di un formato predefinito a un campo Numero

Panoramica delle opzioni di formattazione personalizzate

Se i tipi di dati non dispongono di formati predefiniti oppure se i formati predefiniti non corrispondono alle proprie esigenze, è possibile scegliere di modificare le proprietà di visualizzazione, inserendo nel campo insiemi di caratteri letterali e simboli segnaposto.



Formati personalizzati per i tipi di dati Testo e Memo

I tipi di dati Testo (tipo di dati Testo: In un database di Microsoft Access, tipo di dati per i campi. I campi di tipo Testo possono contenere fino a 255 caratteri o il numero di caratteri specificato nella proprietà Dimensione campo se questo è inferiore a 255.), Memo (tipo di dati Memo: In un database di Microsoft Access, tipo di dati per i campi. I campi Memo possono contenere fino a 65.535 caratteri.) e Collegamento ipertestuale (tipo di dati Collegamento ipertestuale: Tipo di dati per i campi di database di Access in cui vengono memorizzati indirizzi di collegamenti ipertestuali. Un indirizzo può contenere fino a quattro parti e viene scritto utilizzando il seguente formato: testovisualizzato#indirizzo#sottoindirizzo#) non dispongono di formati predefiniti. Il tipo di dati Testo ammette solo formati personalizzati, il tipo di dati Memo sia la formattazione personalizzata che RTF, mentre il tipo di dati Collegamento ipertestuale ammette i formati personalizzati (opzioni per controllare il colore dei collegamenti).

Di norma, i formati personalizzati vengono applicati ai tipi di dati Testo e Memo, al fine di rendere i dati della tabella più facili da leggere. Se, ad esempio, i numeri di carta di credito raccolti mediante un modulo Web vengono archiviati senza spazi, è possibile utilizzare un formato personalizzato per aggiungere gli spazi appropriati e conferire maggiore leggibilità ai dati.

I formati personalizzati per i tipi di dati Testo e Memo consentono solo due sezioni di formato in una stringa. La prima sezione controlla l'aspetto del testo, mentre la seconda visualizza i valori uguali a zero o le stringhe a lunghezza zero. Se non viene specificato alcun formato, il testo nei fogli dati viene allineato automaticamente a sinistra. Per ulteriori informazioni sull'applicazione di un formato personalizzato a un campo Testo o Memo, vedere Applicazione di un formato personalizzato.

Nella seguente tabella vengono indicati e illustrati i formati personalizzati che è possibile applicare ai campi Testo e Memo.

Carattere Descrizione
@

Consente di visualizzare ogni carattere disponibile per la posizione relativa nella stringa di formato. Se nei dati sottostanti vengono posizionati tutti caratteri, i segnaposto rimanenti vengono visualizzati come spazi vuoti.

Se, ad esempio, la stringa di formato è @@@@@ e il testo sottostante è ABC, il testo verrà allineato a sinistra con due spazi vuoti iniziali.

&

Consente di visualizzare ogni carattere disponibile per la posizione relativa nella stringa di formato. Se nei dati sottostanti vengono posizionati tutti caratteri, i segnaposto rimanenti non visualizzano alcun valore.

Se, ad esempio, la stringa di formato è &&&&& e il testo è ABC, verrà visualizzato solo il testo allineato a sinistra.

! Consente di forzare il riempimento dei simboli segnaposto da sinistra a destra, anziché da destra a sinistra. È necessario utilizzare questo carattere all'inizio di ogni stringa di formato.
< Consente di forzare l'applicazione dei caratteri minuscoli a tutto il testo. È necessario utilizzare questo carattere all'inizio della stringa di formato, ma è possibile farlo precedere da un punto esclamativo (!).
> Consente di forzare l'applicazione dei caratteri maiuscoli a tutto il testo. È necessario utilizzare questo carattere all'inizio della stringa di formato, ma è possibile farlo precedere da un punto esclamativo (!).
* Se utilizzato, il carattere subito dopo l'asterisco (*) diventa una carattere di riempimento, ovvero un carattere utilizzato per riempire spazi vuoti. In genere, in Access, il testo viene visualizzato con allineamento a sinistra e nell'area a destra del valore vengono inseriti spazi vuoti. È possibile aggiungere caratteri di riempimento in qualsiasi posizione di una stringa di formato. Se si esegue questa operazione, in tutti gli spazi vuoti viene inserito il carattere di riempimento specificato.
Spazio vuoto, + - $ () Consente di inserire spazi vuoti, simboli matematici (+, -), simboli finanziari ($, ¥, £) e parentesi, in base alle proprie esigenze, in qualsiasi posizione delle stringhe di formato. Se si desidera utilizzare altri simboli matematici comuni, ad esempio la barra (\ o /) e l'asterisco (*), è necessario racchiuderli tra virgolette doppie. Anche questi caratteri possono essere inseriti in qualsiasi posizione della stringa di formato. 
"Testo" Consente di racchiudere il testo da visualizzare tra virgolette doppie.
\ Consente di forzare la visualizzazione del carattere immediatamente successivo. Lo stesso risultato si ottiene se si racchiude un carattere tra virgolette doppie.
[colore] Consente di applicare un colore a tutti i valori contenuti in una sezione del formato definito. È necessario racchiudere il nome del colore tra parentesi quadre e utilizzare uno dei nomi seguenti: nero, blu, azzurro, verde, magenta, rosso, giallo o bianco.

 Nota   Quando si specifica un formato, i simboli segnaposto vengono automaticamente riempiti con i dati del campo sottostante.

Formati personalizzati per i collegamenti ipertestuali

Per impostazione predefinita, per il tipo di dati Collegamento ipertestuale è possibile impostare formati personalizzati, nonché opzioni a livello di programma che controllano il colore dei collegamenti e dei collegamenti ipertestuali visitati (collegamento ipertestuale visitato: Collegamento ipertestuale a una destinazione già visitata. Quando si visita la destinazione di un collegamento ipertestuale, il collegamento ipertestuale cambia colore.). Per la formattazione dei collegamenti, in Access vengono utilizzate le convenzioni consuete di Office. Il testo del collegamento è sottolineato e di colore blu e diventa viola quando si fa clic sul collegamento stesso. L'indirizzo presente nel collegamento costituisce anche il testo del collegamento testo. Non è ad esempio possibile immettere http://www.contoso.com come indirizzo e utilizzare "Home Page Contoso" come testo del collegamento. Inoltre, quando si immette un indirizzo Web, in Access viene applicato un collegamento ipertestuale.

Per impostare un colore personalizzato per un collegamento ipertestuale, effettuare le seguenti operazioni:

  1. Fare clic sul pulsante Microsoft Office Icona del pulsante , quindi su Opzioni di Access.

Verrà visualizzata la finestra di dialogo Opzioni di Access.

  1. Fare clic su Impostazioni avanzate e nella sezione Generale fare clic su Opzioni Web.

Verrà visualizzata la finestra di dialogo Opzioni Web.

  1. Selezionare i colori da utilizzare per i collegamenti non visitati e per quelli visitati. Se non si desidera che i collegamenti vengano sottolineati automaticamente, deselezionare la casella di controllo Sottolinea collegamenti.

Formati personalizzati per il tipo di dati numerico

È possibile applicare un formato personalizzato a qualsiasi tipo di dati numerico (tipo di dati numeric: In un progetto di Accesso, tipo di dati numerico esatto che consente la memorizzazione di valori compresi tra -10^38 - 1 e 10^38 -1. È possibile specificare la scala (numero totale massimo di cifre) e la precisione (numero massimo di cifre a destra della virgola decimale).) per specificare i colori e le stringhe di testo. Per creare un formato personalizzato, è necessario immettere una serie di caratteri nella proprietà Formato di un campo di tabella. I caratteri sono costituiti da segnaposto, ad esempio 0 e #, da separatori, ad esempio virgole e punti, da caratteri letterali e da colori.

È inoltre possibile specificare i formati per quattro tipi di valori numerici, ovvero valori positivi, negativi, zero (0) e null (non definiti). Se si sceglie di creare un formato per ogni tipo di valore, è necessario iniziare con il formato per i valori positivi, quindi procedere con quello per i valori negativi, per passare poi a quello per i valori zero e terminare con il formato per il valori null. Ciascun formato deve inoltre essere separato dagli altri mediante punto e virgola (;).

Ad esempio, nella seguente stringa costituita da quattro formati personalizzati, i valori positivi vengono visualizzati con due posizioni decimali e i valori negativi con lo stesso numero di posizioni decimali, ma tra parentesi e in rosso. I valori zero vengono rappresentati dal numero zero seguito da due posizioni decimali e i valori null dalla parola "Non definito". Ciascuna delle quattro sezioni nella stringa è separata da un punto e virgola (;).

#.###,##;(#.###,##)[Rosso];0.000,00;"Non definito"

Viene di seguito fornita una descrizione di ciascuna sezione:

  • Il cancelletto (#) è un segnaposto per le cifre. Se non viene rilevato alcun valore, viene visualizzato uno spazio vuoto. Se si desidera visualizzare degli zeri al posto degli spazi vuoti (ad esempio, per visualizzare il numero 1234 come 1234,00), utilizzare il numero 0 come segnaposto.
  • Per impostazione predefinita, nella prima sezione vengono visualizzati valori positivi. Se si desidera utilizzare un formato con valori più elevati o con più posizioni decimali, è possibile aggiungere ulteriori segnaposto per il valore decimale, quali #.###,###. Il numero 1234,5678 verrà ad esempio visualizzato come 1.234,568. Si noti che questo formato utilizza il punto come separatore delle migliaia e la virgola come separatore decimale.

Se i valori decimali nel record superano il numero di simboli segnaposto nel formato personalizzato, i valori vengono arrotondati e vengono visualizzati solo i valori specificati dal formato. Se in un campo è ad esempio contenuto il valore 3.456,789, ma nel formato sono specificate due cifre decimali, il valore decimale viene arrotondato a 0,79.

  • Per impostazione predefinita, la seconda sezione visualizza solo valori negativi. Se i dati da immettere non contengono valori negativi, gli spazi vengono lasciati vuoti. Il formato definito nell'esempio racchiude i valori negativi con caratteri letterali, ovvero le parentesi aperte e chiuse. Il formato inoltre utilizza la dichiarazione di colore [Rosso] in modo che ogni valore negativo venga visualizzato in rosso.
  • Per impostazione predefinita, la terza sezione definisce il formato per tutti i valori zero (0). In questo caso, se il campo contiene un valore zero, viene visualizzata la stringa 0.000,00. Se si desidera visualizzare del testo anziché un numero, è possibile utilizzare la parola "Zero" (racchiusa tra virgolette doppie).
  • Per impostazione predefinita, la quarta sezione definisce gli elementi visualizzati quando un record contiene un valore null. In questo caso la parola visualizzata è "Non definito". È inoltre possibile immettere un testo diverso, ad esempio "Null" o "****". I caratteri racchiusi tra virgolette vengono considerati dal formato come caratteri letterali e vengono visualizzati come sono stati immessi.

Non è necessario utilizzare tutte le quattro sezioni. Se, ad esempio, il campo di tabella accetta i valori null, è possibile omettere la quarta sezione. Inoltre, i formati personalizzati influiscono sull'aspetto dei dati, ma non sulle modalità di immissione e di archiviazione dei dati stessi. Nella sezione successiva vengono indicati e illustrati i segnaposto e gli altri caratteri che è possibile utilizzare nei formati numerici personalizzati.

Caratteri per formati personalizzati per dati numerici

Nella seguente tabella vengono indicati e illustrati i segnaposto e i caratteri utilizzati per creare formati personalizzati per i dati numerici.

Carattere Descrizione
#

Consente di visualizzare una cifra. Ogni istanza del carattere rappresenta una posizione per un numero. Se nella posizione non è presente alcun numero, verrà visualizzato uno spazio vuoto. L'utilizzo di segnaposto non impedisce l'immissione di dati.

Se, ad esempio, si utilizza il formato #.### e si immette il valore 45 in un campo, verrà visualizzato solo il numero 45. Se si immette 12.145 in un campo, verrà visualizzato esattamente questo valore, sebbene sia stato definito solo un segnaposto a sinistra del separatore delle migliaia.

0 Consente di visualizzare una cifra. Ogni istanza del carattere rappresenta una posizione per un numero. Se nella posizione non è presente alcun valore, verrà visualizzato uno zero (0).
Separatori decimali e delle migliaia Consente di indicare la posizione in cui si desidera inserire i separatori decimali e delle migliaia. Vengono utilizzati i separatori specificati nelle opzioni internazionali di Windows. Per ulteriori informazioni su queste impostazioni, vedere Visualizzazione dei dati in base alle impostazioni internazionali di Windows.
Spazi vuoti, + - $ () Consente di inserire spazi vuoti, simboli matematici (+, -) e finanziari (¥ £ $), in base alle proprie esigenze, in qualsiasi posizione delle stringhe di formato. Se si desidera utilizzare altri simboli matematici comuni, ad esempio la barra (\ o /) e l'asterisco (*), è necessario racchiuderli tra virgolette doppie. Anche questi caratteri possono essere inseriti in qualsiasi posizione della stringa di formato.
"Testo" Consente di racchiudere il testo da visualizzare tra virgolette doppie.
 \ Consente di forzare la visualizzazione del carattere immediatamente successivo. Lo stesso risultato si ottiene se si racchiude un carattere tra virgolette doppie.
 ! Consente di forzare l'allineamento a sinistra di tutti i valori. Quando si esegue questa operazione non è possibile utilizzare i segnaposto di cifre # e 0, ma sono ammessi quelli per i caratteri di testo. Per ulteriori informazioni su questi segnaposto, vedere Formati personalizzati per i tipi di dati Testo e Memo.
 *

Consente di forzare la visualizzazione di un carattere di riempimento, ovvero un carattere utilizzato per riempire spazi vuoti, dopo l'asterisco (*). In genere, in Access, i dati numerici vengono visualizzati con allineamento a destra e nell'area a sinistra del valore vengono inseriti automaticamente spazi vuoti. È possibile aggiungere caratteri di riempimento in qualsiasi posizione di una stringa di formato. Se si esegue questa operazione, in tutti gli spazi vuoti viene inserito il carattere di riempimento specificato.

Ad esempio, il formato £##*~,00 restituirà l'importo £45~~~~~,15. La quantità di caratteri tilde (~) visualizzati nel campo dipende dal numero di spazi vuoti nel campo di tabella.

 % Consente di moltiplicare il valore per 100 e di visualizzare il risultato come un segno di percentuale finale. Utilizzare questo carattere come l'ultimo carattere in una stringa di formato.

E+, E-

–oppure–

e+, e-

Consente di visualizzare i numeri in notazione scientifica (esponenziale). Utilizzare questa opzione se il formato scientifico predefinito non è sufficiente per contenere i valori. Utilizzare E+ oppure e+ per visualizzare valori con esponenti positivi ed E- oppure e- per visualizzare esponenti negativi. È necessario utilizzare questi segnaposto con altri caratteri.

Si supponga ad esempio di applicare il formato 0,000E+00 a un campo numerico e di immettere 612345. Verrà visualizzato il valore 6,123E05. Il numero viene prima arrotondato a tre cifre decimali, ovvero a tre zero a destra o a sinistra del separatore decimale. Successivamente, viene calcolato il valore dell'esponente a partire dal numero di cifre a destra (o a sinistra, in base alle impostazione della lingua) del separatore decimale nel valore originale. In questo caso, con il valore originale sarebbe stato inserito "612345" (cinque cifre) a destra della virgola decimale. Per questo motivo, viene visualizzato il valore 6,123E+05 e il valore risultante è l'equivalente di 6,123 x 105.

[colore] Consente di applicare un colore a tutti i valori contenuti in una sezione del formato definito. È necessario racchiudere il nome del colore tra parentesi quadre e utilizzare uno dei nomi seguenti: nero, blu, azzurro, verde, magenta, rosso, giallo o bianco.

 Nota   Per informazioni dettagliate sulla creazione e applicazione di un formato personalizzato, vedere Applicazione di un formato personalizzato.

Formati personalizzati per il tipo di dati Data/ora

Se i formati predefiniti, descritti nella sezione Formati predefiniti per il tipo di dati Data/ora, non corrispondono alle proprie esigenze, è possibile avvalersi dei formati personalizzati.

Se non si specifica alcun formato predefinito o personalizzato, in Access verrà automaticamente applicato il formato Data generica, ovvero gg/mm/aaaa hh:mm:ss.

I formati personalizzati per i campi data/ora possono contenere due sezioni, una relativa alle date e l'altra relativa alle ore. Le due sezioni sono separate da un punto e virgola. È possibile, ad esempio, ridefinire il formato Data generica come indicato di seguito: gg/mm/aaaa;h:nn:ss.

Carattere Descrizione
Separatore di data Consente di indicare la posizione in cui si desidera inserire il separatore per giorni, mesi e anni. Viene automaticamente utilizzato il separatore definito nelle opzioni internazionali di Windows. Per ulteriori informazioni su queste impostazioni, vedere Visualizzazione dei dati in base alle impostazioni internazionali di Windows.
c Consente di visualizzare il formato Data generica.
g o gg Consente di visualizzare il giorno del mese espresso con una o due cifre. Nel primo caso utilizzare un segnaposto singolo, nel secondo caso utilizzarne due.
ggg

Consente di visualizzare il giorno della settimana in una forma abbreviata costituita da tre lettere.

Lunedì, ad esempio, viene visualizzato come lun.

gggg Consente di visualizzare per esteso tutti i giorni della settimana.
ggggg Consente di visualizzare il formato Data in cifre.
gggggg Consente di visualizzare il formato Data estesa.
s

Consente di visualizzare il numero del giorno della settimana.

Lunedì, ad esempio, viene rappresentato con il numero 1.

m o mm Consente di visualizzare il mese espresso con un numero di una o di due cifre.
mmm

Consente di visualizzare il nome del mese in una forma abbreviata costituita da tre lettere.

Ottobre, ad esempio, viene visualizzato come ott.

mmmm Consente di visualizzare per esteso tutti i nomi dei mesi.
q

Consente di visualizzare il numero del trimestre del calendario corrente (da 1 a 4).

Per una data del mese di maggio, ad esempio, il valore relativo al trimestre visualizzato è 2.

a Consente di visualizzare il giorno dell'anno (da 1 a 366).
aa

Consente di visualizzare le ultime due cifre dell'anno.

 Nota   È consigliabile immettere e visualizzare tutte le quattro cifre di un anno specifico.

aaaa Consente di visualizzare tutte le cifre dell'anno in un intervallo compreso tra 0100 e 9999.
Separatore di ora Consente di indicare la posizione in cui si desidera inserire il separatore per ore, minuti e secondi. Viene automaticamente utilizzato il separatore definito nelle opzioni internazionali di Windows. Per ulteriori informazioni su queste impostazioni, vedere Visualizzazione dei dati in base alle impostazioni internazionali di Windows.
h o hh Consente di visualizzare l'ora espressa con una o due cifre.
n o nn Consente di visualizzare i minuti espressi con una o due cifre.
s o ss Consente di visualizzare i secondi espressi con una o due cifre.
ttttt Consente di visualizzare il formato Ora estesa.
AM/PM Consente di visualizzare i valori orari nel formato 12 ore seguiti dal simbolo AM o PM. Il valore impostato si basa sull'orologio di sistema del computer utilizzato.
A/P o a/p Consente di visualizzare i valori orari nel formato 12 ore seguiti da A, P, a o p. Il valore impostato si basa sull'orologio di sistema del computer utilizzato.
AM PM Consente di visualizzare i valori orari nel formato 12 ore e utilizza gli indicatori relativi alle ore antimeridiane e postmeridiane specificati nelle opzioni internazionali di Windows. Per ulteriori informazioni su queste impostazioni, vedere Visualizzazione dei dati in base alle impostazioni internazionali di Windows.
Spazio vuoto, + - $ () Consente di inserire spazi vuoti, simboli matematici (+, -), simboli finanziari ($, ¥, £) e parentesi, in base alle proprie esigenze, in qualsiasi posizione delle stringhe di formato. Se si desidera utilizzare altri simboli matematici comuni, ad esempio la barra (\ o /) e l'asterisco (*), è necessario racchiuderli tra virgolette doppie. Anche questi caratteri possono essere inseriti in qualsiasi posizione della stringa di formato.
"Testo" Consente di racchiudere il testo da visualizzare tra virgolette doppie.
\ Consente di forzare la visualizzazione del carattere immediatamente successivo. Lo stesso risultato si ottiene se si racchiude un carattere tra virgolette doppie.
* Consente di forzare la visualizzazione di un carattere di riempimento, ovvero un carattere utilizzato per riempire spazi vuoti, dopo l'asterisco (*). In genere, in Access, il testo viene visualizzato con allineamento a sinistra e nell'area a destra del valore vengono inseriti automaticamente spazi vuoti. È possibile aggiungere caratteri di riempimento in qualsiasi posizione di una stringa di formato. Se si esegue questa operazione, in tutti gli spazi vuoti viene inserito il carattere di riempimento specificato.
[colore] Consente di applicare un colore a tutti i valori contenuti in una sezione del formato definito. È necessario racchiudere il nome del colore tra parentesi quadre e utilizzare uno dei nomi seguenti: nero, blu, azzurro, verde, magenta, rosso, giallo o bianco.

Torna all'inizio Torna all'inizio

Applicazione di un formato personalizzato

Per applicare un formato personalizzato, effettuare le seguenti operazioni:

  1. Nel riquadro di spostamento fare clic con il pulsante destro del mouse sulla tabella da modificare, quindi scegliere Visualizzazione Struttura dal menu di scelta rapida.
  2. Selezionare il campo da formattare, quindi nella scheda Generale fare clic nella cella accanto alla casella Formato.
  3. Immettere il formato.

È opportuno ricordare che il tipo di formato che è possibile immettere, dipende dal tipo di dati impostato per il campo selezionato al passaggio 2.

  1. Premere CTRL+S per salvare.

Se è stato applicato un formato personalizzato a un campo Testo o Memo, effettuare una prova della formattazione seguendo una delle procedure descritte di seguito:

  • Immettere valori in maiuscolo o in minuscolo, quindi verificare in che modo il formato gestisce i dati. I risultati sono quelli previsti?
  • Immettere valori più lunghi o più corti rispetto a quanto specificato (e senza separatori), quindi verificare il comportamento del formato. Vengono aggiunti spazi iniziali o finali, spazi vuoti indesiderati o caratteri non previsti?
  • Immettere una stringa a lunghezza zero o un valore null, quindi valutare se il risultato ottenuto è soddisfacente.

Dopo avere applicato un formato personalizzato a un campo Numerico, è possibile eseguire una prova del formato, effettuando una o tutte le operazioni seguenti:

  • Immettere i valori senza i separatori delle migliaia o decimali, quindi verificare in che modo il formato gestisce i dati. I separatori vengono posizionati correttamente?
  • Immettere valori più lunghi o più corti rispetto a quanto specificato (e senza separatori), quindi verificare il comportamento del formato. Vengono aggiunti zero iniziali o finali oppure spazi vuoti indesiderati?
  • Immettere un valore zero o null in un formato che prevede l'immissione di valori positivi o negativi, quindi valutare se il risultato ottenuto è soddisfacente.

Torna all'inizio Torna all'inizio

Applicazione del formato RTF

Se si dispone di un tipo di dati Memo (tipo di dati Memo: In un database di Microsoft Access, tipo di dati per i campi. I campi Memo possono contenere fino a 65.535 caratteri.) è possibile impostare il campo affinché supporti la formattazione RTF. Impostare innanzitutto i campi della tabella da formattare sul tipo di dati Memo, quindi modificare la proprietà Formato testo del campo da Testo normale a RTF.

Ad esempio, è possibile formattare in grassetto tutto il testo o parte di esso, nonché modificarne i colori. È possibile applicare la formattazione RTF ai dati in tabelle e set di risultati di una query, nonché ai dati contenuti in qualsiasi casella di testo associata ai campi Memo.

Per formattare i dati, è possibile utilizzare gli strumenti di formattazione comuni alle altre applicazioni di Office, ad esempio Word e PowerPoint.

Barra multifunzione di Access

Barra multifunzione di Access

Per abilitare la formattazione RTF per una tabella esistente che contiene dati, potrebbe essere necessario disattivare la proprietà Solo accodamenti per il campo Memo. Si suggerisce di disattivare questa proprietà anche nel caso in cui il testo nel campo Memo dovesse sparire quando si posiziona il puntatore su di esso.

MostraProcedura per disattivare la proprietà Solo accodamenti

  1. Nel riquadro di spostamento fare clic con il pulsante destro del mouse sulla tabella da modificare, quindi scegliere Visualizzazione Struttura dal menu di scelta rapida.
  2. Selezionare il campo Memo da modificare e in Proprietà campo, nella scheda Generale, scorrere verso il basso la casella delle proprietà Solo accodamenti.
  3. Fare clic nella cella accanto alla casella delle proprietà Solo accodamenti, quindi scegliere No dall'elenco.

Nella seguente procedura viene illustrato come abilitare la formattazione RTF per un campo Memo e come applicare la formattazione a un record completo o a parte di esso. Questa procedura si applica ai file di database con estensione accdb e mdb, ma non ai progetti di Access (file adp) o alle pagine di accesso ai dati.

  1. Aprire la tabella in visualizzazione Struttura.
  2. Selezionare il campo Memo per il quale si intende abilitare la formattazione RTF.
  3. In Proprietà campo fare clic sulla scheda Generale. Nella cella accanto a Formato testo selezionare RTF.
  4. Se viene visualizzato un messaggio, scegliere per chiuderlo, quindi salvare la tabella.
  5. Passare alla visualizzazione Foglio dati, quindi immettere del testo nel campo Memo.
  6. Per applicare la formattazione RTF, selezionare il testo da formattare.
  7. Utilizzare i controlli presenti nel gruppo Carattere della scheda Home per applicare la formattazione desiderata.

È possibile modificare le dimensioni del carattere, applicare il grassetto e un colore al testo.

È possibile utilizzare i comandi della proprietà RTF in visualizzazione Maschera (visualizzazione Maschera: Finestra che visualizza una maschera per la visualizzazione o l'immissione dei dati. La visualizzazione Maschera è il mezzo principale per aggiungere e modificare i dati nelle tabelle. In questa visualizzazione è inoltre possibile modificare la struttura di una maschera.), visualizzazione Foglio dati (visualizzazione Foglio dati: Finestra che visualizza i dati di una tabella, maschera, query, vista o stored procedure in formato di righe e colonne. Nella visualizzazione Foglio dati è possibile modificare i campi, aggiungere ed eliminare dati, nonché eseguire ricerche.), Anteprima di layout (Anteprima di layout: Anteprima di un report che utilizza una quantità minima di dati per visualizzare il layout generale del report. Fare clic su Anteprima di stampa per visualizzare i dati esatti visualizzati nel report.) e visualizzazione Struttura (visualizzazione Struttura: Finestra che visualizza la struttura dei seguenti oggetti di database: tabelle, query, maschere, report e macro. Nella visualizzazione Struttura è possibile creare nuovi oggetti di database e modificare la struttura di quelli esistenti.).

Se non si dispone di un mouse o di un altro dispositivo di puntamento, premere ALT spostare lo stato attivo sulla scheda Home o sulla barra multifunzione, che fa parte dell'interfaccia utente Microsoft Office Fluent. Utilizzare i tasti di direzione per spostarsi alla scheda, al gruppo e al controllo desiderato. Una volta selezionato il controllo, premere INVIO per apportare le modifiche.

Torna all'inizio Torna all'inizio

Applicazione di un formato di visualizzazione a una maschera di input

È possibile definire una maschera di input, quindi applicare un formato di visualizzazione separato agli stessi dati. Ad esempio, è possibile definire una maschera di input che aiuti gli utenti a immettere i dati in un formato europeo, quale AAAA.MM.GG, ma applicare al contempo un formato di visualizzazione che riorganizzi completamente la posizione di anno, mese e giorno. Il formato di visualizzazione Data breve, ad esempio, restituisce le date come GG-MMM-AAAA o 24 ago 2006, indipendentemente dall'impostazione originale della maschera di input. Se si dispone di una maschera di input e di un formato definito per un campo di tabella, la maschera viene visualizzata quando al campo è assegnato lo stato attivo, mentre il formato viene visualizzato quando lo stato attivo viene spostato su un altro campo.

Nella figura seguente viene illustrata l'applicazione di una maschera di data al campo Data fattura, mentre il formato Data estesa viene applicato alla proprietà Formato del campo.

Applicazione di un formato e di una maschera di input a un campo

Nella visualizzazione Foglio dati, a causa della maschera di input Data in cifre, l'utente è obbligato a immettere un valore come 30/04/2007 nel campo Data fattura, ma se lo stato attivo viene spostato su un altro campo, la data viene visualizzata nel formato Data estesa, ovvero 30 aprile 2007, perché la proprietà Formato del campo è impostata su tale valore.

Campo Data fattura in visualizzazione Foglio dati con formattazione applicata alla maschera di input

Se è stata definita una maschera di input, ma non è stato applicato alcun formato, la maschera di input viene automaticamente utilizzata per visualizzare i dati. In alcuni casi le maschere di input e i formati di visualizzazione possono essere in conflitto. Nell'esempio esempio seguente la stringa (&&&) @@@-@@@@ è stata immessa come proprietà Formato in un campo che contiene una maschera di input impostata su Numero di telefono.

Proprietà Formato per la visualizzazione della maschera di input

In visualizzazione Foglio dati, il campo ha il seguente formato.

Visualizzazione del formato della maschera di input in visualizzazione Foglio dati

Se si applica un formato di visualizzazione a un campo che dispone di una maschera di input, le impostazioni della maschera di input vengono utilizzate quando si aggiungono o si modificano i record, mentre il formato di visualizzazione viene applicato dopo avere salvato il record.

Per ulteriori informazioni sulla definizione di una maschera di input, fare clic sulla casella della proprietà MascheraDiInput, quindi premere F1. Consultare la sezione Vedere anche nel presente articolo, per informazioni sulla creazione delle maschere di input.

Torna all'inizio Torna all'inizio

 
 
Si applica a:
Access 2007